Abitudini che condizionano il riposo notturno

· 24 agosto 2018
Le abitudini che precedono il momento di andare a letto sono determinanti per raggiungere la condizione di rilassamento necessaria per conciliare il sonno

Molti elementi influenzano il nostro riposo. Quello che solitamente facciamo prima di andare a letto condiziona la qualità del nostro sonno.

Il sonno non solo regola gli aspetti psicologici del corpo, ma è importante anche per lo sviluppo cognitivo, infatti affina i processi di apprendimento e di memoria. Il corpo riposa e si rigenera fisicamente e mentalmente.

Quando andiamo a dormire, il nostro corpo attiva una serie di processi: la pressione sanguigna diminuisce e lo stesso vale per le funzioni respiratorie e sensoriali. Il corpo, così facendo, si rilassa e riposa.

I momenti che precedono il riposo notturno sono fondamentali per raggiungere lo stato di rilassamento necessario. Ecco perché le nostre abitudini serali giocano un ruolo non indifferente.

Ad esempio, cenare pesante prima di andare a letto mantiene attivo il sistema digerente. Lo stesso vale per il cervello se viene stimolato eccessivamente.

Vi invitiamo a leggere anche: Cani e sonno: perché dormono così tanto?

I migliori consigli da seguire prima di andare a letto

Ragazza davanti al frigorifero sceglie cosa mangiare

Bisogna preparare il corpo prima di dormire. Come una macchina, l’organismo necessita di essere programmato, attraverso abitudini e routine, per attivarsi o disattivarsi.

Abituare l’organismo a seguire una routine è un modo per ottenere i risultati sperati.

  1. Cena leggera: l’alimentazione condiziona il modo in cui conciliamo il sonno. Se mangiate pesante o scegliete alimenti ricchi di zuccheri, sarà difficile prendere sonno.

Molti cibi non stimolano solo il corpo, ma anche il cervello. Bisogna evitare i carboidrati complessi per via dell’elevato contenuto di zuccheri.

  1. Pochi liquidi: ci sono persone che hanno l’abitudine di bere un bicchiere d’acqua prima di coricarsi.

In realtà, non bisognerebbe bere alcun liquido fino a due ore prima di andare a letto. L’ultima bevanda della giornata può essere un tè rilassante che aiuti a conciliare il sonno.

Vi consigliamo di leggere anche: I 6 migliori infusi per dormire meglio

Esercizi e musica

Ragazza balla e ascolta musica

  1. Lo stesso orario tutti i giorni: la routine, anche quella del sonno, è importante per il corpo. Dormire e alzarsi tutti i giorni alla stessa ora abituerà l’organismo al riposo. Il corpo deve abituarsi a dormire la stessa quantità di tempo tutti i giorni.
  2. Una passeggiata in casa: camminare in casa è una buona abitudine prima di andare a dormire. Questo aiuta a mettere da parte le preoccupazioni affinché non influenzino il riposo notturno.

Si può approfittare di questi momenti per riflettere sulla giornata appena trascorsa e prepararsi a quella successiva.

  1. Esercizi di respirazione: inspirare ed espirare in maniera consapevole e pausata allevia le tensioni. Inoltre, ossigena il cervello, controllandone gli stimoli, e scarica l’ansia. 
  1. Musica per dormire: ci sono persone che ricorrono alla musica per dormire. Consigliamo musica classica a basso volume, oppure musica d’ambiente o suoni della natura che favoriscono il rilassamento.
  1. Attività fisica: è dimostrato che l’attività fisica prima di andare a dormire favorisce il rilassamento. Un corpo allenato sente la naturale stanchezza che serve per dormire.

L’eccezione è quella di evitare gli sport da competizione perché stimolano il cervello e lo mantengono in stato di allerta. Questo, ovviamente, potrebbe creare problemi a conciliare il sonno e a riposare adeguatamente.

Leggete anche: Esercizi prima di andare a dormire per prevenire l’insonnia

Abitudini sconsigliate prima del riposo notturno

Ragazza con il cellulare in mano

Per garantire una buona notte di sonno, è importante evitare alcune cattive abitudini. Ecco cosa non fare prima di coricarsi:

  1. Usare dispositivi elettronici a letto: i cellulari e i computer stimolano il cervello in maniera eccessiva. Se dovete per forza usarli, una buona camminata per le stanze della casa rilasserà la mente.
  1. Dormire con la televisione accesa: l’esposizione a immagini, colori e suoni stimola il cervello. Dormire con la televisione accesa ha lo stesso effetto dell’uso dei dispositivi elettronici prima di andare a letto.
  1. Consumare bibite stimolanti: bisogna evitare caffè, tè o cioccolata prima di andare a letto perché impediscono di conciliare il sonno.
  1. Controllare l’agenda del giorno successivo: ci sono persone abituate a rivedere i programmi del giorno successivo prima di andare a letto, ma questo potrebbe generare ansia e preoccupazione.
Guarda anche