9 cose da evitare per dormire meglio

· 7 giugno 2015

La maggior parte di noi sa che un buon riposo è fondamentale per godere di buona salute, sia fisica sia emotiva. Il sonno ci permette di riposare dalle attività che svolgiamo tutti i giorni, ci aiuta a ricaricare le energie per il giorno successivo e contribuisce al buon funzionamento di tutto l’organismo. Tuttavia, lo stile di vita, l’uso di dispositivi tecnologici e molti altri fattori hanno ridotto in maniera considerevole la qualità del sonno, cosa che è diventata una delle principali cause di molti disturbi di salute.

Esistono diversi fattori che possono rovinare la qualità del sonno e provocare disturbi del sonno. Se avete difficoltà a dormire, forse avete alcune abitudini che interrompono il vostro riposo senza che ve ne rendiate conto. A seguire, vi sveleremo le 9 cose da evitare prima di andare a dormire ed assicurarvi un sonno ristoratore.

Bevande alcoliche

Alcol

Il consumo di bevande alcoliche all’inizio potrebbe provocare sonnolenza, ma è una sensazione ingannevole. Una volta che il corpo inizia a metabolizzare l’alcol, il ciclo del sonno che sembra essere riparatore, si riduce in modo significativo. L’alterazione del sonno implica risvegliarsi stanchi e incapaci di trovare la concentrazione. L’alcol, inoltre, ha proprietà diuretiche, quindi durante la notte è possibile svegliarsi perché si sente lo stimolo di fare pipì, rovinando il sonno.

Dispositivi elettronici

Diversi studi hanno confermato l’effetto negativo provocato dalla luce dei dispositivi elettronici per quanto riguarda il sonno. Le luci dei telefoni cellulari, del computer, dei tablet o anche della televisione possono interrompere il sonno perché impediscono la produzione di melatonina, l’ormone del sonno. Gli esperti raccomandano di allontanare questi dispositivi dalla camera da letto e di evitare di usarli per almeno un’ora prima di andare a dormire.

Pastiglie o farmaci

Farmaci

L’assunzione di pastiglie o altri farmaci può alterare il ritmo del sonno. In questo caso, bisogna consultare il medico per sapere se ci sono altre alternative da consumare prima di andare a dormire. Ad esempio, le pastiglie antidepressive possono avere effetti secondari sul sonno in qualsiasi senso. Le pastiglie per dormire possono creare dipendenza, che ovviamente si ripercuoterà sul sonno. I farmaci antidolorifici, inoltre, possono causare mal di stomaco e interrompere il sonno.

Alimenti piccanti o ricchi di grassi

Il consumo di alimenti piccanti o ricchi di grassi prima di dormire può alterare il ritmo del sonno perché causano reflusso acido e altri problemi di stomaco. Per questo motivo, gli esperti raccomandano di evitare questi cibi soprattutto la sera e optare per una cena leggera, da consumare qualche ora prima di andare a dormire in modo da aver il tempo di digerire.

Bere tè o caffè

Sia il tè sia il caffè hanno un effetto eccitante sull’organismo e compromettono la buona qualità del sonno se bevuti prima di andare a dormire. Queste due bevande hanno proprietà diuretiche, che probabilmente interromperanno il sonno per via dello stimolo di fare pipì. Entrambi, inoltre, contengono caffeina, che può ostacolare il sonno.

Fumare una sigaretta

Sigaretta

Anche se i fumatori assicurano di sentirsi rilassati dopo aver fumato una sigaretta, quel che è certo è che la nicotina ha un effetto stimolante che può causare o peggiorare l’insonnia. Questo vale per tutti i tipi di sigaretta, sigari, pipe o qualsiasi altro prodotto che contenga nicotina.

Allenamento intenso

La sera sembra il momento migliore per allenarsi. Alcune persone possono fare sport e goderne i benefici per la salute solo in questo momento della giornata. Tuttavia, l’attività fisica non deve essere eccessiva perché, altrimenti, potrebbe alterare la qualità del sonno.

Parlare dei problemi

Se avete problemi o qualche membro della vostra famiglia sta attraversando un brutto momento, la cosa migliore è parlarne il giorno successivo, dopo aver riposato. Se si parla di problemi o si affrontano situazioni stressanti prima di andare a dormire, questo potrebbe rendere difficile conciliare il sonno. Lo stress e l’eccessiva stimolazione prima di andare a dormire possono causare un ritardo nel sonno o parasonnie.

Lavorare fino a tardi

Dormire-male

Molte volte non abbiamo scelta e dobbiamo lavorare fino a tardi per poter rispettare tutti i nostri obblighi e doveri. Tuttavia, questa non deve diventare un’abitudine perché potrebbe causare disturbi del sonno, ansia, nervosismo e problemi di concentrazione.

Guarda anche