7 alimenti per regolare il livello di sodio e prendersi cura dei reni

Per regolare i livelli di sodio nell'organismo, conviene includere nella dieta alimenti che favoriscano la buona salute dei reni e che consentano di eliminare le tossine in eccesso

Per quanto possa sembrare curioso, il sodio è presente in quasi tutti gli alimenti industriali e precotti che consumiamo ogni giorno. Tra questi ci sono anche i succhi di frutta del supermercato o le bibite gassate.

Un consumo eccessivo di questo minerale non ha come unica conseguenza la classica ipertensione. Gli effetti nocivi sono diversi, al punto di sfociare in problemi ossei, digestivi, cardiovascolari o cutanei.

Tuttavia, il fatto che sia sempre consigliato moderare il consumo di sodio non significa che bisogna eliminarlo del tutto. Il segreto sta nell’equilibrio, come per tutto ciò che riguarda l’alimentazione.


Non dimentichiamo che il sodio ha un ruolo importante nel metabolismo cellulare e nella contrazione muscolare, oltre a favorire il giusto equilibrio “acido-basico” nell’organismo. D’altra parte, una buona parte di questo minerale viene espulso attraverso l’urina, le feci e il sudore.

Se da un lato, dunque, è importante non accumulare più sodio del necessario, dall’altro, lo è anche non perdere i livelli di cui il corpo ha bisogno per svolgere le sue normali funzioni.

Che ve ne pare di iniziare oggi stesso a prendervi più cura di voi e a regolare il consumo di sodio? A seguire vi spieghiamo come fare.

1. L’ananas

L’ananas vanta numerose proprietà, tra cui quella diuretica e antinfiammatoria.

  • Favorisce la circolazione linfatica ed è un frutto ricco di rame e manganese, due minerali essenziali che aiutano a depurare l’eccesso di sodio dal corpo.
  • Grazie alla bromelina e alla vitamina C, l’ananas consente di ridurre i processi infiammatori che hanno a che vedere con l’accumulo di sodio nell’organismo e che compromettono la salute dei reni.

Consumate sempre ananas fresco e non in barattolo. Date sfogo alla vostra immaginazione per creare piatti sempre nuovi da aggiungere alla dieta.

Scoprite anche: Bevanda naturale a base di buccia d’ananas per ripopolare la flora intestinale

2. L’origano

L’origano si può usare come ottimo condimento in alternativa al sale.

  • Non dimentichiamo che il sodio è presente in tutti gli alimenti processati, come ad esempio il pane.
  • Un modo per ridurre questo carico di sale presente nel pane che mangiamo ogni giorno è aggiungervi un cucchiaio di olio di oliva con un po’ di origano. È delizioso!
  • L’origano contiene beta-cariofilina (E-BCP), una sostanza che inibisce l’infiammazione e favorisce la circolazione sanguigna.

Fate in modo che non manchi mai nella vostra dieta.

3. Le fragole

Il consumo regolare di fragole biologiche vi aiuterà non solo a migliorare la salute dei reni, ma anche a ridurre i livelli di acido urico, l’ipertensione e il colesterolo cattivo o LDL.

  • Ricordate di consumarle sempre al naturale.
  • Quando consumate la classica marmellata di fragole o il succo in bottiglia, senza saperlo, aumentate i livelli di sodio nell’organismo.
  • Le fragole mature, così come i lamponi, sono più ricche di flavonoidi rispetto alle fragole verdi o surgelate che si trovano al supermercato.

Cercate di mangiare fragole di stagione e fate in modo che tutta la famiglia goda del loro sapore e dei loro meravigliosi benefici.

Vi invitiamo a leggere anche: 6 frullati a base di fragole da includere nella dieta

4. I carciofi

  • Il carciofo regola la pressione sanguigna grazie alle sue vitamine e alla ridotta quantità di sodio.
  • È ottimo se consumato con un po’ di olio e succo di limone. In questo modo, favorisce la depurazione del fegato e si prende cura della salute dei reni, grazie agli acidi, alle vitamine e agli enzimi che contiene.

5. Il coriandolo

Il coriandolo è un diuretico naturale molto potente che si può aggiungere alle minestre o alle insalate.

Ha un sapore intenso e originale che ben si sposa con diverse pietanze fungendo da alternativa al sale.

Inoltre, aiuta a diminuire la pressione sanguigna, riducendo i classici effetti associati all’ipertensione come, ad esempio, il mal di testa o l’emicrania.

6. L’aglio

Avete in casa il sale aromatizzato all’aglio? Se la risposta è negativa, allora ricorrete a questo rimedio naturale per ridurre l’ipertensione e continuare a gustare i vostri piatti senza fare a meno del sale.

L’aglio è un alimento medicinale che non può mancare in cucina. Agisce come antibiotico, riduce l’ipertensione e contiene allicina, un enzima che si prende cura del cuore e dei reni.

7. I ravanelli

I ravanelli hanno un sapore inconfondibile, sono sani e hanno proprietà medicinali come l’aglio.

  • Quest’ortaggio, così comune nella cucina indiana, ha notevoli effetti contro l’ipertensione.
  • Il segreto sta nell’acetato di etile, un composto da cui trarre beneficio quando si consumano i ravanelli al naturale.
  • Lo sforzo nel “masticarli” per sentirne l’intenso sapore vale la pena… e la salute!

Vi invitiamo a leggere anche: 7 buoni motivi per mangiare più ravanelli

In conclusione, come abbiamo anticipato all’inizio dell’articolo, non si tratta di evitare il consumo di sodio, ma di regolarlo e di scegliere sempre alimenti freschi e naturali.

Quelli che da soli apportano buona parte dell’equilibrio nutrizionale di cui abbiamo bisogno.

Che ne dite di iniziare oggi stesso a prendervi più cura di voi?