Combattete l’emicrania con il limone e lo zenzero

· 5 novembre 2015
Il limone e lo zenzero possono aiutare sia a prevenire che a trattare l'emicrania. Ricordatevi anche di ridurre il consumo di latticini, proteine animali e grassi per tenere lontano il mal di testa.

L’emicrania è un disturbo che colpisce molti di noi, soprattutto le donne, e, in alcuni casi, il problema resta senza soluzione.

Per alcune persone, l’unico modo per alleviare il dolore è quello di chiudersi in camera, al buio e in silenzio.

Il mal di testa peggiora la qualità della vita, le relazioni sociali, la vita lavorativa e anche lo stato d’animo.

In questo articolo vogliamo parlarvi di un modo naturale per trattare l’emicrania, con l’aiuto di due alimenti curativi: il limone e lo zenzero.

La causa dell’emicrania

L’emicrania può essere provocata da fattori diversi e questo rende un po’ difficoltoso il suo trattamento olistico.

La medicina naturale tiene in conto i diversi fattori che possono influire su questa patologia. L’obiettivo è quello di curare l’emicrania alla radice e senza lasciare gli effetti collaterali che altri farmaci tradizionali potrebbero causare.

Le cause più frequenti dell’emicrania sono:

  • Problemi digestivi.
  • Disturbi ormonali.
  • Difetti della vista o sforzo eccessivo degli occhi.
  • Tensione mandibolare.
  • Infezioni dei denti.
  • Problemi cervicali.
  • Ipertensione.
  • Anemia.
  • Disturbi renali.
  • Sinusite.

Eliminare le tossine

Molti dei fattori che abbiamo appena citato, possono essere risolti se prendiamo l’abitudine di depurarci dalle tossine, permettendo al nostro organismo di riequilibrarsi in modo naturale.

Disintossicarci aiuta a ridurre l’ipertensione e a migliorare lo stato di anemia, regola l’apparato digerente e il sistema ormonale, elimina la ritenzione dei liquidi e la formazione di muco, ecc.

In questo senso, il limone e lo zenzero sono due alimenti curativi che possono essere molto efficaci e salutari.

Il limone

Proprietà-del-limone-500x357

Il limone è un frutto che ci permette di curare diversi problemi di salute. È l’alimento medicinale e depurativo per eccellenza e aiuta a pulire il nostro corpo. Nonostante il suo sapore acido, ha un effetto alcalinizzante, aiuta a digerire e a sciogliere i grassi che in molti casi sono la causa scatenante dell’emicrania. È anche ideale in caso di disturbi cardiovascolari.

Nel caso in cui si tratti di un limone biologico non trattato, possiamo consumarne anche la scorza, molto ricca di sostanze nutritive.

Una curiosità: anticamente, a chi soffriva di mal di testa si metteva un limone nei pugni. Si pensava che tenerlo in questo modo, per dieci minuti, fosse sufficiente a far scomparire il dolore.

Lo zenzero

Benefici-dello-zenzero-500x306

La radice dello zenzero (Zingiber Officinale) si usava in Oriente già dall’antichità a scopo medicinale. Ha un sapore molto caratteristico, leggermente dolce e piccante.

Oltre ad alleviare il mal di testa, questa radice racchiude moltissime proprietà salutari:

  • Aiuta a prevenire il tumore alle ovaie, alla prostata e al colon.
  • Migliora la digestione.
  • Accelera il metabolismo.
  • Combatte la nausea.
  • Riscalda il corpo.
  • Allevia il dolore e l’infiammazione della gola.
  • Migliora la circolazione.
  • Combatte la ritenzione idrica.
  • Aiuta a prevenire le infezioni e innalza le difese immunitarie.
  • Ha un’azione espettorante (aiuta ad espellere il muco).
  • Calma le coliche durante il ciclo mestruale.
  • Protegge la nostra salute cardiovascolare.
Può essere consumato secco, in polvere oppure fresco, tagliato a fettine sottili o tritato.

Come si prepara il rimedio contro l’emicrania?

Preparate questa bevanda ogni mattina.

Ingredienti:

  • 2 limoni con la buccia non trattata.
  • 50 gr di zenzero fresco sbucciato.
  • 2 litri di acqua.
  • Estratto di stevia.

Preparazione:

  • Per preparare questa bevanda, è necessaria la centrifuga.
  • Mettetevi i due limoni tagliati a pezzi, compresa la buccia. Aggiungete lo zenzero tagliato a fettine.
  • Aggiungete l’acqua e una punta di estratto di stevia. Centrifugate a velocità media per un paio di minuti.
  • Infine, filtrate.
Assumetela così:
  • 2 bicchieri a digiuno.
  • 3 bicchieri durante la mattinata.
  • 3 bicchieri durante il pomeriggio.
  • 1 bicchiere prima di andare a dormire.

Quando si segue questa cura?

Potete farla in due modi diversi:

  • Quando avete già l’attacco di emicrania: fino a quando non vi sentite meglio. In questo caso, perché sia efficace evitate di mangiare latticini, proteine animali, fritti, altri cibi grassi e tutti quegli alimenti che già sappiamo di non digerire bene.
  • Come prevenzione: per 2 settimane di seguito e poi ripetendo il trattamento ogni tre mesi oppure nei periodi in cui siamo più soggetti all’emicrania.
Guarda anche