Benefici delle fragole: eccone 8 imperdibili

· 7 Maggio 2017
Le fragole hanno proprietà diuretiche, antinfiammatorie e depurative. Inoltre, grazie ai flavonoidi che contengono, aiutano a combattere lo stress ossidativo e il deterioramento cognitivo

Sono piccoli frutti di colore rosso vivo. Per via del loro sapore dolce sono usate da secoli come ingredienti base nella preparazione di centinaia di ricette. In questo articolo vi spieghiamo quali sono tutti i benefici delle fragole.

La pianta di fragole, il cui nome scientifico è Fragaria ananassa, appartiene alla famiglia delle Rosaceae ed è originaria dell’America, ma a partire dal XVIII secolo è stata introdotta anche in Europa.

Dal punto di vista nutrizionale, le fragole ci piacciono per la grande quantità di antiossidanti. Questi insieme alle vitamine e ai minerali, apportano importanti benefici al corpo.

Di fatto hanno pochissime calorie. Quindi le fragole sono consigliate a chi vuole perdere peso in modo sano. Infatti consentono di tenere sotto controllo l’appetito e favoriscono le funzioni metaboliche.

Inoltre i loro composti attivi aiutano a regolare i livelli di zuccheri nel sangue e riducono i danni causati dai radicali liberi.

Per questo motivo, le fragole non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta. Soprattutto quando l’obiettivo è uno stile di vita sano.

Oggi vogliamo parlarvi dei principali benefici delle fragole affinché possiate aumentarne il consumo.

Scopriamoli insieme!

Tutti i benefici delle fragole

1. Prevengono le malattie cardiovascolari

benefici delle fragole

Le fragole contengono un tipo di antiossidanti chiamati antocianine. In particolare aiutano a migliorare la salute cardiovascolare quando sono assimilati dall’organismo.

Queste sostanze abbassano il livello di infiammazione dei tessuti. Allo stesso tempo, riducono i livelli di colesterolo e trigliceridi.

Le fragole aiutano a ridurre l’ipertensione, infatti aumentano l’elasticità delle arterie ed evitano eventuali ostruzioni.

Infine, mangiare fragole due o tre volte alla settimana può ridurre le probabilità di infarto miocardico e accidente cerebrovascolare.

Leggete anche: 9 nutrienti per arrivare a 90 anni con un cuore forte e sano

2. Sono idratanti

Data l’elevata composizione di acqua (quasi il 92%), le fragole sono tra gli alimenti più idratanti per l’organismo.

Sono consigliate nei giornate calde, non solo perché rinfrescano il corpo, ma anche perché aiutano a contrastare la perdita di liquidi.

Inoltre, sono un’ottima opzione per gli sportivi perché contengono minerali essenziali che favoriscono l’equilibrio degli elettroliti del corpo.

3. Migliorano lo stato d’animo

Le fragole contengono sostanze quali la vitamina B1, conosciuta anche come il nutriente dello stato d’animo, la quale aiuta a combattere l’irritabilità e la tristezza.

Questa sostanza viene assimilata dal sistema nervoso che viene stimolato ed aumenta, così, la produzione degli ormoni del benessere.

4. Migliorano la salute della pelle

Le fragole sono ottime alleate per mantenere la pelle bella e sana. Infatti hanno una ricca composizione nutrizionale e l’alto contenuto di acqua.

Inoltre il consumo regolare di questi frutti favorisce l’eliminazione delle tossine che accelerano il processo di invecchiamento. Allo stesso tempo riduce le alterazioni a livello di pH cutaneo.

Si possono anche usare le fragole nella preparazione di maschere o creme per esfoliare, sbiancare e ammorbidire la pelle.

5. Combattono la stitichezza

Le fragole contengono importanti quantità di fibre alimentari insieme all’acqua che aiutano a migliorare il movimento intestinale per facilitare l’espulsione delle feci.

Questi composti lubrificano le sostanze di rifiuto e ne facilitano il passaggio attraverso l’apparato digerente.

Infine, aiutano a controllare l’infiammazione addominale e altri sintomi legati a una digestione lenta.

6. Un antinfiammatorio naturale

Le fragole e altre varietà di frutti rossi sono utili per ridurre il livello di infiammazione. Questo avviene grazie al loro apporto di vitamina C, minerali essenziali e antiossidanti.

Tali nutrienti conferiscono a questi frutti proprietà lenitive, depurative e diuretiche. Infatti promuovono l’eliminazione delle sostanze di rifiuto dal corpo e il corretto funzionamento delle cellule.

Tutto questo, dunque, è utile in caso di dolori muscolari e articolari, oltre che per completare il trattamento dell’artrite.

7. Proteggono la vista

Tra i benefici delle fragole ci sono gli elevati livelli di pigmenti, come la luteina e la zeaxantina. In particolare sono due caroteni che proteggono la salute degli occhi e, dunque, la vista.

Questi antiossidanti insieme alla vitamina C creano un filtro contro i raggi UV del sole e contro le tossine. Così calano le probabilità che si sviluppino le cataratte o la degenerazione maculare.

La vitamina C è un nutriente essenziale che mantiene la cornea e la retina in buona salute, riducendo il danno causato dal passare del tempo.

Leggete anche: Frullato multivitaminico per migliorare la vista e il metabolismo

8. Mantengono il cervello giovane

I flavonoidi contenuti nelle fragole sono eccellenti alleati per ottimizzare le funzioni cerebrali. Infatti inibiscono lo stress ossidativo.

Queste sostanze solo legate alla riduzione del rischio di deterioramento cognitivo negli adulti e negli anziani e, di fatto, potrebbero essere un alimento chiave nella prevenzione dei disturbi neurodegenerativi.

Senza alcun dubbio, le fragole sono un alimento molto sano in grado di favorire il benessere del corpo.

L’ideale è consumarle crude, fresche e mature per godere al 100% dei benefici delle fragole.

  • da Silva, F. L., Escribano-Bailón, M. T., Pérez Alonso, J. J., Rivas-Gonzalo, J. C., & Santos-Buelga, C. (2007). Anthocyanin pigments in strawberry. LWT - Food Science and Technology. https://doi.org/10.1016/j.lwt.2005.09.018
  • Meyers, K. J., Watkins, C. B., Pritts, M. P., & Liu, R. H. (2003). Antioxidant and Antiproliferative Activities of Strawberries. Journal of Agricultural and Food Chemistry. https://doi.org/10.1021/jf034506n
  • Edirisinghe, I., Banaszewski, K., Cappozzo, J., Sandhya, K., Ellis, C. L., Tadapaneni, R., … Burton-Freeman, B. M. (2011). Strawberry anthocyanin and its association with postprandial inflammation and insulin. British Journal of Nutrition. https://doi.org/10.1017/S0007114511001176
  • Heinonen, M., & Hopia, A. (1999). Nature’s Pigments: A feast for the eye and palate . Kemia-Kemi/Finnish Chemical Journal.