Carie: cause e rimedi naturali

· 19 marzo 2014
Ogni dente corrisponde ad una zona del nostro corpo. Se avete un dente cariato, questo può indicare che qualche organo del vostro corpo non sta funzionando correttamente.

La carie è caratterizzata da una distruzione dei tessuti del dente come conseguenza alla demineralizzazione provocata dagli acidi generati dalla placca batterica.

Anche se molte volte avrete sentito dire che mangiare caramelle può provocare la formazione di carie, di certo va detto che ci sono molti altri alimenti che le possono originare. I problemi dentali, infatti, vengono di norma causati da squilibri nutrizionali, quindi la prevenzione e il trattamento delle carie sono alla portata di tutti.

Due fattori

Sono due i fattori che di solito coincidono nelle persone che hanno carie:

  • Scarsa digestione.
  • Un consumo eccessivo di determinati alimenti.

Possono esserci persone che soffrono solo di uno di questi due punti e che non abbiano carie. Ad esempio, le persone che consumano molto zucchero e che tuttavia non le hanno o, al contrario, persone che hanno un’alimentazione equilibrata e che, però, le hanno. È molto probabile che queste persone abbiano una cattiva digestione, sebbene in apparenza non presentino sintomi.

L’acidità

A seconda di quale sia la vostra alimentazione e di come funziona il vostro sistema digerente, avrete anche un pH diverso in tutto il tubo digestivo e, di conseguenza, avrete una saliva in grado di combattere i germi oppure una saliva acida che è il terreno ideale per ogni tipo di malattia orale. I batteri, quindi, non sarebbero la causa diretta delle carie.

Alimenti che possono causare acidità

  • Alimenti precotti e che hanno subito un trattamento.
  • Zucchero bianco e alimenti che lo contengono.
  • Farine raffinate.
  • Eccesso di carne.
  • Formaggi.
  • Caffè.

formaggio

 

Un dente, un organo

Di norma una persona adulta ha 32 denti. Ogni dente corrisponde a una vertebra della colonna e ogni vertebra è connessa a un organo o a una ghiandola rilevante. Ciò significa che se avete delle carie in un determinato dente, questa potrebbe essere un segnale che un organo non stia funzionando come dovrebbe. I canini, ad esempio, corrispondono al fegato e alla vescica.

L’importanza del calcio

Il calcio è un minerale fondamentale per far sì che i denti siano forti e possano inoltre prevenire le carie. Potete assumerlo mangiando alimenti che lo contengono:

  • Sesamo (tahina o crema di sesamo, gomasio o sale di sesamo, olio di sesamo ecc.).
  • Broccoli (ancora meglio se utilizzate germogli di broccoli).
  • Mandorle crude e senza sale.
  • Kefir (meglio dello yogurt perché essendo fermentato è più digeribile potete farlo anche con latte di capra).
  • Alghe (preferibilmente ecologiche in modo che non vi siano residui tossici marini).

Potete inoltre prendere occasionalmente il farmaco omeopatico Calcium Fluoratu che vi aiuterà ad assimilare meglio il calcio che assumete.

Un rimedio naturale molto semplice

Un modo per rendere alcalina tutta la bocca è quello di applicare un po’ di bicarbonato di sodio sul vostro spazzolino. Non vi suggeriamo di farlo ogni giorno né in grandi quantità, ma di farlo abitualmente o dopo aver mangiato cibi acidi, nel momento in cui notate che le gengive sono infiammate e così via.

Olio essenziale di origano

L’origano è un potente antibatterico naturale, quindi ogni tanto potete utilizzare una goccia di olio essenziale diluito in un cucchiaio di olio vegetale per fare degli sciacqui o lavarvi i denti. Se notate un sapore troppo forte, potete diluirlo con più olio vegetale.

origano-Fernando-Stankruns

Colluttori naturali

Con gli oli essenziali potete preparare i vostri colluttori naturali fatti in casa.
Ingredienti:

  • 3 gocce di olio essenziale di chiodo di garofano.
  • 10 gocce di olio essenziale di menta.
  • 3 gocce di olio essenziale di albero del tè.
  • 1 goccia di olio essenziale di cannella.
  • 3 gocce di olio essenziale di timo.
  • 40 gocce di liquore.
  • 100 ml di acqua minerale.

Mescolate e agitate bene tutti gli ingredienti. Potete conservarlo in un luogo fresco e asciutto.
Se il colluttorio è per dei bambini, togliete l’olio essenziale di menta.

Colluttorio con acqua di mare

Nelle erboristerie e nei negozi di cibi biologici potete trovare delle bottigliette di acqua di mare purificata che potete utilizzare anche come colluttorio per fare degli sciacqui, poiché l’acqua di mare è molto alcalina e inoltre contiene tutti i minerali della tavola periodica nella giusta misura di cui il nostro organismo ha bisogno.
Le persone che vivono vicino a spiagge pulite posso anche andare a prenderla direttamente là. È importante farlo all’alba, meglio se evitando il periodo di balneazione e immergendo una bottiglia a fondo, per far sì che l’acqua che prendete non sia dello strato superficiale, dove si accumulano i residui.

Immagini per gentile concessione di: ulterior epicure e Fernando Stankruns

Guarda anche