Colesterolo alto: rimedi naturali per abbassarlo

Il colesterolo cattivo LDL (lipoproteine a bassa densità) aumenta il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari. Cosa possiamo fare per abbassare i livelli di colesterolo alto?

Per abbassare il colesterolo alto, non è sempre necessario ricorrere ai farmaci, perché la natura ci offre un’ampia gamma di alternative.

In questo articolo vi presentiamo alcune delle opzioni naturali più conosciute per tenere sotto controllo il colesterolo alto.

Il colesterolo è una sostanza necessaria allo sviluppo dell’organismo. Tuttavia, quando è presente in quantità eccessive, diventa dannoso per la salute; in questi casi di solito si ricorre ad appositi farmaci.

Sono molte le soluzioni naturali per abbassare i livelli di colesterolo cattivo. Sebbene non siano stati registrati particolari effetti indesiderati a seguito dell’assunzione di questi rimedi naturali e tradizionali, è consigliabile consultare un medico prima di iniziarne l’assunzione per evitare qualunque possibile complicanza.

5 rimedi naturali per abbassare il colesterolo alto

1. Aglio

L’uso dell’aglio come pianta medicinale è da ricondurre alle più antiche civiltà. Negli ultimi anni è stato provato che specifiche sostanze in esso contenute gli garantiscono un’azione antiateriosclerotica. Tra queste troviamo:

  • Lo zolfo.
  • L’allicina.
  • L’ajoene.
  • L’ s-allilcisteina.

Impediscono che le sostanze lipidiche si depositino sulle pareti arteriose. È stato provato che i livelli di colesterolo erano più bassi nei soggetti che ingerivano più aglio. Al contrario, si alzavano quando il consumo di aglio diminuiva.

Nonostante il forte odore o le difficoltà digestive, l’aglio è un ottimo rimedio per abbassare il colesterolo alto.

2. Tè al coriandolo

Tè al coriandolo

I semi di coriandolo, oltre a essere impiegati nella cucina tradizionale di diversi Paesi, possiedono effetti medicinali, antimicrobiotici, antimicotici e antipertensivi.

Queste caratteristiche offrono proprietà ipolipemizzanti davvero notevoli. Cosa significa? Diversi studi affermano che i semi di coriandolo abbassano i livelli di colesterolo. Per preparare questo rimedio, avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

Ingredienti

  • 2 cucchiaini di semi di coriandolo in polvere (8 g).
  • 1 tazza di acqua (250 ml).

Preparazione

  • Versate in un pentolino l’acqua insieme ai semi di coriandolo.
  • Mettete sul fuoco fino a bollore; quindi togliete dal fuoco.
  • Quando il tè si sarà raffreddato un po’, versatelo in un colino.
  • Bevetelo 1 o 2 volte al giorno.

3. Avena

L’avena è un cereale ricco di fibre dietetiche solubili. Inoltre, apporta diversi nutrienti, tra cui la vitamina E, B, proteine e acido linoleico.

Secondo la Food and Drug Administration (FDA), questo cereale aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Ciò si deve al suo contenuto di fibre solubili che interviene nell’assorbimento dei grassi e del colesterolo, così come nella cattura degli acidi biliari.

Diverse ricerche hanno dimostrato che questi effetti sono da attribuire a un tipo di fibra solubile conosciuta come Bet aglucanio.

A prescindere dalle sostanze specifiche, la FDA consigli il consumo di circa 10 – 25 grammi di avena o di cereali integrali al giorno. Possiamo consumarli a colazione, crudi o cotti.

Vi servirà ad abbassare il colesterolo cattivo, ma sarà utile anche a tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue. Per di più, favorisce la digestione.

4. Mandorle

Latte di mandorla

Le mandorle contengono proprietà utili ad abbassare il colesterolo cattivo; inoltre a proteggono e rafforzano il sistema cardiovascolare.

Secondo diverse ricerche, il consumo di mandorle influisce positivamente sui lipidi e sulle lipoproteine. Ciò si deve, tra le altre cose, al loro elevato contenuto di acidi grassi insaturi, fibre, fitosteroli e al loro basso contenuto di acidi grassi saturi.

Le proprietà delle mandorle regolano gli enzimi associati alla sintesi del colesterolo e alla produzione di acidi biliari.

In sintesi, mangiare ogni giorno un po’ di mandorle in sostituzione di una merenda carica di carboidrati, previene i problemi cardiovascolari.

5. Mirtilli

Queste piccole bacche sono note per le loro potenti proprietà antiossidanti. Questo effetto previene l’ossidazione del colesterolo cattivo.

Il succo di mirtillo abbassa i livelli di colesterolo in generale, ma soprattutto quello LDL. Inoltre, stimola l’incremento del colesterolo cosiddetto “buono”.

In seguito a diversi studi in cui ai partecipanti (uomini e donne) è stato somministrato del succo di mirtillo, si è giunti  alla conclusione che questa bevanda aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari.

Alla luce di quanto detto, consigliamo di bere 3 bicchieri al giorno di succo di mirtilli.

Sono tutti ottimi consigli per abbassare il colesterolo cattivo, ma non dimenticate di fare regolare attività fisica e mantenere uno stile di vita sano.

Categorie: Rimedi naturali Tags:
Guarda anche