6 abitudini che possono nuocere alla salute cerebrale

28 settembre 2017
Alcune abitudini che magari non consideriamo pericolose in realtà sono nocive per la nostra salute cerebrale e le nostre capacità cognitive

Siamo tutti consapevoli dell’importanza di una buona salute cerebrale, ma spesso adottiamo certe abitudini che possono deteriorarla o causarle diversi disturbi.

È vero che le malattie cognitive sono legate a fattori genetici e all’età, ma possono anche essere la conseguenza di alcune abitudini quotidiane.

Il problema è che non tutti sanno come prendersi cura del proprio cervello ed ignorano che certe abitudini possono accelerarne l’invecchiamento.

I neuroni e i tessuti cerebrali, di conseguenza. subiscono danni con serie ripercussioni sul loro funzionamento e viene meno, quindi, una buona qualità di vita.

Per questo motivo, è importante scoprire quali sono le abitudini che danneggiano la salute cerebrale e cosa fare per ridurre i rischi.

Abitudini che nuocciono alla salute cerebrale

1. Consumare troppi zuccheri

Mangiare troppi zuccheri nuoce alla salute cerebrale

Il consumo eccessivo di zucchero raffinato è legato ad un possibile aumento dei rischi di sviluppare malattie metaboliche e cerebrali.

Lo zucchero, presente in moltissimi alimenti, riduce la produzione di sostanze chimiche nel cervello e, con il passare del tempo, ne compromette le funzioni.

Il consumo quotidiano di zuccheri è causa di ansia, depressione e demenza.

Vi invitiamo a leggere anche: 5 strategie per canalizzare e ridurre l’ansia in 15 giorni

Consigli

  • Scegliete dolcificanti naturali come il miele, lo zucchero di cocco o la stevia.
  • Controllate le etichette degli alimenti e optate per alternative povere di zucchero.

2. Saltare la colazione

Fare una sana colazione è un’abitudine essenziale per mantenere il cervello forte, sano e giovane.

Questo pasto, il più importante della giornata, apporta al corpo un’elevata quantità di nutrienti essenziali che lo mantengono attivo per tutta la giornata.

Saltare la colazione o sostituirla con alternative poco sane aumenta il rischio di soffrire di problemi metabolici, emotivi e di memoria.

Dato che diminuiscono le energie, l’attività dei neuroni rallenta ed è più difficile concentrarsi.

Consigli

Pianificate la vostra colazione tutti i giorni della settimana e assicuratevi che apporti:

  • Vitamine
  • Minerali
  • Fibra alimentare
  • Proteine
  • Acidi grassi Omega 3
  • Antiossidanti

3. Fumare

Fumare nuoce alla salute cerebrale

I fumatori sono esposti ad una grande quantità di tossine che, con il passare del tempo, compromettono i tessuti di diversi organi.

Queste sostanze tossiche accelerano il processo di invecchiamento cellulare e, oltre ad aumentare il rischio di un tumore, interferiscono anche a livello cognitivo.

Ovviamente questo riguarda anche i fumatori passivi, che possono sviluppare demenza o Alzheimer.

Consigli

  • Abbandonate il prima possibile il vizio del fumo e adottate sane abitudini per controllare l’ansia.
  • Evitate l’esposizione al fumo di sigaretta.

Vi invitiamo a leggere anche: Identificati i meccanismi cerebrali per smettere di fumare

4. Non bere acqua a sufficienza

Il consumo insufficiente di acqua è uno dei fattori che più influiscono nel deterioramento precoce dei tessuti cerebrali.

La disidratazione riduce i livelli di energia, influisce sullo stato d’animo e riduce la concentrazione.

Questo perché il cervello è composto in gran parte da acqua, quindi una riduzione della stessa comporta l’interruzione delle sue funzioni.

La mancanza di liquidi nuoce anche alla salute circolatoria e al processo di ossigenazione delle cellule cerebrali.

Consigli

  • Bevete dai 6 agli 8 bicchieri di acqua al giorno.
  • Aumentate il consumo di frutta e verdura ricche di acqua.
  • Preparate infusi, succhi o altre bevande naturali.

5. Dormire male

Dormire male nuoce alla salute cerebrale

Una cattiva qualità del sonno riduce la produttività fisica e mentale e, di conseguenza, anche la salute emotiva.

Dato che l’organismo non riposa a sufficienza, le funzioni del lobo frontale diminuiscono e questo compromette il pensiero creativo.

Aumenta la secrezione dell’ormone dello stress e diminuisce la capacità di risolvere i problemi di vita quotidiana.

Consigli

  • Dormite in un ambiente tranquillo, non meno di 8 ore.
  • Evitate l’uso di dispositivi elettronici prima di dormire.
  • Fate una cena leggera, 2 o 3 ore prima di andare a letto.

Leggete anche: 4 tecniche di respirazione molto efficaci per combattere lo stress

6. Essere esposti all’inquinamento

Per poter svolgere le sue funzioni senza problemi, il cervello ha bisogno di una somministrazione continua di ossigeno che gli consenta di mantenere il normale livello di energia.

Tuttavia, negli ambienti inquinati, possono esserci delle difficoltà nel trasporto di ossigeno alle cellule.

Di conseguenza, diminuisce l’efficienza del lavoro cognitivo e aumenta il rischio di soffrire di demenza.

Consigli

  • Evitate il più possibile gli ambienti inquinati e, in caso contrario, prendete delle precauzioni.
  • Cercate di raggiungere zone verdi dove respirare aria pulita.

Come potete vedere, alcune delle abitudini che sembrano innocue in realtà possono avere serie conseguenze per la salute cerebrale.

Cercate di abbandonarle e di attenervi ai consigli dati.

Guarda anche