Benefici medicinali della cannella da conoscere

18 aprile 2016
Sapevate che la cannella contiene sostanze che possono favorire la funzione motoria nelle persone affette dal morbo di Parkinson ed inibire l'accumulo di proteine che causano l'Alzheimer?

La cannella è una delle spezie più conosciute e utilizzate in tutto il mondo per il suo delizioso sapore e aroma che si combina alla perfezione con altri alimenti. Da migliaia di anni, la cannella viene usata nell’ambito della profumeria, dell’aromaterapia, nell’incenso e soprattutto in medicina grazie ai suoi importanti benefici.

Numerose ricerche ne hanno confermato le proprietà nutrizionali e oggi siamo più che sicuri dei suoi benefici, se ingerita con moderazione.

Di fatto, l’industria farmaceutica utilizza la cannella per preparare alcuni farmaci e trattamenti per alleviare certi disturbi.

Tuttavia, molti preferiscono assumerla al naturale, perché considerano che sia il modo migliore per godere appieno dei benefici che apporta.

Sappiamo che c’è chi ancora ignora il potere medicinale della cannella, per questo a seguire vi parleremo dei 7 benefici che rendono questa spezia una delle più salutari.

7 benefici medicinali della cannella da conoscere

1. Protegge la salute del cuore

Cuore

I motivi principali per cui questa spezia fa bene al cuore riguardano l’apporto significativo di fibra e di calcio.

Un cucchiaio di cannella in polvere contiene 4 grammi di fibra e 78 mg di calcio.

Questi due nutrienti essenziali contribuiscono ad espellere i sali biliari, prevengono i danni alle cellule del colon e anche diversi tipi di cancro.

Dato che aiuta a ridurre i livelli di colesterolo, la cannella riduce anche il rischio di malattie al sistema cardiovascolare.

Non dimenticate di leggere anche: Frullato di uva e avena per il cuore

2. È antinfiammatoria

La risposta infiammatoria del corpo è molto importante perché ha il compito di combattere le infezioni e riparare i tessuti danneggiati.

Tuttavia, quando le difese immunitarie si alterano, possono manifestarsi molte malattie che compromettono la buona qualità di vita.

La cannella è un potente antinfiammatorio naturale che può aiutare a regolare il processo di infiammazione ed evitare dolori.

3. Regola i livelli di zucchero nel sangue

Diabete

Negli ultimi tempi, si è riscontrato che i composti della cannella possono diminuire in maniera significativa i livelli di zucchero nel sangue.

Hanno effetti benefici sulla resistenza all’insulina, ma regolano i livelli di zucchero nel sangue in modi diversi.

In primo luogo, grazie agli enzimi digestivi, la cannella riduce la quantità di glucosio che entra nel flusso sanguigno dopo aver ingerito determinati alimenti.

Contiene una sostanza che agisce sulle cellule imitando la funzione dell’insulina, il che migliora l’assorbimento del glucosio per convertirlo successivamente in energia.

Le persone che soffrono di diabete di tipo 2 possono assumere cannella e ridurre il livello di zuccheri nel sangue del 10% fino al 29%. La dose effettiva di cannella varia da 1 a 6 grammi al giorno.

4. Migliora la funzione cognitiva

L’aroma rilasciato dalla cannella potrebbe influenzare positivamente il processo cognitivo, così come accade con il rosmarino.

D’altra parte, la cannella contiene due sostanze che sembrano inibire l’accumulo di proteine nel cervello, risultando quindi di grande beneficio per i pazienti affetto da Alzheimer.

Infine, la cannella potrebbe aiutare a proteggere i neuroni, oltre a normalizzare i livelli dei neurotrasmettitori e migliorare la funzione motoria nelle persone colpite dal morbo di Parkinson.

5. È antimicrobica

Batteri

La cannella contiene sostanze antimicrobiche in grado di inibire la crescita di batteri dannosi, funghi e lieviti, come la candida albicans.

L’applicazione topica e il consumo della cannella potrebbero risultare efficaci nel trattamento di infezioni e malattie, comprese quelle causate dal batterio E. coli.

6. È un potente antiossidante

Questa spezia rientra nella top 10 degli antiossidanti più potenti che esistano in natura. Si trova alla posizione numero 7, è caratterizzata da una potente azione contro il danno ossidativo provocato dai radicali liberi che, tra le tante cose, sono anche responsabili del cancro e di altri disturbi cronici.

Bisogna ricordare anche che gli antiossidanti fanno bene a tutto il corpo e svolgono una funzione essenziale nella rigenerazione cellulare della pelle e degli organi.

Volete saperne di più? Leggete anche: Succo antiossidante per proteggere il cuore e combattere artrite e infiammazioni

7. Allevia la sindrome premestruale

Sindrome-premestruale

Un infuso a base di cannella potrebbe aiutare ad alleviare i sintomi scatenati dalla sindrome premestruale.

Questo perché la cannella contiene manganese, un minerale che, se ingerito, aiuta le donne a ridurre gli sbalzi d’umore e i crampi muscolari rispetto alle donne che, invece, non assumono cannella.

Da non dimenticare!

Anche se si tratta di un alimento molto sano, la cannella è sconsigliata alle donne in gravidanza e ai bambini di età inferiore ai 2 anni.

Inoltre, è controindicata anche a chi segue un trattamento anticoagulante, perché potrebbe potenziarne gli effetti in maniera pericolosa.

In generale, il consumo di cannella deve essere moderato, in piccole quantità, perché un consumo eccessivo potrebbe irritare la mucosa orale, causare difficoltà respiratorie e attacchi compulsivi.

Guarda anche