Allattamento materno e sistema immunitario del neonato

22 Aprile 2021
L'allattamento materno è il fattore più importante per rinforzare il sistema immunitario del neonato. Offre, inoltre, tutti i nutrienti di cui il piccolo ha bisogno.

L’allattamento materno è una delle forme di alimentazione più salutari per il neonato. Diversi studi hanno dimostrato che soddisfa in modo ottimale il fabbisogno nutrizionale nelle prime fasi della vita. Assicura, dunque, una sana crescita e il corretto sviluppo.

Bisogna anche dire che l’allattamento materno è strettamente correlato alla salute del sistema immunitario del neonato. Ma sembra essere determinante per le difese immunitarie dell’organismo anche nelle tappe successive, in quanto elemento fondamentale per garantire un buono stato di salute.

Composizione del colostro e del latte materno

Il latte materno non contiene solo macro e micro nutrienti, bensì anche immunoglobuline che vengono trasmette al neonato. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Annals of Nutrition & Metabolism, allattare al seno nei primi mesi di vita ridurrebbe notevolmente il rischio di sviluppare allergie e malattie immunitarie. Questo si deve in parte alla presenza delle già citate immunoglobuline.

Allattamento al seno.
Il latte materno apporta tutti i nutrienti di cui il neonato ha bisogno per il suo corretto sviluppo.

Oltretutto, il primo latte prodotto dalla mamma dopo il parto -noto come colostro- è composto da una gran quantità di questi composti bioattivi dalle proprietà vantaggiose. Non è un concentrato degli elementi già menzionati, ma al suo interno troviamo citochine e acidi grassi polinsaturi di alta qualità.

Per saperne di più: Effetti degli Omega 3 sul cervello

I benefici dell’allattamento materno per il sistema immunitario del neonato

L’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia di allattare esclusivamente durante i primi 6 mesi di vita del neonato; il motivo risiede nei benefici che l’allattamento ha dimostrato di offrire al neonato e al suo sistema immunitario.

L’allattamento materno sembra ridurre il rischio di sviluppare patologie autoimmuni

Secondo diversi studi, il colostro e il latte materno sarebbero in grado di ridurre il tasso di incidenza di disturbi autoimmunitari, come le allergie. Assicurare al neonato questo alimento almeno durante il primo anno di vita sembrerebbe ridurre le probabilità di sviluppare patologie associate a un malfunzionamento delle difese immunitarie negli anni a venire.

Una minore incidenza delle malattie infettive grazie all’allattamento materno

Come evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Minerva Pediatrica, l’allattamento al seno sembra ridurre il rischio di decesso da polmonite nelle prime fasi della vita. Questo tipo di alimentazione aumenta le probabilità di sopravvivenza del neonato, proteggendolo anche dallo sviluppo di diverse patologie croniche e gravi a medio termine.

Allattamento al seno.
L’allattamento al seno richiede una tecnica specifica, ecco perché capita spesso di avere qualche difficoltà.

Sviluppo ottimale del sistema immunitario nei bambini nati prematuramente

Uno dei problemi principali cui vanno in contro i neonati prematuri è che nascono senza il completo sviluppo di molti dei loro apparati. Ecco perché le funzioni fisiologiche possono essere compromesse, generando un malfunzionamento tale da condizionare la salute del piccolo.

In questi casi l’allattamento materno assume ancora più importanza. Secondo un articolo pubblicato su Clinics in Perinatology, l’allattamento materno potrebbe essere in grado di migliorare l’efficienza del sistema immunitario nei bambini prematuri; in questo modo sembrerebbero ridursi le probabilità che possa sviluppare malattie autoimmuni a breve termine.

Potrebbe interessarvi anche: Le allergie più comuni tra i bambini

Fino a che età è raccomandato l’allattamento materno?

Questo argomento è motivo di acceso dibattito. Gli esperti affermano che l’allattamento al seno andrebbe prediletto almeno nel primo anno di vita, per poter beneficiare di tutti i benefici che ha da offrire. Anche se a partire dai 6 mesi è possibile introdurre l’alimentazione aggiuntiva, l’ideale sarebbe continuare ad allattare al seno per i 6 mesi successivi.

Tuttavia, alcuni esperti sono a favore dell’estensione dell’allattamento al seno oltre questo periodo di tempo. Questo però non è sempre possibile, principalmente per i disturbi che può provocare alla madre, quali ipersensibilità al seno o dolore.

Bisogna dire che quando sostituiamo il latte materno con il latte artificiale, è importante leggere attentamente l’etichetta di quest’ultimo. Molte marche reperibili sul mercato presentano grandi quantità di zuccheri semplici nelle loro formulazioni, nocive per il neonato. Inoltre, è importante assicurarsi che l’apporto di acidi grassi insaturi sia adeguato.

L’allattamento materno promuove lo sviluppo del sistema immunitario

L’allattamento materno è fondamentale per assicurare il corretto sviluppo del sistema immunitario del neonato. In effetti, è grazie a esso che si riduce sensibilmente il rischio di sviluppare allergie e asma, tra le varie patologie associate a problemi autoimmunitari. Al tempo stesso, aumenta le probabilità di sopravvivenza e si riduce il rischio di sviluppo di polmonite grave.

D’altro canto dobbiamo dire che il latte materno risulta essere l’alimento più completo per il neonato. In effetti, contiene proteine della migliore qualità, acidi grassi insaturi e tutte le vitamine di cui il corpo umano ha bisogno per attivare in modo efficiente i processi fisiologici.

Nonostante i pareri contrastanti riguardo al momento giusto in cui sospendere l’allattamento al seno, quasi tutti gli esperti concordano sul fatto che non dovrebbe succedere prima del primo anno di vita del bambino.

  • Oddy WH. Breastfeeding, Childhood Asthma, and Allergic Disease. Ann Nutr Metab. 2017;70 Suppl 2:26-36. doi: 10.1159/000457920. Epub 2017 May 19. PMID: 28521318.
  • Gertosio C, Meazza C, Pagani S, Bozzola M. Breastfeeding and its gamut of benefits. Minerva Pediatr. 2016 Jun;68(3):201-12. Epub 2015 May 29. PMID: 26023793.
  • Lewis ED, Richard C, Larsen BM, Field CJ. The Importance of Human Milk for Immunity in Preterm Infants. Clin Perinatol. 2017 Mar;44(1):23-47. doi: 10.1016/j.clp.2016.11.008. Epub 2016 Dec 27. PMID: 28159208.