Alleviare il dolore e il senso di pesantezza alle gambe

· 5 Aprile 2019
A seguire, scoprirete come alleviare il dolore e la pesantezza alle gambe, in modo facile, rapido e semplice. Cosa aspettate a fare di più per il vostro benessere?

Il senso di pesantezza alle gambe e il conseguente dolore possono essere dovuti a diversi fattori, tra cui: lunghe giornate lavorative in piedi, ritenzione di liquidi, cattiva circolazione, sedentarietà, clima particolarmente caldo.

Bisogna dire che il senso di pesantezza alle gambe non fa distinzione di sesso, motivo per cui chiunque può soffrire di questo disturbo. Tuttavia, tende a essere più frequente nelle persone di sesso femminile, soprattutto a partire dai quarant’anni.

Cause della pesantezza alle gambe

Tacchi alti provocano dolore

  • Gravidanza.
  • Sedentarietà.
  • Insufficienza cardiaca.
  • Ritenzione di liquidi.
  • Sindrome premestruale.
  • Problemi con la tiroide.
  • Eccesso di sodio nella dieta.
  • Insufficienze renali o epatiche.
  • Assunzione di farmaci, in particolare di antipertensivi, antidepressivi e pillole anticoncezionali.

Inoltre, il caldo accentua il problema, perché ha un effetto vasodilatatore che fa sì che il sangue fuoriesca dalle vene e si accumuli al di sotto dei tessuti. Ciò produce un’infiammazione, soprattutto nella zona delle caviglie.

Di conseguenza, è molto comune che la pesantezza alle gambe sia più frequente durante la stagione calda e nelle zone in cui prevalgono le alte temperature.

Leggete anche: 6 rimedi per dare sollievo alle gambe infiammate

Consigli per alleviare il dolore e il senso di pesantezza alle gambe

  • Seguite un’alimentazione sana ed equilibrata. Per riuscirci, vi consigliamo di includere nella vostra dieta alimenti ricchi di fibre e di aumentare l’assunzione di frutta e verdura (soprattutto di quella ricca di proprietà diuretiche).
  • Incrementate il consumo di zenzero, rosmarino, cannella e peperoncino; riducete il consumo di sale.
  • Evitate di eccedere con il sale nella vostra alimentazione visto che questo non aiuta ad alleviare la pesantezza alle gambe. Anzi, tutto il contrario.
  • Bevete liquidi in abbondanza per favorire l’eliminazione delle tossine.
  • Eliminate i grassi saturi, i salumi, lo zucchero bianco e i prodotti con farina raffinata.
  • Allenatevi e mantenete il controllo sul vostro indice di massa corporea. Ricordate che il sovrappeso ostacola la buona circolazione del sangue e peggiora il malessere.
  • L’attività ideale è quella aerobica: camminare, andare in bici e persino ballare, vi aiuterà ad alleviare il problema a breve e lungo termine.
  • Evitate di rimanere in piedi, di non prendervi una pausa troppo a lungo.
  • Potete indossare calze elastiche, visto che queste ultime aiutano a contenere adeguatamente i muscoli dei polpacci.
  • Evitate di indossare abiti aderenti e di un tessuto che non permetta alla pelle di respirare.
  • Gli indumenti attillati ostacolano il ritorno venoso dalle gambe al cuore.

Massaggi per gambe stanche

Problemi circolatori

I massaggi stimolano la circolazione e alleviano subito i disturbi delle gambe stanche. Inoltre, è importante applicare un olio essenziale mentre si esegue il massaggio. Particolarmente indicati sono gli oli sfiammanti, antireumatici e antisettici.

Vi consigliamo, in particolare, i seguenti:

  • Cipresso. Per migliorare il drenaggio linfatico, antisettico, oltre che per allentare la pressione e la pesantezza.
  • Ginepro. Energizzante e in grado di alleviare i crampi notturni delle gambe stanche.
  • Limone. Ha proprietà depurative che agiscono sul microcircolo, sulla permeabilità dei capillari, aumentandone la resistenza e dando tonicità al capillare.

I massaggi eseguiti con uno qualsiasi di questi oli darà più sollievo rispetto ai massaggi senza di essi. Vi consigliamo di eseguire il massaggio di sera, prima di andare a dormire. Questo vi aiuterà a dormire meglio. 

Infusi per la circolazione

Se la pesantezza alle gambe è dovuta alla cattiva circolazione, vi consigliamo di optare per alcuni infusi naturali che contengano i seguenti ingredienti: 

  • Ginkgo biloba. Il suo contenuto di flavonoidi lo rende un potente vasodilatatore. Migliora la circolazione e la coagulazione, allontana il rischio di trombi e aiuta a ossigenare il cervello.

Inoltre, può essere assunto sotto forma di infuso ma anche di creme e di formulazioni specifiche per alleviare i disturbi causati dalle varici.

  • Equiseto. Aiuta ad abbassare il colesterolo e previene l’irrigidimento delle arterie causato dalla cattiva circolazione del sangue. Noterete gambe molto più riposate e avvertirete una minore pressione. Assumete una tazza di equiseto dopo i pasti principali. L’importante è assumerlo regolarmente.
  • Pungitopo. Si tratta di un potente tonico venoso, efficace per trattare e prevenire le emorroidi, la pesantezza alle gambe ma anche il gonfiore alle caviglie. Possiamo berne fino a 2 tazze al giorno.

Potrebbe interessarvi anche: Come ridurre il gonfiore alle caviglie

Consigli pratici

Sollevare le gambe

  • Tenete sotto controllo la vostra pressione arteriosa.
  • Sollevate le gambe per almeno 15 minuti al giorno, in modo da stimolare una buona circolazione.
  • Cercate di evitare di mantenere a lungo le stesse posizioni, senza fare una pausa. Soprattutto se indossate calzature non adatte.
  • Immergete i piedi in acqua fredda per un po’, in modo da stimolare la circolazione.