Avere fiducia in se stessi grazie a 7 buone abitudini

8 Novembre 2019
Avere dei punti di riferimento interiori ci consentirà di avere più fiducia in noi stessi, dato che non avremo più bisogno di ricercare l'approvazione altrui. Ci permetterà anche di vivere in coerenza con la nostra vera essenza.

Non avere fiducia in se stessi è estremamente comune durante l’adolescenza. Tuttavia, siamo sempre esposti al rischio di affrontare un momento di sfiducia, indipendentemente dall’età.

Se la situazione non viene gestita in tempo, rischia di peggiorare e trasformarsi in una depressione moderata o grave. A tal proposito nell’articolo di oggi vi proponiamo 7 buone abitudini per avere fiducia in se stessi.

7 buone abitudini per avere fiducia in se stessi

1. Scegliere bene i propri amici e stare lontano dalle persone tossiche

Amici

Scegliendo bene i nostri amici, instauriamo relazioni sane e legami stabili, che ci aiutano a stare bene con noi stessi. Un buon amico, di fatto, può trarre il meglio da noi.

Un amico può rafforzare la nostra autostima ed evidenziare aspetti positivi della nostra personalità che nemmeno sapevamo di avere. È dunque essenziale trovare dei veri amici che si fidino di noi e noi di loro.

Al contrario, non dovreste circondarvi di persone che non vi apprezzano e che hanno sempre qualcosa di pessimista o negativo da dire. Se non potete evitare la loro compagnia, rendetevi impermeabili alle loro parole in modo che non vi influenzino.

Leggete anche: Fiducia in sé: iniziate a scommettere su di voi

2. Fare regolarmente attività fisica

Prendersi cura della propria salute attraverso l’esercizio fisico aiuta il corpo a rilasciare le sostanze chimiche che gli danno energia. Allenandoci regolarmente, miglioriamo anche il nostro aspetto fisico, il che contribuirà ad aumentare la nostra autostima.

Dormire bene è un altro fattore importante, perché durante la notte l’organismo recupera le energie perse durante la giornata. In caso contrario, saremo di cattivo umore, proveremo malessere e stanchezza, dissipando tutta l’energia disponibile.

3. Imparare a dire no

Dobbiamo imparare a rivendicare i nostri diritti in modo assertivo. In altre parole, senza essere aggressivi, ma neanche passivi. Per raggiungere tale obiettivo, bisogna iniziare dalle piccole cose.

Possiamo rispondere a qualcuno: “Questa osservazione non mi sembra appropriata, mi fa stare male”. Il segreto è proprio questo: dire quello che si pensa, invece di giudicare la situazione in sé.

Se ci abituiamo a dire quello che pensiamo nel momento in cui lo sentiamo, ne gioverà anche la nostra autostima. Inoltre, praticheremo l’arte di essere sinceri, ma rispettosi.

4. Ricercare e coltivare le proprie passioni

Fiducia di sé

Se si ha la tendenza a svalutarsi o si è stati sminuiti sin dalla nascita, trovare la propria passione aiuterà a guadagnare o riguadagnare la fiducia in se stessi. Una volta trovata la giusta attività, sport, hobby o lavoro, la vita diventerà più appagante.

Si avrà la soddisfazione di fare tremendamente bene qualcosa e questo farà sentire più sicuri. Si potrebbe anche ottenere la stima delle persone che apprezzano l’impegno. Ma qui arriviamo il quinto punto…

Può interessarvi anche: Come vincere la scarsa autostima in 5 passaggi

5. Il punto di riferimento deve essere interiore, non esterno

Quando si dà troppa importanza alle opinioni altrui, ci si condanna all’infelicità. Perché? Perché è impossibile piacere a tutti. E poi è davvero triste vivere per soddisfare gli altri.

L’approvazione e la stima devono venire da se stessi, dai propri valori, da quello che si ritiene giusto e sbagliato, non da quello che pensano gli altri. Dobbiamo ricordare, pertanto, che il nostro punto di riferimento deve volgersi all’interno.

6. Imparare dai propri errori aiuta ad avere fiducia in se stessi

Paura del fallimento

Non fatevi frenare dagli insuccessi. Nessuno è perfetto. Se avete sbagliato qualcosa, imparate la lezione e andate avanti.

Questo non significa che dovreste vivere come se niente abbia importanza o come se gli errori non avessero conseguenze, ma dare essi troppa importanza al punto da rimanere bloccati serve solo  a minare la propria autostima. E così arriviamo al punto numero sette.

7. Celebrare i propri risultati aiuta ad avere fiducia in se stessi

Ricordate i bei momenti, celebrateli. Seguite questo principio: ciò che si celebra si ripete. Pensate a ciò che di buono avete fatto, solo così potrete eliminare i complessi.

Forse vi sorprenderà sapere che molte persone timide hanno una versione distorta di se stesse e tendono a minimizzare i loro risultati e successi. Siate felici e celebrate le cose belle.

Queste 7 abitudini per avere fiducia in se stessi sono molto efficaci. Mettetele in pratica, provatene anche solo una alla volta. E soprattutto non scoraggiatevi, ricordatevi che per tutto ci vuole tempo.

Non abbiate fretta di realizzare dei cambiamenti dal giorno alla notte, deve avvenire tutto in modo graduale. Stabilite l’obiettivo di superare ogni ostacolo che vi si presenta. Fatelo ogni giorno fino a quando diventerà un’abitudine.