Come curare la vitiligine in modo naturale

9 febbraio 2014

La vitiligine è una malattia delle pelle che colpisce migliaia di persone in tutto il mondo. È caratterizzata dalla comparsa di macchie bianche sulla cute, dovute alla scomparsa della naturale pigmentazione della pelle, la melanina. Questo problema può manifestarsi in qualsiasi parte del corpo, anche se le macchie tendono a comparire prevalentemente sulla zona delle mani e del viso. Ecco alcune strategie per curare la vitiligine impiegando metodi naturali.

Cause della vitiligine

Vitiligine
Immagine per gentile concessione di: Kimmy Cheyenne/ Flickr.com

Anche se le cause della vitiligine non sono ancora state accertate in modo chiaro dalle ricerche mediche, ciò che è certo è che questo problema è causato dalla scomparsa dei melanociti della pelle. Esistono quattro teorie sull’origine di questa malattia, secondo le quali le diverse cause potrebbero essere:

  1. la presenza di cellule anomale nel sistema nervoso, che originerebbero sostanze tossiche in grado di danneggiare i melanociti;
  2. la percezione dei melanociti come agenti estranei da parte del sistema immunitario del nostro corpo;
  3. l’autodistruzione dei melanociti dovuta a dei sottoprodotti tossici generati nell’organismo;
  4. un difetto genetico che  renderebbe i melanociti più suscettibili agli attacchi.

Alcuni consigli per trattare la vitiligine

Il primo consiglio in questi casi è quello di rivolgersi al proprio dermatologo, in quanto si tratta dello specialista più indicato per trattare il problema. Una cura dermatologica è l’ideale per chi non desidera curarsi con metodi naturali o non ha fiducia nel loro risultato. D’altra parte, consigliamo  di mantenere uno stile di vita sano e di pensare in modo positivo. Essere rilassati, evitare lo stress, prendersi una vacanza,  fare sport o meditazione, ecc., sono degli ottimi rimedi contro la comparsa delle macchie.
Evitate di esporvi al sole in estate o quando le temperature sono molto alte, usate sempre una crema ad alta protezione solare e indossate occhiali da sole. È inoltre importante fare attenzione alla propria alimentazione, eliminando tutti i prodotti chimici e cucinando in modo naturale.

Rimedi fatti in casa per la cura della vitiligine

Zenzero
Immagine per gentile concessione di: Organicus Blog / Flickr.com

Queste sono alcune delle ricette che possono aiutarvi a trattare la vitiligine:

  • Mescolate argilla rossa con succo di zenzero e applicate la miscela direttamente sulla cute ogni giorno.
  • Includete nella vostra dieta melone, uva e ceci e cercate di mangiarli periodicamente.
  • Utilizzate una crema di olio di senape con l’aggiunta della polvere di curcuma.  Entrambi gli ingredienti vanno fatti bollire in acqua finché questa non evapora del tutto. La miscela va poi filtrata e conservata in un recipiente di vetro. Applicatela almeno due volte al giorno durante tre mesi.
  • Applicate una crema di semi di ravanello con aceto di mele. Mischiate i due ingredienti e spalmate la crema sulla zona affetta più volte al giorno.

Inoltre, è il pepe nero ad essere considerato l’ingrediente più efficace di tutti nel trattamento della vitiligine. Per questo motivo per curarla viene spesso impiegato  il suo olio essenziale, che si può trovare nei negozi naturisti oppure preparare facilmente in casa. Per farlo avrete bisogno di una tazza di olio di oliva e di una quantità di granelli di pepe nero pari ad un quarto della stessa tazza: riscaldate l’olio e aggiungetevi il pepe tritato, lasciando scaldare il tutto per cinque minuti; poi fatelo raffreddare, scolatelo e riponetelo in un recipiente chiuso. Applicate la miscela tutti i giorni.

Guarda anche