Indossare abiti troppo attillati: 9 pericoli

2 dicembre 2016
Nonostante risaltino la figura e risultino attraenti, gli abiti troppo attillati causano innumerevoli problemi alla salute

Gli abiti attillati possono essere indossati per moda e perché vi piace come risaltano il vostro corpo, ma possono anche risultare stretti se siete ingrassate un po’.

Il problema è che portare vestiti troppo attillati non fa bene alla salute e dovreste evitare questa cattiva abitudine.

Ma perché? In  quest’articolo vi spiegheremo tutto.

Quando i vestiti segnano le forme

Sicuramente avrete un paio di jeans preferito che modella la vostra figura facendovi sentire sensuali, una maglia che risalta il vostro seno o una gonna molto attillata che vi piace tanto e vi sta bene.

Fin qui tutto normale se non considerate che gli abiti troppo stretti possono essere pericolosi per la salute. Soprattutto se utilizzate tessuti troppo pesanti (come il jeans) che nuocciono alla circolazione sanguigna favorendo la comparsa delle varici.

La soluzione non è utilizzare vestiti dai tessuti elastici in quanto comprimono il corpo e non permettono il corretto flusso sanguigno.

Leggete anche: 5 modi facili per migliorare la circolazione sanguigna

Vi sono anche altri problemi relazionati ai vestiti troppo stretti:

Gli abiti attillati non permettono il ritorno venoso

jeans

Negli arti inferiori del corpo questa capacità dell’organismo è vitale, per esempio, per evitare il gonfiore alle caviglie.

La mancanza di ritorno venoso è pericolosa per la salute anche perché fa sentire stanchi e affaticati. Quando un abito è troppo stretto nella zona addominale e nelle gambe, il sangue deve compiere un grande sforzo per tornare al cuore

Causano la comparsa delle varici

Questo è un problema molto comune nelle donne: l’ormone progesterone è la causa della dilatazione delle vene. Quando i vestiti sono troppo stretti, la circolazione sanguigna è scarsa e peggiora questa condizione. 

Secondo uno studio, il 31% della popolazione femminile soffre di varici (problema che si accentua a causa di pantaloni troppo stretti, dello stare in piedi per molte ore e del consumo di anticoncezionali orali).

Fomentano lo sviluppo della cellulite

donna-che-veste-i-jeans

 

Altro problema per eccellenza delle donne: in verità non sono gli abiti attillati a provocare la fastidiosa “pelle a buccia d’arancia”, ma in parte contribuiscono perché ostacolano la corretta circolazione del sangue fomentando lo sviluppo di noduli adiposi nei muscoli.

Non permettono di “respirare” bene

Se indossate abiti troppo stretti, avrete una pressione nei polmoni e nella trachea che non vi permetterà di respirare in modo adeguato.

Il movimento si produce solo fino al torace e lo scambio dei gas non viene portato a termine in modo efficace; pertanto si accumula e accelera l’ossidazione delle cellule (che causa l’invecchiamento precoce).

Come se non bastasse, la respirazione corta non ossigena in modo corretto il cervello provocando ansia e mancanza di concentrazione. Gli abiti troppo stretti, dunque, non vi faranno sentire comodi, tutto il contrario.

Causano mal di schiena

donna-che-prova-ad-abbottonarsi-i-jeans

Potreste pensare che questo problema non abbia nulla a che vedere con l’indossare i vestiti troppo stretti, ma basta fare una prova per rendervi conto che in realtà questi ultimi sono la causa di dolori lombari e cervicali.

Indossare indumenti che non permettono i movimenti  obbliga a sovraccaricare alcuni muscoli portando le vertebre a fare uno sforzo maggiore di quello che fanno di solito.

A loro volta i fianchi, compressi a causa dei vestiti troppo stretti, si sforzano di più per sostenere il peso del corpo. A fine giornata, sentirete nelle braccia e nelle gambe una sensazione di pesantezza, formicolio e bruciore causati dalla loro limitata libertà di movimento.

Rallentano la digestione

Quando i pantaloni e le cinture stringono troppo la zona addominale, non permettono al ventre di allargarsi mentre mangiate o alla fine dei pasti. Lo stomaco si dilata durante la digestione grazie ad alcuni acidi necessari a questo particolare processo.

Gli abiti attillati causano indigestione, acidità e reflusso gastrico provocando anche stitichezza e gonfiore addominale.

Sono responsabili della formazione dei funghi vaginali

Portare vestiti praticamente attaccati alla pelle aumenta la temperatura e l’umidità del corpo. Nella zona vaginale questo può provocare la comparsa di funghi e batteri causa di cattivi odori e di disturbi quali la candida.

Nel caso degli uomini, portare intimo o pantaloni troppo stretti pregiudica la qualità degli spermatozoi, oltre a causare dolore ai testicoli.

Visitate quest’articolo: Combattere il batterio che causa bruciore, diarrea e gonfiore

Causano problemi cutanei

donna-obesa-con-vestiti-stretti

Anche la pelle soffre molto se non può “respirare”. Per esempio, se i vestiti che indossate oltre ad essere troppo stretti sono anche fatti con materiali che non permettono la traspirazione, si può presentare rossore, prurito e anche peli incarniti (in quanto il pelo non riesce a crescere con facilità).

Aumentano la sudorazione

Altra conseguenza dell’indossare vestiti troppo stretti è il cattivo odore ad ascelle, piedi e parti intime. I tessuti di nailon e licra sono i peggiori, in quanto si trasformano in terreno fertile per lo sviluppo di molti tipi di batteri.

Guarda anche