Come avere un buon rapporto madre-figlio?

· 6 Maggio 2019
Ogni mamma sogna di avere un buon rapporto madre-figlio. È possibile riuscirci, ma come in ogni relazione, bisogna coltivare il rapporto quotidianamente partendo dalle basi della comunicazione, della fiducia e del supporto.

Un buon rapporto madre-figlio è il sogno di ogni mamma. L’amore tra una madre e un figlio è vero e incondizionato, su questo non c’è dubbio; tuttavia, la relazione non è sempre facile da mantenere.

Per questo condivideremo in questo articolo una serie di suggerimenti in modo che troviate comprensione con i vostri figli e andiate quanto più d’accordo possibile con loro.

Volete raggiungere un buon rapporto madre-figlio?

1. Ritagliatevi del tempo da trascorrere insieme

Madre e figlia felici

Trovate del tempo nella vostra agenda e trascorrete momenti di qualità con vostro figlio. Fate attività che piacciono a entrambi.

Sedetevi con lui e chiedetegli come vanno le cose nella sua vita personale, come sta andando a scuola e guardate un film insieme. Le vacanze sono ottime alleate per trascorrere bei momenti con vostro figlio.

Anche se in questo momento state lavorando, liberatevi nei fine settimana e fate cose divertenti insieme. Rispettate però i momenti in cui vostro figlio è occupato e fate in modo che anche lui rispetti i vostri.

Entrambi dovete capire che c’è un momento per tutto, e che se oggi non è stato possibile, domani sarà un altro giorno.

Leggete anche: Perdona i tuoi genitori, hanno fatto del loro meglio

2. Conoscete i gusti di vostro figlio

Scoprite quali attività piacciono a vostro figlio. In questo modo saprete facilmente quali cose potete fare insieme. Osservate spesso vostro figlio, ma non esagerate.

Vedete quello che fa regolarmente, qual è il suo hobby preferito, quali colori gli piacciono, i tipi di programmi che guarda in televisione e fate attenzione quando vi parla.

Fate attenzione che vostro figlio non abbia amicizie che lo incoraggiano a prendere abitudini negative. Se lo vedete leggere, chiedetegli cosa legge e perché gli piace quello che legge.

Quando sta guardando dei video, divertitevi con lui. Se lo vedete giocare, chiedetegli a cosa gioca e perché gli piace così tanto.

In questo modo, otterrete indizi sui suoi gusti e sarà felice di notare che siete interessati alle cose che gli piacciono. Allo stesso tempo, si sentirà felice perché lo accompagnerete nelle sue attività preferite.

3. Creare un buon rapporto madre-figlio aiutandolo con i suoi compiti

fare cose insieme ai figli per creare un ottimo rapporto madre-figlio

Aiutarlo con i compiti è essenziale per avere una buona relazione madre-figlio. Sostenerlo nei suoi doveri è un gesto che ricorderà per tutta la vita.

Sedetevi con lui e fate i compiti insieme. Come madre, dovete partecipare alla sua educazione e dargli tutto il vostro sostegno. Non dategli le risposte, aiutatelo a trovarle.

Congratulatevi quando prende dei buoni voti a scuola e fategli sentire che siete fiere di lui. E se ha avuto una giornata non troppo positiva, fategli sapere che può venire da voi in caso di problemi.

Fate in modo che l’apprendimento non sia noioso. Aiutatelo a studiare per i suoi esami attraverso giochi con domande o chiedetegli di spiegare la lezione.

Leggete anche: Educate i figli con amore, non infondedo paura e severità

4. Parlate con vostro figlio e ascoltatelo

La comunicazione è la base di ogni relazione, e questa non fa eccezione. Dovete ascoltare vostro figlio, fargli sapere che può avvicinarsi quando ne ha bisogno.

Fategli capire che sarete sempre lì per ascoltarlo, comprenderlo e dargli dei consigli.

Quando conversate con lui, fatelo in modo gentile e affrontate il punto principale della conversazione. In questo modo vostro figlio non si annoierà e non penserà che si tratti di un sermone. Guardatelo negli occhi e fategli fare lo stesso.

Siate interessate alle cose che attirano la sua attenzione. Ad esempio, se vuole andare al cinema con alcuni amici, non negategli quel piacevole momento che vuole trascorrere con loro. Informatevi sui film in programma e sulle persone con cui andrà al cinema.

5. Migliorare il rapporto madre-figlio sostenendolo

Bambina triste che cerca sostegno nella madre

Il sostegno è essenziale per raggiungere una buona relazione madre-figlio. Una volta che scoprite i loro talenti, incoraggiateli a iscriversi a qualsiasi attività: nuoto, danza, musica, ecc. Queste dovrebbero seguire le sue preferenze e voi dovete sostenerlo in ogni passo che fa.

Fate tutto il possibile per partecipare ai suoi eventi o attività importanti e offritegli qualche parola di incoraggiamento.

Fategli sapere che non importa come andranno le cose, lui sarà sempre motivo di orgoglio per voi e sarete sempre lì per sorridere e applaudirlo. 

Se non potete partecipare a un evento importante per lui, chiarite che è una situazione che non dipende da voi.

Ditegli però che può contare su di voi per qualsiasi cosa di cui abbia bisogno, che siete fiduciose che darà il meglio di sé.

6. Fidatevi di vostro figlio

I bambini spesso mentono in determinate occasioni. Tuttavia, se questo accade, è perché forse lo fate anche voi e loro possono interpretare questo comportamento come qualcosa di normale. Siate oneste con voi stesse e con chi vi circonda.

Mantenete le vostre promesse e insegnate a vostro figlio a far rispettare la parola data. Se dicono che faranno qualcosa, che lo facciano davvero e non siano parole al vento.

Quando lo vedete fare i suoi compiti in modo responsabile, aumentate la vostra fiducia in lui. Di tanto in tanto confortatelo e premiatelo per i suoi buoni comportamenti.

  • Raquel Vera, “La relación paterno-materno-filial Ianálisis desde el personalismo”, Quién: revista de filosofía personalista, Nº. 4, 2016, págs. 89-112
  • Ana María Romero Gómez, Pedro Jaén Rincón, “EL FORTALECIMIENTO DEL VÍNCULO MATERNO-FILIAL COMO MEDIDA FRENTE AL ALTRATO INFANTIL: EJEMPLO DE UN PROGRAMA DE INTERVENCIÓN BASADO EN LA EXPERIENCIA DE UNA MATERNIDAD POSITIVA”, Papeles Salmantinos de Educación -Núm. 14, 2010- Facultad de CC. de la Educación, Universidad Pontificia de Salamanca.
  • Eilen Hernández Beltrán, “SIGNIFICADOS Y PRÁCTICAS DE LAS RELACIONES MATERNO Y PATERNO FILIALES DE NIÑOS Y NIÑAS DE 9 A 11 AÑOS VINCULADOS AL CENTRO DE
    DESARROLLO INTEGRAL (CDI) MANANTIAL DE VIDA, CARTAGENA 2016″, UNIVERSIDAD DE CARTAGENA FACULTAD DE CIENCIAS SOCIALES Y EDUCACIÓN PROGRAMA DE TRABAJO SOCIAL CARTAGENA DE INDIAS D.T. Y C., 2017