Amlodipina: precauzioni ed effetti collaterali

7 Settembre 2019
Somministrare tutti i giorni amlodipina in pazienti ipertesi abbassa notevolmente la pressione arteriosa.

L’amlodipina è un principio attivo utilizzato nel trattamento della pressione arteriosa alta e dell’angina pectoris. Può essere somministrato da solo oppure in abbinamento ad altri farmaci.

Cosa sono la pressione arteriosa e l’ipertensione?

Uomo che si misura la pressione a casa

La pressione arteriosa è la pressione che il cuore esercita sulle arterie, affinché queste ultime trasportino il sangue. Il suo valore è variabile, in quanto ci sono forti oscillazioni nello stesso soggetto e in base ai momenti della giornata.

La pressione massima (o sistolica), conosciuta come alta, misura la forza del sangue pompato nelle arterie quando il cuore si contrae. La pressione minima o diastolica, conosciuta come bassa, misura la pressione del sangue nelle arterie quando il cuore è in fase di riposo.

L’ipertensione arteriosa è un picco notevole della pressione arteriosa che si prolunga nel tempo. Si parla di ipertensione quando i valori della pressione arteriosa sono superiori ai 140/90 mmHg.

Se non trattata, può causare danni al cervello, al cuore, ai vasi sanguigni, ai reni e ad altre zone del corpo. Il danno provocato può dare luogo ad altri problemi, diversi dall’infarto, così come a insufficienza renale e cardiaca.

In che modo agisce l’amlodipina?

L’amlodipina appartiene al gruppo dei farmaci antipertensivi che agiscono bloccando i canali del calcio. Inibisce pertanto il flusso di entrata degli ioni calcio all’interno del muscolo liscio vascolare e cardiaco.

Riduce la pressione arteriosa mentre rilassa i vasi sanguigni, in modo che il cuore funzioni con maggiore efficacia.

D’altra parte, l’azione dell’amlodipina dà anche luogo alla dilatazione delle arterie coronarie. Per questo motivo, aumenta l’apporto di ossigeno al miocardio in pazienti con spasmo delle arterie coronarie, come in caso di angina pectoris.

In pazienti ipertesi una somministrazione quotidiana di amlodipina abbassa significativamente la pressione arteriosa.

Potrebbe interessarvi anche: 5 tecniche per abbassare la pressione arteriosa

Posologia, modalità di somministrazione e precauzioni speciali

Amlodipina e insufficienza renale

L’amlodipina viene somministrata sotto forma di compresse, che possono essere tagliate a metà. Negli adulti con ipertensione o con angina pectoris, la dose iniziale di solito è di 5 mg, una volta al giorno. Può essere aumentata fino a una dose massima di 10 mg al giorno.

Per facilitare il successo del trattamento, si consiglia di somministrarlo tutti i giorni alla stessa ora. Inoltre, bisogna prendere delle precauzioni prima di somministrare l’amlodipina a specifiche fasce di popolazione, come:

Pazienti con insufficienza cardiaca

I pazienti con insufficienza cardiaca vanno trattati con cautela. Gli antagonisti dei canali del calcio, tra cui l’amlodipina, vanno somministrati con cautela in pazienti con insufficienza cardiaca congestizia, visto che possono incrementare il rischio di futuri attacchi cardiaci e aumentare il tasso di mortalità.

Insufficienza epatica

Nei pazienti affetti da questa patologia, i tempi di smaltimento dell’amlodipina si prolungano. Di conseguenza, il trattamento con questo farmaco dovrà iniziare da un dosaggio minimo.

Da somministrare con cautela anche quando si aumenta il dosaggio. Nei pazienti con insufficienza epatica grave si richiede un aumento lento del dosaggio e un monitoraggio minuzioso.

Pazienti con insufficienza renale

In caso di insufficienza renale, l’amlodipina può essere somministrata in dosi normali. Tuttavia, le oscillazioni delle concentrazioni del principio attivo nel sangue non sono correlate ai livelli di coinvolgimento renale.

Leggete anche: Reni più sani con 7 alimenti da portare a tavola

Quali sono gli effetti indesiderati dell’amlodipina?

Amlodipina in compresse

Alcuni dei possibili effetti indesiderati a seguito della somministrazione di amlodipina possono essere:

Alcuni effetti indesiderati possono arrivare a provocare conseguenze gravi per la salute. Per questo motivo bisogna rivolgersi al medico se c’è un aumento della frequenza o dell’intensità dei dolori al petto.

Bisogna, inoltre, rivolgersi al medico in caso di ritmo cardiaco irregolare, di battito accelerato o di svenimenti.

Conclusioni sull’amlodipina

Oltre ad assumere medicinali per il controllo della pressione arteriosa, bisogna apportare alcuni cambiamenti allo stile di vita.

Questi cambiamenti includono una dieta a basso contenuto di grassi e povera di sale, mantenere il peso forma e fare esercizio fisico almeno mezz’ora al giorno, quasi tutti i giorni. Infine, è meglio non fumare e bere alcol con moderazione.

  • Zegarra, J., Meza, M., Cornejo, C., Porras, W., Díaz, A., Heredia, O., … Hernández, A. (2017). Amlodipino y choque vasodilatado en una unidad de cuidados intensivos de un hospital general. Reporte de caso. Revista Medica Herediana. https://doi.org/10.20453/rmh.v28i2.3110

  • Gil de Miguel, A., Jiménez García, R., Carrasco Garrido, P., Martínez González, J., Fernández González, I., & Espejo Martínez, J. (2013). Seguridad y efectividad de amlodipino en pacientes hipertensos no controlados farmacológicamente en el ámbito de Atención Primaria. Hipertensión y Riesgo Vascular. https://doi.org/10.1016/s1889-1837(00)71072-5

  • Valcárcel, Y., Jiménez, R., Arístegui, R., & Gil, A. (2013). Estudio de farmacovigilancia para evaluar la seguridad y a efectividad de amlodipino en pacientes ancianos hipertensos. Revista Española de Geriatría y Gerontología. https://doi.org/10.1016/s0211-139x(04)74977-x