Bevande per combattere l’alito cattivo

· 23 luglio 2014
Ricordate di pulire la vostra lingua tutte le volte che vi spazzolate i denti, perché potrebbero accumularsi dei resti di cibo e provocare l'alitosi.

Questo problema, oltre ad essere molto fastidioso per chi ne soffre, lo è anche per chi deve sopportarlo. Non è molto piacevole stare in compagnia di un amico o addirittura di un partner, se ci si rende conto che c’è qualcosa che non va con il suo alito. Ancora di più se vi trovate in un’importante riunione di lavoro o di studio.

L’alito cattivo è causato principalmente dalla mancanza di igiene dentale, da carie, da protesi, da malattie delle gengive, dalla sinusite, da infezioni alla gola o ai polmoni, da tabagismo, da problemi epatici, da problemi gastrici ecc.

Esistono, inoltre, altre malattie che lo possono causare, ma in questo articolo ci concentreremo sull’alito cattivo come risultato di cause minori, come mancanza dell’igiene orale e dentale e ingestione di alimenti molto conditi.

Ricordate che se l’alito cattivo persiste, è molto importante trovarne la causa perché questo fastidio potrebbe indicare che qualcosa non va, sempre che abbiate una buona igiene orale e potendo quindi scartare questa come possibile causa del problema.

Esistono misure da adottare comodamente a casa. Queste vi aiuteranno ad avere un alito più fresco e piacevole, evitando situazioni scomode.

Rimedi fatti in casa

  • La menta è un grande alleato per rinfrescare l’alito. Vi consigliamo di masticare foglie fresche oppure di preparare un infuso di foglie di menta.
  • Anche il prezzemolo può essere utile per migliorare l’alito: masticatene alcune foglie fresche e noterete la differenza.
  • Un’altra soluzione potrebbe essere sciacquare la bocca con bicarbonato di sodio dato che elimina i batteri lasciando la bocca pulita e fresca. Ricordate che sono i batteri i responsabili dell’odore sgradevole. Potete fare degli sciacqui con un cucchiaio di bicarbonato in un bicchiere d’acqua.
  • Anche le gomme da masticare senza zucchero sono d’aiuto. Questo aumenterà la quantità di saliva nella bocca, permettendo di pulire la bocca e i denti, ed eliminando possibili resti di cibo rimasti.

Di seguito vi presentiamo le bibite che, come i precedenti consigli, vi aiuteranno a migliorare l’alitosi.

Succo numero 1

mela

Ingredienti

Preparazione

Innanzitutto lavate, sbucciate e tagliate a pezzi la mela, spremete il succo dell’arancia e tritate gli spinaci. Quindi, frullate tutti gli ingredienti fino a che non siano ben mescolati e uniti. Potete bere questo succo tre volte a settimana.

Succo numero 2

Ingredienti

Preparazione

Lavate, sbucciate e tagliate le verdure. Mettetele nel frullatore e frullate per qualche minuto. Filtrate e bevete questo succo una volta a settimana.

Succo numero 3

carote

Ingredienti

  • 250 grammi di carote
  • 125 grammi di spinaci
  • 125 grammi di cetrioli

Preparazione

Frullate tutti gli ingredienti e bevetene mezzo bicchiere dopo i pasti.

Ulteriori consigli

Per evitare l’alitosi è fondamentale avere una buona igiene orale e dentale. Tenete a mente che lavare semplicemente i denti non è sufficiente, bisogna anche ricordarsi della lingua perché è lì che si accumulano i resti del cibo che, se non vengono rimossi con una corretta pulizia, causano l’alito cattivo.

La pulizia della lingua può essere effettuata delicatamente con uno spazzolino o grazie a un pulisci lingua, ideato proprio per l’igiene di quest’area.

Abituatevi a lavarvi i denti dopo ogni pasto, passando poi il filo interdentale, che arriva in punti nascosti tra i denti dove spesso lo spazzolino non riesce ad arrivare, permettendo così l’accumulo di batteri e placca dentale.

Se l’alito cattivo persiste anche seguendo questi consigli, consultate il vostro medico, che potrà individuare la causa di questo problema e trattarlo in maniera adeguata e corretta.

Guarda anche