Arequipe o Dulce de leche: ricetta per prepararlo in casa

6 agosto 2018
L'arequipe o dulce de leche è una preparazione a base di latte zuccherato, molto popolare in Colombia. Si tratta di una ricetta semplice e con cui possiamo arricchire molti dolci, sempre tenendo a mente che si tratta di una preparazione estremamente zuccherata.

È vero che esistono diversi tipi di dolce e che possiamo acquistarli ovunque andiamo, in qualunque supermercato o pasticceria, ma saremmo in grado di prepararne uno da noi? Rilassatevi e continuate a leggere per sapere di cosa avete bisogno per realizzare questa ricetta per l’arequipe (o dulce de leche) fatto in casa.

Se siete tipi da dolce, questa ricetta fa al caso vostro. Stiamo parlando di una incredibile prelibatezza, cremosa, estremamente deliziosa e che davvero non potete lasciarvi sfuggire. Se però state seguendo una dieta, niente paura: potete tenere sotto controllo le quantità di zucchero moderando le porzioni.

Adesso la domanda è: cosa è l’arequipe? Sì, sappiamo tutti che si tratta di un dolce simile a una crema dolce spalmabile, ma il punto fondamentale è che si tratta di una variante del latte. In effetti, potremmo affermare che si tratta di latte caramellato.

Ogni volta che gustate un po’ di questo dolce, state assaggiando una preparazione tipica di molti Paesi dell’America Latina. Ad esempio, in Venezuela, in Colombia, in Perù e in Ecuador lo si conosce con il nome di arequipe. In Argentina, invece, questo dolce è conosciuto come “dulce de leche“.
A prescindere dal nome con cui lo si indica, ciò che conta è che sappiate che non è affatto difficile da preparare.
È anche importante tenere a mente che l’arequipe non è l’unico dolce a base di latte. In effetti, esistono molto varianti che partono proprio dal principio della caramellizzazione di buona parte del preparato.
Di sicuro, potete farlo comodamente in casa vostra, preparando quante porzioni volete. Un punto interessante, visto che le cose buone durano quasi sempre poco.
A questo proposito, ricordiamo che mangiarne troppo, in generale, può danneggiare l’organismo a causa della quantità di zucchero ingerito.
Caramello

Come preparare l’arequipe (o dulce de leche) in casa

In base al Paese da cui state leggendo, potrete reperire modi più o meno diversi per poter gustare questo delizioso dolce. Solitamente, l’arequipe è accompagnato da un altro dolce che crei un contrasto di sapori. Ad esempio, in Perù questo dolce è l’alfajor.

Ricordate che l’impasto di questa prelibatezza è decisamente carico. In generale, avrete bisogno di bere diversi bicchieri di acqua per eliminare dalla bocca quel sapore estremamente dolce.

Leggete anche: Delizie al forno: 5 ricette di patate arrosto

Adesso che conoscete l’origine di questo dolce, la sua composizione e persino le varianti tra cui scegliere per abbinarlo, non resta altro che andare in cucina e seguire le istruzioni che stiamo per darvi.

Ingredienti

  • 1 confezione di latte intero in polvere (950 g)
  • 4 tazze di acqua (1 litro)
  • 1 tazza e 1/2 di zucchero (circa 300 g)
  • 1 cucchiaio di sale (15 g)
  • 2 cucchiai di cannella in polvere (30 g)
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio (9 g)
Latte

Preparazione

  1. La prima cosa che dovete assolutamente avere a disposizione per poter realizzare questa ricetta è una padella di acciaio inox.
  2. Questa sarà lo strumento che vi permetterà di cucinare un arequipe perfetto. In effetti, grazie al materiale di cui è fatta questa pentola, pur reagendo al calore, non permette agli ingredienti -in fase di caramellizzazione– di attaccarsi.
  3. Detto ciò, iniziate preparando il latte in polvere. Utilizzate tutto il contenuto del barattolo, unendolo all’acqua e mescolando energicamente.
  4. Una volta che il latte sarà pronto, è il momento di introdurre lo zucchero raffinato e quindi il bicarbonato, la cannella e un pizzico di sale. Mescolate bene.
  5. Ricordate che in questa preparazione non dovete quasi mai smettere di mescolare gli ingredienti. Devono, in linea di massima, mantenersi omogenei e senza grumi. Il segreto sta proprio in questo.
  6. Per quanto riguarda la fiamma, durante la preparazione deve essere prima media e poi, man mano che procedete con la ricetta e il preparato si addensa, abbassata al minimo.
  7. Non bisogna seguire minuziosamente le istruzioni, ma è fondamentale non smettere di mescolare.
  8. Se per una qualsiasi ragione, durante la preparazione notate dei grumi, un ottimo trucco per eliminarli è versare dell’acqua fredda dal congelatore e continuare a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.
  9. Arriverà un momento in cui la colorazione del composto diventerà giallo-caramello; proprio a quel punto dovrete abbassare la fiamma al minimo, visto che state per terminare la preparazione.
  10. Infine, quando osserverete il fondo della pentola e noterete che la consistenza e il preparato si è addensato, proprio allora sarà giunto il momento perfetto per spegnere il fuoco e per versare il contenuto immediatamente in un altro recipiente.
  11. Ecco a voi pronto il vostro dolce. Lasciatelo raffreddare e buon appetito!
Guarda anche