Alimenti da evitare in caso di ipotiroidismo

· 17 febbraio 2018
Se soffriamo di ipotiroidismo, è molto importante imparare a controllare gli alimenti che consumiamo in quanto ce ne sono alcuni che possono interferire con la normale produzione degli ormoni tiroidei.

L’ipotiroidismo, come molte altre malattie, implica la necessità di seguire una dieta speciale dalla quale devono essere esclusi alcuni alimenti che risultano dannosi. Scoprite con noi gli alimenti da evitare in caso di ipotiroidismo.

Tale condizione riduce la funzione della tiroide, cosa che, danneggiando il metabolismo, comporta la necessità di applicare alcuni cambiamenti alla propria alimentazione.

Per questo motivo, è fondamentale recarsi da un nutrizionista o, almeno, conoscere gli alimenti da evitare in caso di ipotiroidismo.  

Cos’è l’ipotiroidismo?

L’ipotiroidismo è una malattia della tiroide caratterizzata da una bassa produzione di ormoni da parte di questa ghiandola.

Partecipando al funzionamento metabolico, della salute cardiovascolare e di altri importanti processi vitali, si scatenano delle reazioni negative nel corpo a causa dello squilibrio ormonale.

Tale disturbo è molto comune nelle donne di circa 60 anni, a causa dei cambiamenti ormonali tipici di questa età. Tuttavia, in generale, qualsiasi persona può soffrirne, persino durante la fase adolescenziale.

Leggete anche: 10 alimenti per trattare l’ipotiroidismo

Sintomi dell’ipotiroidismo

Ipotiroidismo

Nelle fasi iniziali dell’ipotiroidismo non ci sono grandi manifestazioni cliniche che ne facilitino la diagnosi. Tuttavia, a mano a mano che la condizione avanza senza prendere i dovuti accorgimenti, possono verificarsi:

  • Sensazione di fatica
  • Difficoltà a mantenere la concentrazione
  • Depressione e irritabilità
  • Sensibilità al freddo
  • Pelle secca e capelli deboli
  • Aumento di peso
  • Infiammazione degli arti
  • Diminuzione della frequenza cardiaca
  • Aumento del colesterolo nel sangue
  • Dolore e rigidità muscolare
  • Cicli mestruali irregolari

Alimenti da evitare in caso di ipotiroidismo

Gli alimenti sconsigliati per i pazienti affetti da ipotiroidismo vengono denominati “bociogeni”.

Sono quelli che, dopo essere stati assimilati dall’organismo, interferiscono con la normale produzione degli ormoni tiroidei. 

1. Cereali con glutine

Glutine

Il consumo di cereali dall’alto contenuto di glutine può rendere difficile l’assorbimento dei farmaci che sostituiscono gli ormoni della tiroide.

Questa proteina, inoltre, molto spesso viene identificata dal sistema immunitario come un antigene che bisogna attaccare.

Per prevenire complicazioni alla tiroide e, al contempo, promuoverne il corretto funzionamento, la cosa migliore da fare è escludere il glutine dalla propria alimentazione.

La lista include:

  • Prodotti processati a base di farina
  • Orzo
  • Segale
  • Farro
  • Kamut

2. Broccoli

I broccoli e altre varietà di crucifere, incluso il cavolo, contengono delle sostanze conosciute come goitrogeni che, una volta assimilate, rendono difficile l’assorbimento dello iodio.

Quest’ultimo è un principio nutritivo essenziale per la produzione degli ormoni tiroidei e, pertanto, bisogna garantirne il corretto assorbimento.

  • I goitrogeni perdono le loro proprietà quando le verdure che li contengono vengono cucinate. Se proprio le si vuole includere alla propria dieta, dunque, si consiglia di consumarle cotte.

3. Soia

Soia

Tra gli alimenti da evitare in caso di ipotiroidismo troviamo la soia e tutti i suoi derivati, poiché contengono isoflavoni, fitoestrogeni che alterano la funzione della ghiandola troidea, soprattutto nei pazienti affetti da deficit di iodio.

Bisogna evitarne il consumo in qualsiasi sua versione:

  • Latte di soia
  • Formaggio di soia
  • Salsa di soia
  • Proteine di soia

4. Zucchero

I pazienti affetti da ipotiroidismo soffrono di continui squilibri nei livelli di glucosio e, se la situazione non viene tenuta sotto controllo, può prodursi l’insulino-resistenza.

La funzione metabolica viene alterata e, dunque, possono facilmente manifestarsi sovrappeso e diabete.

  • Bisogna escludere dalla dieta qualsiasi tipo di alimento che contenga zuccheri.
  • Si sconsiglia anche di sostituirli con zuccheri organici in quanto possono influire negativamente sulla glicemia.

5. Oli vegetali

Olio

Anche una grande varietà di oli vegetali comporta il rischio di soffrire di problemi metabolici. Il loro consumo blocca la funzione degli ormoni tiroidei e riduce il loro utilizzo da parte delle cellule.

Al fine di evitare ciò, anche se ancora non è stata diagnosticata nessuna malattia della tiroide, si consiglia di usare oli di:

  • Cocco biologico
  • Oliva extra vergine
  • Girasole
  • Avocado

Leggete anche Ipotiroidismo: sintomi e dieta consigliata

6. Frutta dolce

Anche se il suo consumo moderato non implica grandi rischi, è meglio evitare di assumere frutta ricca di zuccheri per prevenire alcune complicazioni dell’ipotiroidismo.

Sebbene venga metabolizzata con grande facilità, costituisce un grande rischio per l’innalzamento dei livelli di glucosio e l’insorgere di difficoltà metaboliche.

In particolare si consiglia di evitare di consumare in eccesso:

  • Pesche
  • Fragole
  • Mele
  • Banane

7. Insaccati

Insaccati

Ricchi di nitriti e altre sostanze chimiche aggiunte, gli insaccati sono i nemici numero uno della salute della tiroide.

Possono causare ipotiroidismo e, di fronte alla presenza di tale disturbo, generano complicazioni metaboliche e per la salute cardiovascolare.

Soffrite di questo problema? Ricordate che, oltre a limitare il consumo degli alimenti da evitare in caso di ipotiroidismo, dovete migliorare il vostro generale stile di vita.

Seguite una dieta equilibrata, adatta alle vostre necessità ed evitate la vita sedentaria, l’alcol e il fumo.

Guarda anche