Calmare il bruciore delle scottature con rimedi naturali

· 16 Febbraio 2019
Una scottatura superficiale può essere trattata in casa con rimedi naturali, mentre per le più gravi è meglio rivolgersi al medico per evitare complicazioni.

Le scottature o ustioni vengono classificate a seconda della gravità. Se i tessuti sono gravemente danneggiati, bisogna recarsi in ospedale. Quelle superficiali, invece, che sono le più comuni, possono essere trattate in casa senza pericolo. Vediamo come calmare il bruciore delle scottature con rimedi naturali.

Come calmare il bruciore delle scottature

Sebbene i rimedi naturali richiedano più tempo per agire sulle ustioni superficiali, sono un modo sicuro ed efficace per calmare il bruciore ed evitare cicatrici residue. Sono molto utili in caso di scottature solari e ustioni di primo grado causate da incidenti domestici.

1. Miele

Barattolo con miele e spargimiele
Il miele è un buon calmante in caso di scottature

Sono ben noti i benefici del miele per la nostra salute. Migliora la digestione e regola i livelli di zucchero nel sangue.

Sapevate che può essere anche usato come pomata disinfettante sulle scottature? È dimostrato, infatti, che questo squisito alimento contiene sostanze idratanti che aiutano la nostra pelle a trattenere i suoi oli naturali. 

Ma non solo: agisce come antiossidante stimolando la rigenerazione cellulare ed evitando che la scottatura lasci il segno con una cicatrice. 

Per sfruttare queste sue proprietà, è sufficiente versare un po’ di miele su una garza che poi verrà applicata sulla zona interessata. Lasciatela agire almeno tre ore. Trascorso questo tempo, togliete la garza e applicate del nuovo miele. Ripetete il processo fino a guarigione.

Leggete anche: Sapone di avena e miele per idratare la pelle

2. Succo di cipolla

Cipolla e succo di cipolla per calmare il bruciore delle scottature
Il succo di cipolla aiuta a calmare il bruciore delle scottature e favorisce la cicatrizzazione della pelle

Alcuni ortaggi, come la cipolla, hanno riconosciuti effetti antibiotici e cicatrizzanti.

Il suo succo, in particolare, contiene composti solforati e antiossidanti in grado di calmare il bruciore e l’arrossamento.

Riduce anche la formazione delle dolorose vescichette che compaiono quasi subito quando ci bruciamo, fornendoci una protezione naturale dai batteri.

Tagliate una cipolla a metà e frullatela. Applicate il succo ottenuto sulla scottatura con l’aiuto di un batuffolo di cotone.

3. Olio di lavanda

Gli oli essenziali vengono impiegati da sempre per curare e trattare diversi disturbi. In questo caso, la lavanda ci offre le sue proprietà analgesiche e antibatteriche a protezione della pelle.

È uno dei rimedi naturali che più aiutano a calmare il bruciore in caso di ustione, a riparare i tessuti della pelle e ridurre la comparsa della cicatrice.

Applicate l’olio di lavanda con le dita o un batuffolo di cotone. Ripetete l’applicazione almeno due volte al giorno, fino a miglioramento.

Volete saperne di più? Leggete anche: Olio di lavanda: preparazione e usi

4. Pomodoro

Il pomodoro, lo sappiamo, è nutriente e gustoso. Ma al di là di questo, è interessante sapere che la sua polpa ha un effetto rinfrescante sulle scottature. 

È ricco di antiossidanti e rigenera la pelle, evitando la formazione di cicatrici o macchie. Soprattutto, calma il dolore e previene la comparsa delle vesciche.

Tagliate semplicemente una fettina di pomodoro e applicatela sulla pelle arrossata. Lasciatela agire per circa 20 minuti. Al termine risciacquate con acqua abbondante.

5. Tè nero

Il tè nero è un ottimo rimedio naturale: assorbe il calore della scottatura grazie al suo alto contenuto di acido tannico. Riduce, quindi, il bruciore e il dolore.

In questo caso, inzuppate due o tre bustine di tè nero in acqua fredda. Tamponate la scottatura e lasciate agire almeno per un quarto d’ora. Se volete, potete fermare le bustine con una garza.