Caduta dei capelli: 10 motivi

11 aprile 2018
Da una dieta poco equilibrata a situazioni di stress: quando cadono i capelli, le cause possono essere molteplici e bisogna conoscerle per contrastare adeguatamente il fenomeno.

Ogni volta che vi lavate i capelli pensate che rimarrete calvi… per non parlare di quando vi spazzolate. Sebbene sia normale che qualche capello si stacchi dal cuoio capelluto, ciò smette di essere “accettabile” quando vediamo grovigli di capelli nella vasca, sulla spazzola o sul cuscino. In questo articolo vi spieghiamo alcuni motivi alla base della caduta dei capelli.

Caduta dei capelli: quando è normale?

Forse ad alcune persone la caduta dei capelli provoca angoscia. Tuttavia, bisogna sapere che non si tratta sempre di una cosa negativa o di cui dobbiamo preoccuparci.

È normale perdere ogni giorno tra i 50 e i 100 capelli.  Si tratta di un processo fisiologico, in quanto i capelli passano attraverso differenti fasi: crescita, stabilizzazione e caduta. Quando si staccano dal cuoio capelluto, dunque, “stanno lasciando spazio” ad altri capelli nuovi e sani.

Tale ricambio è naturale e, nella maggior parte dei casi, i capelli persi vengono sostituiti.

Dobbiamo tenere in considerazione anche che in certe epoche dell’anno la quantità di capelli che può cadere può essere più o meno importante. La perdita aumenta quando inizia l’autunno.

Ciò che dovrebbe preoccuparci e farci reagire non è la quantità di capelli presenti nella spazzola, ma l’aspetto del nostro cuoio capelluto; ad esempio se ci sono “spazi vuoti” in cui i capelli non crescono o se la loro densità è in continua diminuzione.

Leggete anche: Capelli brillanti e setosi con rimedi naturali

Altre cause della caduta dei capelli

Mettendo da parte la normale perdita di capelli o quella tipica a seconda dell’epoca dell’anno, dobbiamo tenere in considerazione certi fattori che incrementano la caduta dei capelli:

1. Cattiva alimentazione

Saltare la colazione

Le diete restrittive, saltare i pasti (soprattutto la colazione) e consumare cibo spazzatura sono tra i principali motivi per cui cadono i capelli, oltre ad avere altre importanti conseguenze per la salute.

Una cattiva alimentazione si ripercuote sia dentro che fuori e può causarci anche pelle opaca e unghie deboli.

2. Anemia

Anche il deficit di ferro nel sangue può causare la perdita dei capelli.

Ad esempio, durante le mestruazioni, le donne vedono abbassarsi considerevolmente la quantità di tale principio nutritivo ed è probabile che la quantità di capelli che cadono aumenti considerevolmente. Accade una cosa simmile alle persone che soffrono di anemia.

3. Consumo di farmaci

Farmaci

Tra gli effetti collaterali di molti farmaci troviamo la caduta dei capelli. Prestate molta attenzione, soprattutto se contengono betabloccanti, eparina, anfetamine o levodopa.

4. Uso di sostanze chimiche

Molto spesso “fare di tutto” ai capelli è negativo. Anche se abusiamo dei trattamenti per evitare la calvizie.

Alcuni prodotti, come le tinture o quelli liscianti, contengono ingredienti nocivi per la salute (inclusa l’ammoniaca) che debilitano i capelli e ne accelerano la caduta.

Se vi cadono molti capelli, forse dovreste smettere di tingerli o farvi una colorazione progressiva.

5. Cambiamenti ormonali

Caduta dei capelli

Oltre al deficit di ferro che si verifica nelle donne durante il periodo mestruale, dobbiamo aggiungere che in questi giorni gli ormoni sono “in rivolta” e possono alterare il cuoio capelluto.

Può avvenire lo stesso durante la gravidanza, dopo il parto o durante la menopausa, e persino a causa di qualche malattia o trattamento che abbia modificato i livelli ormonali (ad esempio di fertilità).

6. Problemi alla tiroide

Quando il funzionamento della tiroide è più lento del normale, si verificano diverse conseguenze per la salute.

Una di queste è la caduta dei capelli. Tuttavia, in questo caso non si generano delle “zone bianche” in alcune aree della testa, la perdita è piuttosto generalizzata.

Vediamo i capelli nella doccia, sulla spazzola o sul cuscino.

7. Stress

Stress

I problemi quotidiani, gli obblighi, l’aumento degli impegni…tutto ciò può causare stress. Ciò può provocare varie conseguenze, tra le quali la caduta dei capelli.

Persino mesi dopo quest’epoca o situazione stressante, il sintomo può continuare a palesarsi. Possiamo notare una caduta eccessiva dei capelli quando dobbiamo svolgere compiti particolari o in prossimità di eventi importanti come un trasloco o un matrimonio.

8. Poche cure

I capelli hanno bisogno di alcune cure per mantenersi forti.

Se portiamo pettinature molto tirate con elastici e fermagli vari, se piastriamo o usiamo l’asciugacapelli tutti i giorni, è più probabile che i capelli si brucino o indeboliscano.

Fate attenzione anche all’uso di spazzole o pettini di plastica con denti molto appuntiti o ravvicinati, in quanto danneggiano i capelli e ne strappano una grande quantità a ogni colpo.

Visitate questo articolo Schiarire i capelli naturalmente: 5 metodi

9. Depressione

Depressione

Anche se vi sembra difficile crederlo, i sentimenti di angoscia, depressione e bassa autostima si ripercuotono anche sulla salute fisica ed estetica.

Molti problemi al cuoio capelluto si devono a un trauma o un dolore emotivo che non siamo riusciti a lasciar andare.

10. Epoca dell’anno

Anche se ci siamo evoluti molto rispetto ai nostri antenati, abbiamo ancora diverse cose in comune.

Per i dermatologi si tratta semplicemente di una reazione naturale del corpo per adattarsi ai cambiamenti climatici.

Potete notare cosa succede, ad esempio, al vostro animale domestico: in alcune epoche dell’anno perde più pelo e ciò non richiede alcun trattamento per evitarlo. In questo modo possono stare freschi in estate e coperti in inverno. A noi esseri umani succede un po’ la stessa cosa.

Guarda anche