Bere poca acqua: quali problemi può causare?

20 settembre 2014
Una scarsa idratazione può provocare vari problemi, dal mal di testa fino al cancro alla vescica, oltre alla diminuzione del rendimento fisico e intellettuale.

Mantenere una corretta idratazione è fondamentale per il buon funzionamento di tutto l’organismo in generale. Come vi abbiamo più volte raccomandato, è necessario consumare almeno due litri d’acqua al giorno: se ci dimentichiamo di questo bisogno fondamentale, rischiamo di causare la comparsa di gravi problemi di salute. Bere poca acqua può provocare seri danni al nostro organismo.

Numerosissimi studi e ricerche hanno dimostrato che, quando non si consuma la quantità d’acqua raccomandata e necessaria per l’organismo, il rischio di soffrire di numerosi problemi di salute aumenta, soprattutto nelle persone che realizzano molta attività fisica. Le patologie più frequenti che si presentano per la mancanza di un’adeguata idratazione sono quelle che hanno a che fare con i reni; inoltre, potreste soffrire di problemi intestinali e circolatori.

Un altro problema di salute che può presentarsi per un consumo insufficiente di acqua è il forte mal di testa (come le emicranie), visto che il cervello e gli occhi non stanno ricevendo l’acqua di cui hanno bisogno. La mancanza di idratazione in questi organi può provocare una severa infiammazione nella parte interna e in quella posteriore degli occhi, che può portare in casi estremi alla perdita della vista. I sintomi di una disidratazione possono essere crampi, mal di testa molto forte, sensazione di stanchezza, fatica, forti dolori muscolari e bruschi cambiamenti d’umore.

Le persone che fanno molta attività, sia nel lavoro che praticando uno sport, devono idratarsi più frequentemente e anche quando non sentono lo stimolo della sete, visto che la mancanza di acqua nell’organismo può essere la causa principale di cefalee, perdita progressiva della mobilità, cancro al colon e alla cistifellea, così come della perdita di gran parte della capacità di apprendimento e del rendimento fisico e mentale.

L’importanza dell’acqua nella digestione

L’acqua è fondamentale per permettere all’intestino di portare a termine le sue funzioni nel modo corretto, visto che la mancanza di liquido rende la digestione molto più lenta e quindi si possono formare accumuli di materiale di scarto o di feci nell’intestino crasso, che provocano la fastidiosa stitichezza. Se questi accumuli restano per troppo tempo nell’intestino, causano infiammazione e dolore al colon, e nei casi più gravi portano alla formazione di infezioni, conosciute come colite.

Benefici del consumo di acqua nella prevenzione delle malattie

Artrite

Artrite

Come saprete, l’artrite è provocata dall’alterazione o dal consumo della cartilagine, vale a dire del tessuto che si trova nelle articolazioni incaricato di far sì che i movimenti siano molto più fluidi e non ci siano sfregamenti tra le ossa. Al momento la causa dell’artrite resta ancora sconosciuta e, inoltre, non esistono medicine che permettano la guarigione da questa patologia, visto che si possono prendere soltanto medicine antinfiammatorie e pastiglie per calmare il dolore.

Tuttavia, è importante che chi soffre di questa malattia in modo più o meno grave sappia che la causa del suo problema può essere in gran parte dovuta alla mancanza di idratazione: la cartilagine, infatti, contiene una grande quantità di acqua necessaria per mantenere lubrificate le articolazione e questo permette che le ossa non sfreghino tra di loro, in modo da evitare i fastidi tipici dell’artrite.

Lombaggine

Ciò che abbiamo appena detto sull’importanza di una corretta idratazione per prevenire i problemi dell’artrite è valido anche per evitare i dolori alla colonna vertebrale, visto che anche queste articolazioni hanno bisogno dell’acqua per svolgere le loro funzioni ed evitare frizioni tra gli anelli della colonna.

Emicrania

emicrania

Nella maggior parte dei casi l’emicrania è causata dalla mancanza di idratazione, visto che questo problema è dovuto principalmente all’incapacità del corpo di regolare la temperatura: per questo motivo i vasi sanguigni si dilatano e provocano il forte mal di testa. In questo caso è bene bere un bel bicchiere di acqua fredda per abbassare la temperatura corporea dall’interno. Se invece la vostra idratazione sarà corretta e costante, di sicuro non vi capiterà di soffrire di un attacco di emicrania, sempre se la causa scatenante nel vostro caso è l’idratazione.

Depressione e fatica cronica

Depressione

In generale, la depressione è causata dallo stress che spesso è dovuto all’infinità di problemi sia familiari che lavorativi che dobbiamo gestire ogni giorno.

Tuttavia, insieme alla depressione potreste sentire una sensazione di tristezza e avvilimento, che può essere causata dalla mancanza di acqua nell’organismo e in particolare nel cervello, visto che questo organo ha bisogno di energia elettrica, generata all’interno del corpo, per funzionare. Per questo motivo se non siete idratati a sufficienza e non bevete abbastanza spesso, il corpo non è in grado di generare l’energia di cui il cervello ha bisogno e il suo funzionamento ne risentirà.

Ricordate

Per tutti questi motivi è bene sottolineare ancora una volta che un’idratazione corretta è il modo più semplice ed efficace per mantenere in salute tutti gli organi del corpo e quindi per poter avere una vita più serena e tranquilla. Questi ci sembrano motivi più che sufficienti per non dimenticare mai la bottiglia d’acqua: dovete essere consapevoli della sua importanza e tenere sempre in considerazione le raccomandazioni che vi abbiamo dato, se volete mantenere alta la qualità della vostra vita per molti anni e a prescindere dall’età.

Guarda anche