Rigenerare il fegato: 8 alimenti utili

Per perdere peso in modo corretto, bisogna depurare il fegato regolarmente, poiché ha il compito di digerire ed eliminare il grasso in eccesso 
Rigenerare il fegato: 8 alimenti utili

Ultimo aggiornamento: 04 aprile, 2019

Oggi nel nostro spazio desideriamo proporvi un piccolo programma da adottare per rigenerare il fegato. Vorremmo invitarvi a includere nella dieta 8 efficaci alimenti che, poco a poco, daranno i loro frutti.

Il fegato è uno degli organi più importanti quando si tratta di perdere peso. L’organo preposto alla digestione dei cibi, si sa, è lo stomaco.

Tuttavia, anche se questo delicato e complesso compito viene portato a termine nel migliore dei modi, lo stomaco ha bisogno dell’aiuto del fegato e della colecisti, poiché producono bile, una sostanza indispensabile per il processo digestivo.

Dunque, se il fegato non funziona in maniera ottimale, il grasso non viene digerito né eliminato a dovere, rallentando il metabolismo e saturano di tossine l’organismo.    

È bene ricordare, dunque, che un fegato sano è sinonimo di salute e benessere.

Per rigenerare il fegato, per prenderci cura dell’organo più grande del nostro corpo, dobbiamo mangiare in modo corretto e adottare delle abitudini quotidiane salutari.

Inoltre, seguendo un’alimentazione povera di grassi, facendo attività fisica e perdendo le cattive abitudini, come l’uso di tabacco, in 30 giorni noteremo dei buoni risultati.

Alimenti per rigenerare il fegato

1. Uno spicchio d’aglio a digiuno

Assumere uno spicchio d’aglio a digiuno è un rimedio classico della medicina naturale. Ebbene, tutti sappiamo che non è facile mettere in pratica quest’abitudine: il suo sapore non è piacevole e causa alito cattivo.

Per evitare il problema dell’alito cattivo, vi consigliamo di masticare un po’ di menta fresca.

Nonostante questo piccolo inconveniente, se volete depurare il fegato e perdere peso, vi consigliamo di mangiare uno spicchio d’aglio a digiuno tutte le mattine. Il suo apporto di allicina e selenio è ideale per aiutare a depurare e rigenerare il fegato.

2. Un pompelmo biologico al giorno

Il pompelmo è un frutto favoloso per la salute epatica. Il suo elevato contenuto di vitamina C e antiossidanti favorisce le naturali funzioni del fegato.

Sarebbe consigliabile che a colazione non mancasse una bella spremuta di pompelmo: i sistemi immunitario e digerente ve ne saranno grati.

3. Caffè o tè verde

Il tè o il caffè verde sono ricchi di antiossidanti per aiutare a rigenerare il fegato

Potete bere a colazione un tè verde o un caffè, sempre facendo attenzione all’edulcorante che aggiungete a queste bevande (le migliori opzioni sono il miele o la stevia).

Sia il tè che il caffè sono ricchi di antiossidanti come le catechine e i polifenoli, ottimi per rigenerare il fegato.

Ciò nonostante, ricordate di non eccedere nel consumo di queste bevande: le giuste quantità apporta i giusti benefici.

4. Sì all’avocado

L’avocado è un alimento che consigliamo spesso nei nostri articoli.

I suoi acidi grassi Omega 3 si prendono cura della salute cardiaca. Inoltre, favoriscono la produzione di glutatione da parte del fegato, un composto che ci aiuta a eliminare grassi e tossine.

5. Grano saraceno

Il grano saraceno aiuta a regolare il metabolismo

Potete trovare il grano saraceno nei negozi di prodotti naturali, in erboristeria o negli scaffali del supermercato dedicati ai cibi biologici e sani. Con il grano saraceno potete preparare il pane o dei dolci.

Vi farà piacere sapere che il grano saraceno regola il metabolismo, grazie all’inosinato, un composto che agisce come protettore epatico e che aiuta a processare alcuni ormoni.

Permette anche di depurarsi dalle tossine contenute nei medicinali e nel glucosio.

Inoltre, è uno dei tipi di grano più nutritivi, ricco di proteine e amminoacidi essenziali che ci aiutano ad avere abbastanza energie e a godere di una salute di ferro.

6. Carciofi

Adoriamo i carciofi, ottimi a cena e per prendersi cura del proprio peso.

  • A partire da questo momento ricordate che non possono mancare nelle vostre diete, perché non solo contribuiscono a rigenerare il fegato, ma favoriscono anche la salute del pancreas. 
  • I loro enzimi naturali rigenerano, proteggono e favoriscono tutti i processi associati alla digestione dei grassi.

Vale la pena tenerne conto e godersi tutti i loro benefici varie volte alla settimana.

7. La curcuma

La curcuma è la spezia preferita dal fegato. 

Se ci abituiamo ad aggiungerla a risotti, piatti a base di carne magra o anche alle nostre tisane con un po’ di miele, otterremo un rimedio disintossicante per il fegato.

È antinfiammatoria, una spezia dorata che, grazie alla sua tonalità, ci fa capire che è ricca di antiossidanti e proprietà per l’organismo.

8. Rimedio a base di barbabietola e uva passa per il fegato

La barbabietola è uno degli 8 alimenti per rigenerare il fegato

Questa  bevanda medicinale favorisce la salute del fegato, aiuta a  perdere peso e ad ottenere vitamine, minerali e antiossidanti.        

Ecco come prepararla:

Ingredienti

  • 2 bicchieri e ½ di acqua (625 ml)
  • 2 tazze e ½ di barbabietola (300 g)
  • ½ tazza di uva passa (65 g)
  • Il succo di 2 limoni

Utensili:

  • Tazze
  • Recipiente
  • Spremiagrumi
  • Pentolino
  • Frullatore

Preparazione

  • Fate bollire l’acqua.
  • Tagliate la barbabietola a pezzi.
  • Una volta che giunge ad ebollizione, ritirate l’acqua dal fuoco.
  • Aggiungete l’uva passa e la barbabietola, poi coprite il pentolino e, infine, fate raffreddare il preparato per 45 minuti.
  • Successivamente, versate tutto nel frullatore e frullate fino ad ottenere una crema omogenea.
  • Spremete i limoni ed aggiungete il succo alla preparazione. Mescolate.

Una volta pronto, bevete questo rimedio per 5 giorni di seguito, di mattina. È sufficiente un bicchiere.

Vi farà bene!

Potrebbe interessarti ...
Dieta per disintossicare il fegato: cosa c’è da sapere
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Dieta per disintossicare il fegato: cosa c’è da sapere

Una dieta per disintossicare il fegato ha come obiettivo quello di ridurre il carico di tossine in questo organo e migliorarne il funzionamento.