5 rimedi naturali per la pressione alta

13 maggio 2018
Per scoprire se soffriamo di pressione alta è fondamentale rivolgersi a uno specialista che svolga tutti gli accertamenti del caso. Successivamente, migliorare la nostra dieta ci aiuterà a tenerla sotto controllo.

A soffrire di pressione alta solitamente sono le persone in avanti con l’età. I motivi della sua insorgenza sono riconducibili ad abitudini e comportamenti nocivi come lo stress, il sovrappeso o l’elevato consumo di alcool e di sale.

Benché sia possibile prevenirla, si corre comunque il rischio di soffrirne. Per curarla, i rimedi fatti in casa o quelli naturali sono un’alternativa che è sempre necessario tenere a portata di mano, qualora facciano capolino i primi sintomi.

Cos’è la pressione alta?

Conosciuta anche con il nome di ipertensione, non è altro che l’aumento del livello di forza della circolazione del sangue attraverso i vasi sanguigni. La velocità del flusso sanguigno risulta più elevata del normale, e questo causa notevoli problemi circolatori.

La pressione alta è collegata al cosiddetto colesterolo “cattivo” (LDL), e comincia a diventare un problema a partire dai 55 anni d’età.

misurazione della pressione dal dottore

Per prevenirne l’insorgenza è consigliabile esaminare con attenzione i precedenti in famiglia, dato che la componente genetica svolge un ruolo determinante nello sviluppo della malattia.

Quali sono i sintomi della pressione alta?

I sintomi più comuni dell’ipertensione sono:

  • Nausea e vomiti
  • Capogiri
  • Arrossamento del viso
  • Visione offuscata
  • Dolore al petto
  • Mal di testa

La scelta migliore sarà sempre quella di farsela misurare, per togliersi ogni dubbio davanti a qualche sintomo sospetto. Lo strumento utilizzato per misurare la pressione è conosciuto come sfigmomanometro.

Lo strumento misura l’entità della pressione sistolica (la pressione del sangue nelle arterie) e la pressione diastolica (che misura il numero di battiti del cuore).

I valori ottenuti devono essere discussi assieme al proprio medico, affinché analizzi i risultati e indichi cosa bisogna fare.

Come si previene la pressione alta?

Ipertensione arteriosa

L’ipertensione non ha cura, e per questo motivo la prevenzione è la cosa più importante in queste situazioni. Per evitare di soffrirne, si consiglia di ridurre il consumo di sale e di fare attività fisica di frequente. Questi accorgimenti miglioreranno la capacità cardiovascolare in modo notevole.

Si consiglia inoltre di seguire una dieta equilibrata, ricca di frutta e verdura. D’altro canto, il consumo di alcool o tabacco dovrebbe essere, se non completamente eliminato, perlomeno diminuito.

Rimedi naturali per trattare la pressione alta

I rimedi di origine naturale rappresentano sempre una buona scelta quando si tratta di curare la pressione alta. Questo è fondamentale, dal momento che i suoi sintomi possono manifestarsi a volte senza alcun preavviso.

Un iperteso dovrebbe avere sempre qualcosa a portata di mano per tenerla sotto controllo. Alcuni di questi rimedi sono:

1. Aglio

L’aglio ha la capacità di  ridurre dell’8% la pressione arteriosa. Possiede proprietà antiossidanti che aiutano a migliorare lo stato della pelle e il funzionamento del sistema nervoso. Con l’aglio è possibile preparare diversi rimedi fatti in casa.

  • E’ consigliabile consumare uno spicchio d’aglio ogni giorno, come trattamento per la pressione arteriosa, e per questo l’ideale è conservare in frigo un vasetto contenente teste d’aglio sbucciate.
  • Invece di inghiottire o masticare uno spicchio d’aglio, lo si può mettere in un vasetto pieno d’acqua e lasciarcelo tutta la notte.
  • L’acqua potrà poi essere mescolata al succo di limone, per essere poi bevuta a digiuno. Questo contribuirà a stabilizzare il pH dello stomaco, oltre a favorire una migliore digestione dei cibi.

2. Frullato di prezzemolo e limone

Bisogna frullare un limone intero col prezzemolo e bere il frullato a digiuno. Questo rimedio previene l’ipertensione, dal momento che entrambi gli ingredienti svolgono un’azione diuretica, eliminando liquidi trattenuti che possono generare pressione.

  • Un altro metodo abbastanza utile consiste nel bere del succo di limone disciolto in acqua tiepida, preferibilmente di mattina e a digiuno.

3. Avena

Il consumo di avena può ridurre il colesterolo anche del 5%, oltre a combattere l’ipertensione e contribuire alla regolazione del flusso sanguigno.

Avena per contrastare l'ipertensione

  • Per utilizzarla, è necessario mettere a bollire dell’acqua, aggiungere l’avena e lasciare riposare. Bisogna bere non meno di un litro di quest’acqua ogni giorno.

4. Magnesio

Benchè il cloruro di magnesio possa essere ottenuto tramite alimenti come la barbabietola e la frutta secca, lo potete usare come trattamento specifico per la pressione alta.

Potete trovarlo presso negozi di prodotti biologici o in farmacia.

  • Per prepararlo, usate 1 litro di acqua bollente e aggiungeteci 33 grammi di cloruro di magnesio (2 cucchiai), e poi mescolate.
  • Si consiglia di prenderne un bicchierino a digiuno, tutti i giorni.
  • Questo è un metodo di prevenzione, dal momento che la carenza di questo minerale nel corpo aumenta il rischio di soffrire di ipertensione.

5. Barbabietola

Succo di barbabietola

Grazie alle sue caratteristiche e al suo sapore, assumerla è molto semplice. Che la si metta nell’insalata o che la si frulli, esistono diverse maniere per incorporarla nella nostra dieta e sfruttare così le sue caratteristiche.

  • Per contrastare l’ipertensione, è possibile ottenere migliori risultati consumando del succo di barbabietola a digiuno.
  • Non dovrete far altro che bollirla, frullarla e assumere la bevanda.

La pressione alta può causare molti problemi alla vostra salute: fate tutto il necessario per prevenirla.

Guarda anche