Aumentare il testosterone in modo naturale

25 Settembre 2020
È possibile aumentare il testosterone con uno stile di vita sano, una dieta equilibrata, esercizio fisico regolare ed equilibrio emotivo. Risultano efficaci anche alcune terapie farmacologiche.

Il testosterone è un ormone sessuale che si trova nei mammiferi, nei rettili e negli uccelli. Nell’essere umano, viene prodotto soprattutto nei testicoli e nelle ovaie, ma anche le ghiandole surrenali secernono piccole quantità di questa sostanza. È utile sapere come aumentare il testosterone quando si trova in basse concentrazioni.

Parliamo del principale ormone maschile, la cui funzione principale è promuovere lo sviluppo dei testicoli e della prostata. Serve anche a mantenere le caratteristiche sessuali maschili secondarie, come peluria sul viso, massa muscolare e ossea e voce grave.

Effetti del testosterone

Da un punto di vista fisiologico, il testosterone ha due effetti principali: anabolizzante e androgeno. Il primo include quanto segue:

  • Aumento della massa muscolare e della forza.
  • Aumento della densità ossea.
  • Crescita delle ossa.
  • Maggiore altezza.

Gli effetti androgeni sono legati alla maturazione degli organi sessuali, come il pene e lo scroto, durante la fase prenatale. Con la pubertà questo sviluppo aumenta, portando alla crescita dei peli sul corpo, soprattutto nel mento e nelle ascelle. Queste ultime sono note come caratteristiche sessuali secondarie.

Il testosterone mantiene le ossa e i muscoli in buone condizioni, determina la crescita dei peli e la distribuzione del grasso sul corpo. È anche responsabile della produzione dello sperma, del mantenimento del desiderio sessuale e favorisce le erezioni. Partecipa anche alla produzione dei globuli rossi, aumenta l’energia e influenza anche l’umore.

Quando i livelli di questo ormone diminuiscono, per cause naturali come l’età o per in seguito all’effetto collaterale dei medicinali, è importante sapere come aumentare il testosterone e ripristinare l’equilibrio interno.

Integratore per aumentare il testosterone.
Il testosterone è un ormone naturale, ma può anche essere integrato artificialmente sotto supervisione medica.

Leggete anche: Deficit di testosterone: di cosa si tratta?

Modi per aumentare il testosterone

Benché esistano diversi trattamenti per aumentare il testosterone, i metodi naturali sono i più raccomandati, in quanto capaci di promuovere uno stile di vita complessivamente sano. Tra questi fare esercizio fisico, perdere peso, mangiare cibi specifici, ridurre lo stress quotidiano e cercare determinati stimoli sessuali. Vediamoli più nel dettaglio.

Trattamento ormonale

In seguito a visita medica e analisi del sangue, il medico può consigliare un trattamento ormonale a base di forme sintetiche di testosterone. Si tratta di sostituti che possono essere somministrati tramite iniezione, cerotti, impianti o gel.

Sebbene le terapie sostitutive migliorino diversi aspetti della salute che coinvolgono il testosterone, non sono esenti da effetti collaterali. Possono causare infertilità, coaguli di sangue diffusi, ingrossamento della prostata, disturbi del sonno, aumento del colesterolo e malattie cardiache.

Esercizio fisico per aumentare il testosterone

Lo sport aiuta ad aumentare il testosterone. L’attività fisica ad alta intensità e l’allenamento della forza sono altamente efficaci per aumentare i livelli di questo ormone in modo naturale. Il sollevamento pesi è una disciplina adatta per questo scopo, anche negli uomini più anziani.

Si consiglia un allenamento a intervalli ad alta intensità; consiste nell’aumentare il peso sollevato, piuttosto che eseguire più ripetizioni o far lavorare più muscoli. Si alternano momenti di sforzo intenso a momenti di riposo.

Peak fitness

Anche il peak fitness è una disciplina consigliata per aumentare il testosterone. Si tratta di una pratica ad alta intensità con brevi esercizi e pause tra una serie e l’altra. È diventato popolare perché permette di far lavorare tutto il corpo in pochi minuti.

In questo caso, gli esercizi vengono eseguiti con il massimo peso e alla massima velocità possibile entro 30 secondi. Dopo di che, si fa una pausa di 90 secondi, accompagnata da respirazione profonda. Poi l’attività ricomincia.

Proteine, grassi e carboidrati

Il cibo ha un grande impatto sui livelli ormonali, dunque anche sul rilascio di testosterone. Non bisogna mangiare né troppo né poco, poiché entrambe le abitudini alterano l’equilibrio ormonale.

È consigliabile seguire una dieta in cui siano presenti proteine, grassi e carboidrati. Questi ultimi dovrebbero essere sempre presenti, sebbene vadano consumati con moderazione e bilanciati con le proteine.

Sole e vitamina D

Secondo i dati disponibili, la vitamina D è uno stimolante naturale che aiuta ad aumentare il testosterone. Possiamo ottenere lo stesso effetto tramite anche tramite l’assunzione di integratori.

Un modo naturale per assimilare e fissare correttamente la vitamina D è l’esposizione al sole. È opportuno esporsi alla luce naturale per 15-30 minuti ogni giorno, alle prime ore del mattino oppure nel tardo pomeriggio.

Esercizio fisico per aumentare il testosterone.
La regolare attività fisica stimola il naturale rilascio di testosterone.

Per saperne di più: La vitamina D è indispensabile per i muscoli?

Diminuire lo stress

In condizioni stressanti si verifica una maggiore produzione di cortisolo, condizione a sua volta associata a livelli più bassi di testosterone. Evitare le fonti di stress si traduce, dunque, in un modo per aumentare il testosterone.

Quando una persona è calma, i livelli di questo ormone tendono ad aumentare. Per raggiungere questo stato, bisognerà apportare delle modifiche allo stile di vita.

Aumentare il testosterone per una migliore qualità della vita

I consigli qui esposti per aumentare le concentrazioni di testosterone nel corpo non hanno lo scopo ultimo di accentuare le caratteristiche sessuali secondarie, ma piuttosto di amplificare gli effetti positivi di questo ormone. Il testosterone, di fatto, non determina solo l’aspetto mascolino, ma previene le malattie cardiovascolari.

Perché non provare a seguire queste semplici raccomandazioni? Sono di facile applicazione e in caso di dubbi è opportuno consultare il medico.

  • Basurto, L., Saucedo, R., Galván, R., Vargas, C., Córdova, N., Campos, S., … & Zárate, A. (2010). Relación entre esteroides sexuales y densidad ósea en el hombre senescente. Revista Médica del Instituto Mexicano del Seguro Social, 48(1), 13-16.
  • Cardoso, N. P., Pandolfi, M., Ponzo, O., Carbone, S. E., Penalba, R., Mariana, D., … & Reynoso, R. (2010). Efectos de la administración de bisfenol A en etapas clave de la maduración sexual.
  • Buhner, S. H. (2017). Remedios naturales para aumentar la testosterona: cómo mejorar la salud sexual y la energía masculina. Simon and Schuster.
  • Álvarez Álvarez, Aimée M., Roberto M. González Suárez, and Miguel A. Marrero Falcón. “Papel de la testosterona y el cortisol en el síndrome metabólico y la diabetes mellitus tipo 2.” Revista Cubana de Endocrinología 21.1 (2010): 80-90.
  • Bramswig, Jurgen H. “Estatura baja y estatura alta.” Annales Nestlé (Ed. española) 65.3 (2007): 119-129.
  • Vicarioa, M. I., and María Jesús Ceñal González-Fierrob. “Adolescencia. Aspectos físicos, psicológicos y sociales.” Anales de pediatría continuada 12.01 (2014): 42-46.
  • Fernández-Díaz, P., and R. Domínguez. “Efectos de la suplementación con testosterona sobre el rendimiento en resistencia.” Revista Andaluza de Medicina del Deporte 9.3 (2016): 131-137.
  • Rodríguez, David Suárez. “Testosterona y hormona del crecimiento: sistemas de entrenamiento de la fuerza.” RED: Revista de entrenamiento deportivo= Journal of Sports Training 30.1 (2016): 9-19.
  • Adoamnei, Evdochia, et al. “Oligoelementos en la dieta y calidad seminal y niveles de hormonas reproductivas en varones jóvenes: relación con la fertilidad.” Revista Internacional de Andrología 17.2 (2019): 46-54.
  • Demirel, Azam, and Fatih Özkaya. “Deficiencia de Vitamina D en el paciente infértil.” Archivos españoles de urología 71.10 (2018): 850-855.