9 sintomi della presenza di parassiti nel corpo

· 20 gennaio 2016
Per evitare la proliferazione dei parassiti, è molto importante vigilare sulla nostra alimentazione. Per facilitare la loro eliminazione, dobbiamo evitare di assumere zuccheri e cibi industriali e privilegiare le fibre.

Molte persone pensano che i parassiti nel corpo non siano molto comuni e anzi credono che tale problema coinvolga solo i paesi più poveri del mondo; in realtà, questi organismi sono presenti in più di 3000 milioni di persone nel mondo, almeno secondo quanto stimato dall’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS).

A seconda della loro varietà, questi organismi possono alimentarsi di globuli rossi (causando anemia), di alimenti ingeriti (causando denutrizione e ansia) e, infine, possono impedire che l’organismo elimini le tossine accumulate.

La maggior parte delle persone li contraggono ingerendo acqua o alimenti contaminati, nonostante esistano anche altri mezzi di trasmissione.

Quando arrivano nell’organismo, cominciano a proliferare nell’intestino e sviluppano sintomi che interferiscono con il nostro stato di salute.

Oggi riveleremo i 9 segnali di allarme che ci permettono di individuare questi parassiti e di combatterli prima che causino altre patologie.

1. Disturbi del sonno

disturbi-del-sonno

Come molti sanno, i disturbi del sonno possono essere associati a molteplici condizioni fisiche o emotive che influiscono in modo diretto sulla diminuzione della melatonina.

Nonostante ciò possa essere causato da molteplici fattori, bisogna tenere anche in considerazione anche i parassiti. Essi possono infatti scatenare:

  • Enuresi (minzione involontaria).
  • Disturbi del sonno.
  • Digrignamento dei denti durante il sonno.
  • Insonnia.

Non dimenticate di leggere: Le conseguenze di dormire meno di 8 ore

2. Problemi cutanei

Molte delle malattie che attaccano l’organismo si riflettono sull’aspetto della pelle e causano diverse alterazioni.

Quando i parassiti si moltiplicano e crescono, è molto comune che si presentino i seguenti sintomi:

  • Ulcere.
  • Pelle secca.
  • Eruzioni e puntine.
  • Eczema.
  • Orticaria.

3. Affaticamento

Questi organismi rubano energia al corpo e scatenano forti episodi di affaticamento, depressione e una grande sensazione di spossamento che impedisce di svolgere una vita normale.

4. Sindrome del colon irritabile

Dolore-pelvico

La sindrome del colon irritabile è una condizione che prevede sintomi quali dolore addominale, gonfiore e stitichezza.

Anche se fino ad oggi non esiste una causa precisa che possa spiegarla, in molti casi si crede che possa essere relazionata alla presenza di parassiti.

5. Problemi digestivi

Questi organismi causano danni alla mucosa intestinale, che ha il compito di assorbire i principi nutritivi degli alimenti per un adeguato processo digestivo.

Dopo aver generato un’alterazione nelle cellule che la compongono, si può cominciare a soffrire di disturbi digestivi come:

  • Allergie e intolleranze alimentari.
  • Infiammazione addominale.
  • Mal di stomaco ricorrente.
  • Difficoltà digestive.

6. Infiammazione

infiammazione

La presenza di parassiti nell’organismo può portare allo sviluppo del processo infiammatorio dei tessuti del corpo e sfociare in patologie e disturbi comuni come:

  • Artrosi.
  • Dolore al petto.
  • Spasmi muscolari.
  • Indolenzimento di mani e piedi.
  • Dolore al cuore.
  • Dolore all’ombelico.

7. Peso corporeo fuori controllo

Perdere peso senza alcuna ragione apparente può essere considerato da molti un enorme beneficio; tuttavia, dietro un episodio simile può nascondersi un grave problema nel corpo causato dai parassiti.

Spesso essi impediscono il corretto assorbimento dei principi nutritivi e si nutrono del cibo che arriva nell’apparato digerente. Di conseguenza, crescono più velocemente e generano problemi di salute anche gravi.

Allo stesso modo, però, possono generare una sensazione di fame incontrollabile che provoca obesità.

8. Squilibri mentali

Quando questi patogeni invadono il corpo, possono danneggiare i processi mentali, così come il funzionamento del sistema nervoso.

Tra i vari sintomi che possiamo sperimentare sottolineamo i seguenti:

  • Ansia e stress.
  • Depressione.
  • Nervosismo.
  • Cambiamenti di umore.
  • Perdita della memoria.

9. Problemi riproduttivi

Ovaio-policistico-3

In molti casi la presenza di questi parassiti dipende da varie problematiche riproduttive o urinarie che colpiscono frequentemente le persone. Tra le più comuni ricordiamo:

  • Sindrome premestruale.
  • Irregolarità del periodo mestruale.
  • Problemi di prostata.
  • Cisti.
  • Miomi.
  • Ritenzione dei liquidi.
  • Infezioni ricorrenti nel tratto urinario.

Volete saperne di più? Leggete: Che cos’è la malattia infiammatoria pelvica?

Come eliminare i parassiti

Quando si presentano i sintomi tipici dell’attacco di questi organismi, la cosa migliore da fare è consultare un medico che studi il caso affinché prescriva un trattamento adeguato.

Sarà essenziale, inoltre, evitare il consumo di zuccheri e cibi industriali. Al contrario, bisogna incrementare il consumo di fibra, principio nutritivo che ne sostiene l’eliminazione.

D’altra parte, si possono includere nella dieta giornaliera alcuni alimenti utili per combattere questi parassiti come ad esempio:

  • More.
  • Olio di cocco.
  • Semi di zucca.
  • Aloe vera.
  • Papaya.
  • Zenzero.
  • Ananas.
  • Cavolo riccio.
  • Semi di melograno.

In ogni caso, è essenziale prestare molta attenzione ai sintomi elencati, infatti è uno dei modi più efficaci per impedire che i parassiti influiscano negativamente sulla nostra salute.

Guarda anche