Ciambelle all'arancia: morbide e aromatiche

Una ricetta facile per una merenda sfiziosa. Non dovrete far altro che seguire questi passaggi per gustare le ciambelline più buone e morbide al mondo.
Ciambelle all'arancia: morbide e aromatiche

Ultimo aggiornamento: 18 settembre, 2021

Le ciambelle all’arancia sono una variante delle rosquillas. Si tratta di un dolce tipico spagnolo, preparato per la Semana Santa, ma niente ci impedisce di prepararle in qualsiasi momento dell’anno. Vedrete che finiranno in un batter d’occhio!

La preparazione di base è la stessa delle numerose varianti di questo dolce nel mondo: beignets in Francia, i doughnut in America o le oliebollen in Olanda. Quelle che stiamo per proporvi sono ciambelle all’arancia ispirate alla tradizione spagnola.

Ciambelle all’arancia, un piacere da concedersi ogni tanto

La versione che vi proponiamo è un po’ diversa dalla ricetta tradizionale. Si tratta di un impasto preparato con farina, zucchero e uova e con cottura in olio bollente. In più, l’aroma fresco dell’arancia.

Naturalmente sono da considerare uno sfizio, considerato l’elevato apporto calorico dato dallo zucchero. Dunque, il consiglio è di mangiarle una volta ogni tanto.

Soprattutto, se state seguendo una dieta dimagrante o se avete colesterolo e trigliceridi alti, meglio moderare il consumo.

Ebbene, per i giorni in cui avete ospiti o per le occasioni speciali, questa è una ricetta che vi consigliamo di provare. Non dovrete fare altro che seguire questi passaggi e gustarvi le ciambelline più deliziose e morbide al mondo.

Ingredienti e utensili necessari

Con le dosi indicate potrete preparare ciambelle per circa 8 persone. Tuttavia, questo numero indicativo può variare a seconda se le servirete da sole o se saranno accompagnate da altri dolci o portate.

  • 6 uova.
  • 2 arance.
  • 1 pizzico di sale.
  • Olio per friggere.
  • 200 grammi di zucchero.
  • 300 grammi di farina.
  • 1 bustina di lievito per dolci.
  • 100 millilitri di olio di oliva.

Per preparare le ciambelle all’arancia avrete bisogno dei più comuni utensili: una ciotola, frusta elettrica, spremiagrumi, un cucchiaio (o una spatola), una padella di piccole dimensioni, una teglia e della carta da cucina.

Arancia a meta.

Prepariamo le ciambelle all’arancia

  1. Mettete in una ciotola grande lo zucchero e le uova. Sbattete con le fruste elettriche o con quelle manuali, in modo da montarle un po’. Aggiungete il succo di due arance, la sua buccia grattugiata, l’olio d’oliva e un pizzico di sale. Continuate a mescolare fino a ottenere un impasto omogeneo.
  2. In una ciotola a parte mescolate il lievito a metà della farina. Una volta amalgamata, versatela a poco a poco nella ciotola con le uova, mescolando con il cucchiaio o con la spatola, fino a quando non incontrerete più resistenza. L’impasto risulterà piuttosto denso.
  3. A questo punto, spargete della farina sul tavolo da lavoro e appoggiateci l’impasto delle ciambelle. Aggiungete il resto della farina e finite di lavorare l’impasto con le mani (sarà facile da lavorare). Se si attacca, ungete le mani con dell’olio. Il risultato finale deve essere un impasto liscio e non troppo duro.
  4. Avvolgete l’impasto in una pellicola e lasciate riposare per 30 minuti.
  5. Ora è il momento di dare forma alle nostre ciambelline. Prendete una quantità di impasto sufficiente per creare una pallina delle dimensioni di 5 centimetri e schiacciate al centro con l’indice e con il pollice, in modo da fare un buco. Quindi, stirate e stendete fino a formare la ciambella. Faremo lo stesso con il resto dell’impasto.
  6. A questo punto, mettete la padella sul fuoco con olio di oliva a sufficienza per friggere. Quando sarà ben caldo (ma non troppo, non deve fumare), iniziate a cuocere le ciambelle tre alla volta. Rigiratele con una spatola fino a doratura omogenea.
  7. Quando saranno dorate, toglietele dall’olio e sistematele su una piatto rivestito di carta da cucina. Lasciate raffreddare per qualche minuto e saranno pronte da gustare.

Divertitevi con le variazioni

La ricetta descritta è quella base. Tuttavia, potete fare variazioni cambiando gli ingredienti, l’aroma, la guarnizione e persino il metodo di cottura.

Come dicevamo, le ciambelle sono pronte da mangiare e già buone così. Ma possiamo anche spolverarle con dello zucchero o con un po’ di cannella in polvere. Inoltre, se volete preparare un dolce simile ai doughnut, potete guarnirle con della glassa. 

Inoltre, se preferite evitare le fritture e ridurre un po’ la quantità di grassi, potete optare per la cottura in forno. In questo caso, l’impasto andrà preparato nello stesso modo e bisognerà infornare il tutto per 13 – 15 minuti a 190 gradi.

Potete sistemare le ciambelle su una teglia, rivestendola prima con carta forno. Tuttavia, servirà uno stampo particolare, a forma di ciambelline o donought, se volete delle ciambelline perfette.

Che siano per la colazione o la merenda, sono deliziose e ideali da mangiare di tanto in tanto. E per combattere il caldo possiamo accompagnarle a un tè freddo alla menta, un succo di frutta naturale o un delizioso frullato al cioccolato.

Ciambelle glassate.

Tenete a mente questi consigli e avrete le migliori ciambelle all’arancia:

Uno dei vantaggi di questa ricetta è che seguendo alla lettera tutti i passaggi è praticamente impossibile sbagliare. Eppure, alcuni trucchetti possono evitare che un piccolo dettaglio finisca per rovinare il risultato finale.

Uno dei più importanti è essere pazienti con la preparazione dell’impasto. Il segreto di questo dolce è un impasto liscio e omogeneo, per cui dovremo lavorarlo bene.

Inoltre, vi consigliamo di non complicarvi la vita per dare all’impasto la forma di ciambella. Se vi viene difficile, preparate dei filoni non troppo sottili, utilizzando sempre la stessa quantità di impasto. A quel punto non dovrete fare altro che unire le due estremità per ottenere un cerchio.

Quando poi andrete a cuocere l’impasto, l’olio per friggere dovrà essere caldo sin da subito, quindi controllate la temperatura. Se è troppo alta, le ciambelle rimarranno crude all’interno e si bruceranno all’esterno.

Infine, se per caso ve ne avanza qualcuna, il consiglio è di non congelarle. Mettetele in un contenitore di vetro o di latta e vedrete che si conserveranno bene per circa 2 settimane (in luogo fresco e asciutto).

Potrebbe interessarti ...

Dolci inglesi che dovreste provare
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Dolci inglesi che dovreste provare

In questo articolo desideriamo condividere con voi le ricette di 2 dolci inglesi che dovreste assolutamente provare: pudding e custard.



  • DiNicolantonio J.J, et al. The evidence for saturated fat and for sugar related to coronary heart disease. Progress in Cardiovascular Disease. Abril 2016. 58(5): 464-472.