Acqua micellare: cos’è e a cosa serve?

20 Novembre 2020
L'acqua micellare viene nominata spesso quando si parla di cura della pelle, eppure i suoi benefici sono poco noti. Li descriviamo in questo articolo e spieghiamo con esattezza a cosa serve.

Negli ultimi tempi, l’acqua micellare ha acquisito sempre più importanza nella skincare quotidiana. Il suo uso come detergente per la cute del viso è aumentato, così come la vendita di prodotti che la contengono.

Questi cosmetici, oltre a pulire a fondo, lasciano la pelle morbida e levigata. Nelle righe che seguono diamo ulteriori informazioni sull’acqua micellare.

Cos’è l’acqua micellare?

L’acqua micellare, chiamata anche soluzione micellare, è uno dei prodotti più popolari per la cura e la pulizia del viso. È considerato un dermofarmaceutico, ovvero una formulazione destinata alla pelle che può essere acquistata in farmacia.

La sua formula include tensioattivi delicati che generano micelle. Si tratta quindi di una formula chimica che si basa sul legame delle molecole attraverso le loro estremità idrorepellenti.

Le micelle hanno la funzione di mettere in contatto la superficie della pelle e lo sporco. Quindi, attraverso l’unione con l’acqua, vengono rimosse le impurità idrosolubili e liposolubili.

Oltre ai tensioattivi, contiene una varietà di sostanze aggiunte, come idratanti, astringenti o emollienti. Queste sostanze le conferiscono ulteriori proprietà e rendono l’acqua micellare un cosmetico completo.

 

Acqua micellare al microscopio.
Il principio chimico di questo prodotto è la formazione di micelle che si legano allo sporco.

Ti può interessare: 5 consigli per pulire correttamente la pelle

A cosa serve?

L’acqua micellare non è solo delicata, ma anche molto efficace nella rimozione di sporco, trucco e grasso. A sua volta, aiuta a pulire i pori mentre tonifica la pelle.

È un prodotto che non contiene alcol e, secondo la rivista JAAD, migliorare l’idratazione cutanea riducendo l’irritazione e l’infiammazione. In questo modo, la pelle rimane morbida, elastica e liscia.

Esistono formulazioni diverse a seconda del tipo di pelle su cui deve essere applicato il prodotto: normali o eudermiche, secche o alipiche, grasse, anziane, miste o secca.

Va da sé che, per poter scegliere l’acqua micellare adeguata, è essenziale conoscere il proprio tipo di pelle. In caso di difficoltà nel definire la propria composizione dermica, è buona prassi consultare un dermatologo.

Come usarla nella propria routine quotidiana?

Un’adeguata igiene e cura della pelle si basa sulla realizzazione di una routine quotidiana nella quale si utilizzano diversi prodotti. L’ideale sarebbe eseguire una routine di pulizia due volte al giorno, cominciando sin dal mattino per rimuovere le cellule morte e il sebo prodotti durante il sonno.

La sera è un altro ottimo momento per eseguire la pulizia del viso al fine di rimuovere il trucco ed eliminare lo sporco accumulatosi durante la giornata.

L’acqua micellare in una routine di skincare sostituisce tutti i prodotti che l’hanno preceduta, poiché è una sostanza capace di sostituire gli igienizzanti, i tonici e gli idratanti. In questo modo, il tempo dedicato alla cura personale si riduce a un singolo passaggio.

Al momento, si discute ancora riguardo la necessità di rimuovere o meno l’acqua micellare dopo l’utilizzo. Secondo gli studi di Dermatologic Therapy, è consigliabile risciacquare il viso, poiché gli agenti detergenti presenti al suo interno possono irritare la pelle.

Leggete anche: Beauty routine per la notte: 7 consigli da mettere in pratica

5 benefici dati dall’uso quotidiano dell’acqua micellare

L’acqua micellare non è utile solo per la pulizia del viso, ma protegge anche la pelle offrendo importati benefici. Ricordiamo i seguenti:

  • Idratazione: la stragrande maggioranza delle acque micellari contiene glicerina, che idrata la pelle evitando che diventi secca. Secondo gli studi di Archives of Dermatological Research, il glicerolo ha un alto potere igroscopico.
  • Rimozione di sporco e grasso: possibile grazie alla presenza di micelle che attraggono le particelle di sporco.
  • Adatta a qualsiasi tipo di pelle: ha un potenziale aggressivo molto basso, ciò la distingue da saponi e altre lozioni detergenti. Inoltre, ne esistono diverse formulazioni per ogni esigenza.
  • Pulizia della pelle: essendo un agente delicato, pulisce i pori senza irritare o favorire la comparsa di acne. Come afferma uno studio pubblicato sul Journal of Dermatology, l’uso combinato di un detergente viso e prodotti idratanti è sicuro ed efficace.
  • Struccante: si tratta di un prodotto facile da portare con sé e facile da usare, cosa che lo rende un efficace struccante in qualsiasi momento, senza bisogno di acqua corrente.

 

Applicare la acqua micellare tramite un dischetto di cotone.
Possiamo facilmente portare l’acqua micellare con noi, ciò permette la pulizia del viso senza bisogno di acqua corrente.

L’importanza dell’acqua micellare nella routine quotidiana

L’acqua micellare è uno dei prodotti più completi se teniamo conto della sua composizione e delle sue proprietà. I benefici che offre la rendono preziosa per chi la usa. Presenta pochi pochi effetti indesiderati e ha il vantaggio di ridurre le routine a un minor numero di passaggi.

È uno degli ingredienti chiave per l’igiene del viso data la vasta gamma di opzioni offerte. La possibilità di essere adatta a pelli diverse porta a preferirla ad altre lozioni.

  • Atrux-Tallau N, Romagny C, Padois K, Denis A, Haftek M, Falson F, Pirot F, Maibach HI. Effects of glycerol on human skin damaged by acute sodium lauryl sulphate treatment. Arch Dermatol Res. 2010 Aug;302(6):435-41. doi: 10.1007/s00403-009-1021-z. Epub 2009 Dec 31. PMID: 20043170.
  • Isoda K, Seki T, Inoue Y, Umeda K, Nishizaka T, Tanabe H, Takagi Y, Ishida K, Mizutani H. Efficacy of the combined use of a facial cleanser and moisturizers for the care of mild acne patients with sensitive skin. J Dermatol. 2015 Feb;42(2):181-8. doi: 10.1111/1346-8138.12720. Epub 2014 Dec 6. PMID: 25483138.
  • Draelos Z, Hornby S, Walters RM, Appa Y. Hydrophobically modified polymers can minimize skin irritation potential caused by surfactant-based cleansers. J Cosmet Dermatol. 2013 Dec;12(4):314-21. doi: 10.1111/jocd.12061. PMID: 24305430; PMCID: PMC4285286.
  • Cerezo, Beatriz Imedio. NUEVAS TENDENCIAS EN DERMOFARMACIA: EL AGUA MICELAR, ANÁLISIS DE COMPOSICIÓN Y CONSUMO. Diss. UNIVERSIDAD COMPLUTENSE, 2017.
  • Ananthapadmanabhan KP, Moore DJ, Subramanyan K, Misra M, Meyer F. Cleansing without compromise: the impact of cleansers on the skin barrier and the technology of mild cleansing. Dermatol Ther. 2004;17 Suppl 1:16-25. doi: 10.1111/j.1396-0296.2004.04s1002.x. PMID: 14728695.
  • Kuehl BL, Fyfe KS, Shear NH. Cutaneous cleansers. Skin Therapy Lett. 2003 Mar;8(3):1-4. PMID: 12858234.