Acqua con limone per disintossicare il fegato

15 dicembre 2015
Grazie al succo di limone e al suo apporto di vitamina C e antiossidanti, riusciremo a proteggere il nostro fegato, l'organo che si incarica di depurare l'organismo e ottimizzarne le funzioni

Bere abbondante acqua nell’arco della giornata è un’abitudine sana che apporta notevoli benefici. Non solo permette di mantenerci ben idratati, ma aiuta anche l’organismo a regolare molte delle sue funzioni e a mantenere un ottimo stato di salute.

Nel nostro blog abbiamo spesso parlato di quanto sia vantaggioso iniziare la giornata con un bicchiere d’acqua tiepida con limone. Si tratta di un metodo per potenziare ancora di più i benefici dell’acqua, unendola con uno dei frutti che ci offre la natura con più proprietà medicinali.

Ebbene, sapete che l’acqua con il limone riesce a potenziare anche la nostra salute epatica? Scoprite di cosa si tratta leggendo questo articolo.

Perché l’acqua con il limone è positiva per il nostro fegato?

Bere acqua con limone appena svegli e a digiuno è un modo per attivare il nostro sistema digestivo, di mettere in moto la pulizia epatica e intestinale per depurare il nostro organismo dalle tossine.

Ciò che possiamo fare, ad esempio, è seguire questa terapia per 7 giorni di seguito, interrompere per una settimana e vedere che effetti riscontriamo.

Se ci sentiremo più leggeri, vuol dire che abbiamo smesso di trattenere tanti liquidi, che digeriamo meglio e che di sera non abbiamo più la pancia gonfia, significa che qualcosa di buono sta succedendo nel nostro organismo.

Perché dobbiamo includere il succo di limone nel nostro bicchiere d’acqua piuttosto che un altro frutto? 

  • Il limone è un antisettico naturale molto ricco di vitamina C.
  • È uno dei frutti più alcalinizzanti offerti dalla natura.
  • Ci aiuta a ristabilire l’equilibrio del pH del corpo. Un organismo più alcalino può evitare molte più malattie e dispone di tessuti più sani, protetti e resistenti di fronte agli attacchi dei radicali liberi.
  • Come sapete già, l’organo che ha il compito di filtrare le tossine presenti nel sangue è il fegato. Se gli offriamo un apporto naturale di antiossidanti e vitamina C, lo proteggeremo e ottimizzeremo le sue funzioni. 
  • I limoni, inoltre, ci aiutano a digerire meglio, in modo tale da ottenere tutti i principi nutritivi del cibo grazie ai quali gli intestini si mantengono più puliti.

Tutto ciò permette che tali principi nutritivi arrivino al flusso sanguigno privi di tossine, senza elementi nocivi che il fegato si vede obbligato a depurare.

Scoprite il potere curativo del succo della scorza di limone

Acqua con limone per il fegato grasso

acqua-con-limone

Quando ci apprestiamo a bere acqua con limone a digiuno, è molto importante conoscere prima i nostri bisogni. Per questo motivo, vi consigliamo per prima cosa di osservare come vi sentite. Se notate acidità o malessere, smettete di assumere questo rimedio.

È chiaro che si tratta di una terapia naturale molto conosciuta, un rimedio casalingo che ognuno di noi ha preso almeno una volta nella vita quando si è sentito male.

Bere acqua con limone è altamente consigliato quando si soffre di fegato grasso. Ecco perché:

  • Il fegato, come sapete già, è capace di rigenerarsi da solo se si vede danneggiato. Un problema molto comune è che si infiammi, che le sue cellule si riempiano di grasso e che smetta di portare a termine le sue funzioni depurative.
  • Cominciare la giornata con questo trattamento, vi aiuterà a depurare i grassi, gli zuccheri e a disinfiammare il fegato, riempiendolo di antiossidanti e della sempre utile vitamina C.
  • Vi aiuterà ad avere un organismo più alcalino, ideale per favorire il benessere e rafforzare il sistema immunitario.

Volete saperne di più? Leggete: Come dimagrire grazie al limone?

Acqua con limone in caso di cirrosi o epatite

Sia la cirrosi sia l’epatite hanno a che fare con un importante deficit vitaminico. Bere acqua con limone comporta un’incredibile serie di benefici che vale la pena tenere in considerazione in questi casi.

Non possiamo dimenticare che si tratta di un agrume che possiede un indice glicemico molto basso e che è molto più sano rispetto ad altri alimenti ricchi di carboidrati semplici.

Come dobbiamo assumere acqua con limone per rafforzare il nostro fegato?

fegato

La cosa migliore è preparare il succo di mezzo limone (meglio se biologico), e mescolarlo con un bicchiere di acqua tiepida (200 ml).

Bevetelo a digiuno appena svegli e poi aspettate dai 30 ai 35 minuti prima di fare colazione.

Seguite questo trattamento per circa una settimana e poi interrompetelo nel corso della settimana successiva, osservando gli effetti prodotti sul vostro organismo.

Scoprite i benefici e usi della scorza di limone

Quando non è consigliato assumere acqua con limone?

Non dovete assumere acqua con limone se soffrite di calcoli biliari. Il limone fa aumentare la produzione di bile al fine di migliorare la digestione, ma questo eccesso di bile può tradursi in un drenaggio eccessivo e in un maggior rischio di formazione di calcoli.

Non è consigliabile abusare del succo di limone, infatti, in questo caso può causare acidità. Se notate un certo malessere aggiungendo il succo di mezzo limone, potete provare a diminuire la dose e a diluirlo in più acqua.

Una volta trovata la giusta quantità per il vostro organismo, potrete godere delle proprietà di questo rimedio per migliorare la salute del vostro fegato. Ne varrà sicuramente la pena!

Guarda anche