Calcoli alla cistifellea: cosa mangiare?

· 1 maggio 2016
Per migliorare i calcoli alla cistifellea, bisogna prestare attenzione all'alimentazione. Evitate il consumo di carni rosse, fritture e grassi saturi e date spazio a frutta e verdura

Attualmente i calcoli alla cistifellea sono un problema molto comune e di certo sono la conseguenza di cattive abitudini alimentari.

Per questo motivo, molti enti stanno promuovendo una dieta povera di grassi per prevenire e migliorare questi fastidiosi disturbi provocati dai calcoli alla cistifellea.

Cosa sono i calcoli alla cistifellea?

I calcoli alla cistifellea, o calcoli biliari sono particelle solide o pietre prodotte dalla bile nella cistifellea. La cistifellea è un piccolo organo che, insieme al fegato e al pancreas, produce la bile ed altri enzimi digestivi utili ad eliminare i grassi.

Dieta per controllare i calcoli alla cistifellea

Come ben sapete, ogni persona ha un organismo diverso, ovvero non tutti tolleriamo gli stessi alimenti e per questo, prima di iniziare a seguire qualsiasi dieta o trattamento, bisogna chiedere consiglio al medico di fiducia dato che per i calcoli alla cistifellea è necessaria una dieta povera di grassi. 

Per nessuna persona è bene eliminare completamente i grassi dalla propria dieta, a meno che questi problemi non si presentino già ad uno stadio avanzato. In generale, bisogna semplicemente controllare e ridurre il consumo di grassi; è anche conveniente sapere quali grassi si stanno assumendo e quali sono i meno nocivi.

 Per controllare o migliorare i sintomi, dovete tenere in conto questi consigli:
  • Non mangiate quando siete stressati.
  • Non mangiate più del necessario.
  • Mangiate sempre alimenti freschi.
  • Bevete molta acqua.
  • Non fumate.
  • Consumate abbondanti alimenti antiossidanti.

Cosa potete mangiare?

Senza dubbio, la verdure non possono mancare soprattutto se avete i calcoli alla cistifellea. Dovete mangiare: barbabietole, cetrioli, carciofi, pomodori, ravanelli, patate; potete anche bere succhi a base di verdure. Allo stesso tempo, potete e dovete mangiare molta frutta come mele, fichi, melone, pere, papaya, ecc.

Cosa non potete mangiare?

Si devono evitare le carni rosse e la carne di maiale, le fritture e i grassi saturi, le uova, le cipolle, i cibi piccanti e i prodotti che contengono glutine.

Per quanto riguarda le bibite, bisogna evitare le bevande gassate, i succhi di frutta dal sapore acido, il caffè e gli alcolici. Inoltre, evitate i coloranti e gli alimenti con conservanti, così come gli edulcoranti artificiali.

I calcoli alla cistifellea sono molto fastidiosi e quando si trovano ad uno stadio molto avanzato, è necessario ricorrere alla chirurgia per estirparli. Potrete prevenire e controllare questo fastidio se manterrete delle abitudini sani ed una buona alimentazione che includa frutta e verdura, oltre a bere molta acqua e a realizzare esercizio fisico.

Per questa malattia, ma anche per qualsiasi altro disturbo che attacca il corpo, è molto importante chiedere il parere del medico prima di decidere di iniziare una dieta o prima di iniziare qualsiasi trattamento sconosciuto. Non potete mettere in pericolo la vostra salute pensando di poter guarire dall’oggi al domani; è sempre meglio chiedere aiuto ad uno specialista e, ovviamente, seguire alla lettera tutte le sue indicazioni per poter ottenere ottimi risultati.

Guarda anche