Camminare per perdere peso: come si fa?

27 Settembre 2020
Se non siete abituati a camminare o fare sport, cominciate due volte alla settimana per aumentare in modo graduale la frequenza e l'intensità

Dimagrire non è impossibile. E non c’è bisogno di andare tutti i giorni in palestra o spendere un capitale in creme riduttive. Sapete cosa aiuta veramente? Camminare per perdere peso. Vogliamo fare tutti sport, ma solo in pochi si cimentano con vera motivazione. Cambiare routine dall’oggi al domani è complicato; sostituire i cibi spazzatura con una dieta equilibrata e attività fisica richiede forza di volontà ma, soprattutto, perseveranza. Non serve fare tutto bene per una settimana e poi riprendere uno stile di vita sedentario. Se siete stanchi di sentirvi in sovrappeso e avete fatto di tutto, specialmente se non riuscite a eliminare il grasso dalla zona addominale, è il momento di muoversi. Per ridurre le misure dovete bruciare grassi in tutto il corpo. Camminare è un esercizio aerobico: quando lo si realizza lavora la maggior parte dei muscoli. Ciò significa che si bruciano molte calorie, il corpo si ossigena e il cuore si mantiene in stato ottimale.

Leggete anche: Assumere 300 calorie in meno al giorno: trucchi efficaci

Camminare per perdere peso: a chi è adatto questo tipo di esercizio?

Donne anziane camminano per perdere peso

È adatto a tutti, a chi è abituato all’attività fisica o a chi non ha mai realizzato alcun tipo di sport. Vi consigliamo, in ogni caso, di andare dal medico per verificare il vostro stato di salute e scartare qualsiasi problema di tipo fisico, respiratorio o cardiaco.

Con quale frequenza dobbiamo camminare?

Regolatevi in base al vostro allenamento. Se non vi esercitate da molto tempo, evitate di realizzare passeggiate faticose. Iniziate con sessioni brevi (tra i 10 e i 15 minuti), con una velocità moderata. Potete cominciare due volte alla settimana e aumentare gradualmente la frequenza. Il segreto del camminare per perdere peso è non smettere di farlo. Se camminate almeno 30 minuti al giorno e vi prendete cura della vostra alimentazione, potrete perdere circa 9 chili in 5 mesi.

Lo sapevate? Recente studio: più esercizio facciamo, meno energia consumiamo

Utilizzate un podometro o un contapassi

Il podometro serve a contare il numero di passi durante la camminata, ma anche velocità, distanza e ritmo. Prefissare un obiettivo può essere un buon incentivo; potete decidere, ad esempio, di incrementare il numero di passi o la velocità. Potete anche portarlo con voi al lavoro o mentre realizzate i lavori domestici. A fine giornata vi comunicherà quanti passi avete fatto e il numero di calorie bruciate. Saprete, dunque, se la prossima volta dovrete incrementare l’intensità dell’esercizio per dimagrire.

Vantaggi

  • Camminare rafforza il sistema immunitario e ci protegge dalle malattie.
  • Accelera il metabolismo e aiuta a prevenire l’obesità.
  • Rafforza le ossa. Riduce il rischio di fratture e previene l’osteoporosi.
  • Migliora la circolazione e stimola il cuore.
  • Combatte lo stress, l’ansia o la depressione grazie alla produzione di endorfine.

Consigli

Ragazza fa stretching sotto gli alberi

  • Una volta che avrete verificato le vostre condizioni di salute, prefissatevi un obiettivo tranquillo.
  • Non smettete di perseguirlo per nessun motivo. Quando non avete tempo per fare una buona camminata, stabilite mete più brevi.
  • Indossate vestiti e scarpe comodi.
  • Non dimenticate di fare riscaldamento prima di camminare, per almeno 5 minuti.
  • Seguite una dieta sana, riducete i grassi e gli zuccheri.
  • Mentre camminate, mantenete una buona postura: schiena dritta, addome contratto e spalle rilassate.
  • Controllate la respirazione. Espirate e inspirate seguendo il vostro ritmo.

Nota: non ignorate il vostro corpo. Dinanzi a qualsiasi sintomo di nausea, pressione alta o stanchezza eccessiva, diminuite la velocità o riposatevi.