Come allontanare le persone tossiche dalla propria vita

· 17 Gennaio 2019
Per prendere le distanze dalle persone tossiche dobbiamo innanzitutto imparare a riconoscerle e, anche se fa male, sapere che allontanarle dalle proprie vite sarà un passo fondamentale per crescere.

La nostra vita è troppo breve e troppo bella per farci carico di pesi superflui. Esistono persone che possono danneggiarci lentamente con i loro comportamenti. Si tratta delle persone tossiche, e conviene imparare ad allontanarle il prima possibile.

In questo articolo condividiamo alcune linee guida per riconoscere le persone tossiche intorno a noi. È possibile chiudere i rapporti e tenerle a distanza senza rinunciare alla cortesia e all’educazione dovuta.

Nessuno di noi è obbligato a sopportare certe negatività che portano solo problemi e preoccupazioni. Imparate a dire di no e vivrete la vita che avete sempre desiderato.

Riconoscere le persone tossiche

Per cominciare, dobbiamo specificare che non possiamo definire tossiche tutte quelle persone con le quali abbiamo una discussione o un disaccordo. La persona tossica va ben oltre un semplice scontro di personalità.

Inoltre, dovremmo sempre essere critici con noi stessi. Abbiamo mai considerato che potremmo anche essere noi ad agire come persone tossiche nei confronti di amici e familiari?

Il violento

Coppia arrabbiata

Per quanto sia difficile da accettare, esistono anche persone cattive che godono nel causare dolore.

La violenza ha svariate sfumature e si sviluppa in modi altrettanto diversi. Per alcuni, anche un comportamento aggressivo può essere visto come una cosa normale o giustificabile. Tuttavia, la realtà è  ben diversa.

Anche nel caso di un parente stretto o del partner stesso, è importante troncare sul nascere e non permettere mai questo tipo di comportamenti. Non c’è alcuna giustificazione per chi insulta o addirittura aggredisce.

I litigi, la rabbia, l’intimidazione o l’umiliazione, non possono in alcun modo essere considerati la norma nella vita di qualcuno.

Leggete anche: Preferisco una dignitosa solitudine ad un’egoista compagnia

La sanguisuga

Questo tipo di comportamento si basa sull’egoismo allo stato puro. Sono quelli che applicano la famosa legge dell’imbuto “la parte larga per loro, quella stretta per voi”. Chiamano solo quando hanno bisogno di qualcosa.

È importante riconoscerli al più presto e, soprattutto, sapere come fermarli il prima possibile. È normale avere un certo senso di colpa quando gli si nega qualcosa, ma bisogna anche capire che non si tratta di un vero amico.

Basta metterli alla prova, imitare il loro comportamento a trattarli come loro trattano gli altri, per farli tornare alla realtà.

Il negativo

Potremmo usare una metafora: le persone negative sono come dei vampiri energetici. Assorbono la nostra vitalità e la nostra gioia.

Vivono qualsiasi situazione come un problema o una difficoltà, anche le belle opportunità che gli si presentano.

Di solito sono degli specialisti nel mettere paura. E ogni volta che condividete un progetto, un’idea di un viaggio o un sogno, trovano pericoli e problemi ovunque.

Seguire questo tipo di mentalità porta all’immobilità totale, oltre a riempire la testa di dubbi e indecisione.

Il debitore

Ira e rabbia

Chiunque può avere una situazione economica sfortunata. Non si può criticarlo per questo né significa necessariamente ci si trovi di fronte a una persona tossica.

Tuttavia, se qualcuno vi evita per non restituirvi un prestito, allora avete un problema.

La persona tossica inventa sempre delle scuse, ed evita le proprie responsabilità. Non accetterà mai di avere torto.

In genere sono quelli che dicono di non potervi restituire il denaro, ma non rinunciano comunque a fare altre spese.

La misura infallibile per allontanarsi da questo tipo di persone è questa: se vi ingannano una volta, la colpa è loro; ma se vi imbrogliano due volte, allora la colpa è solo vostra.

L’invidioso

Non c’è niente di più tossico che avere un amico invidioso. Qualcuno che, invece di rallegrarsi quando vi capitano delle cose belle, è sospettoso o invidioso.

L’invidioso nasconde del risentimento nei vostri confronti, e prima o poi lo trasformerà in tradimento.

L’invidioso dimentica tutto lo sforzo che avete investito per raggiungere un determinato obiettivo e non apprezza mai ciò che possiede.

Idealizza la vita degli altri e spesso soffre di un complesso di inferiorità.

Si invidia una posizione sociale, la fortuna degli altri , la bellezza, ecc.

Scoprite: Il rispetto in un rapporto di coppia

Consigli pratici per fuggire dalle persone tossiche

Mettete in pratica questi suggerimenti per evitare che le persone tossiche vi possano influenzare:

  • Cercate di mantenere i vostri principi e non date per scontati i comportamenti tossici.
  • Non fidatevi di qualcuno che non sa mantenere un segreto.
  • Non permettete agli altri di trattarvi con disprezzo o di sottovalutarvi.
  • Ricordatevi che chi parla male di un’altra persona in vostra presenza, sicuramente parlerà male anche di voi.
  • Ricordate che una persona che non mantiene la parola data non sarà mai un buon amico.
  • Lasciate perdere i pettegolezzi. Non portano a nulla di buono.
  • Affrontate le situazioni in modo diretto e deciso.
  • Non fidatevi di chi cerca di fare le scarpe a qualcuno per avvantaggiarsi.