Stimolare l'intestino con l'olio d'oliva: 4 modi

Alcun ritengono che l'olio d'oliva aiuti a combattere la stitichezza. Proprio per questo, è parte integrante di diversi rimedi fai-da-te. Volete saperne di più? Continuate a leggere!
Stimolare l'intestino con l'olio d'oliva: 4 modi

Ultimo aggiornamento: 17 marzo, 2021

Secondo la saggezza popolare, l’olio d’oliva potrebbe fungere da rimedio naturale e casalingo aiutarci per combattere la stitichezza. I modi per sfruttarne le proprietà sono 4 e stiamo per parlare di questi e di altre informazioni interessanti a riguardo.

La stitichezza è uno dei disturbi più comuni che esistano. Una buona dieta, ricca di fibre, un adeguato consumo di acqua e uno stile di vita attivo possono aiutare a prevenire il problema o a guarire.

Tuttavia, un esperto come il Dr. Gotfried sottolinea che quando le cause sono latenti, è fondamentale che venga prescritto al paziente una terapia medica specifica.

Quando si parla di stitichezza, ci si riferisce al rallentamento del transito intestinale, all’indurimento delle feci e alla difficoltà a espellerle. Associata a sintomi come dolore addominale e gonfiore, la stipsi può certamente interferire con le nostre attività quotidiane.

Malattie intestinali: possibili cause di stitichezza

Sono diverse le cause per le quali potremmo soffrire di stipsi. In alcuni casi, il problema può essere scatenato da una patologia in particolare.

Solitamente sono legate a un processo ostruttivo che impedisce il naturale movimento delle feci. Tra le cause vi sono, ad esempio, l’occlusione intestinale, il restringimento del diametro del colon, fino al cancro del colon-retto.

Queste condizioni sono piuttosto serie e possono portare a molteplici complicazioni. Occorre, quindi, prestare attenzione a qualsiasi sintomo di allarme. Quindi, dovrete prendervi cura di voi e sottoporvi a visite periodiche con il medico specialista. 

Alimentazione inadeguata: la causa più comune

Una dieta povera di fibre e di acqua, non bilanciata, carica di grassi animali, burro e margarina, così come di alimenti ultraprocessati, di caramelle e, più in generale, di cibo spazzatura, provoca durezza delle feci, ostacolandone l’espulsione.

Alcuni esperti della salute dell’apparato digerente ci hanno lasciato le seguenti raccomandazioni:

  • Ridurre il consumo di grassi animali, burro e margarina; ma anche di dolci industriali (carichi di grassi trans).
    • I grassi più sani sono quelli contenuti nell’olio di oliva a crudo; l’extravergine contiene anche più antiossidanti e se poi presenta un livello di acidità al di sotto dello 0,5, previene l’acidità di stomaco.
  • Consumare carne e pesce cotti alla piastra o arrosto, serviti con qualche goccia di limone. Due volte a settimana, va consumato il pesce azzurro alla piastra o, se volete friggerlo, che sia fritto con olio d’oliva (meno grasso di altri oli).
  • Aumentare il consumo di liquidi: acqua, bevande non zuccherate (o poco zuccherate) e senza calorie e succhi naturali.
    • Sorseggiare i liquidi senza fretta, perché potreste incorrere in aerofagia.
  • Masticare bene gli alimenti, mangiare lentamente, godendosi il pasto per tutto il tempo necessario (20-25 minuti).

Olio di oliva per stimolare l’intestino

L’olio d’oliva è un alimento che apporta tanti benefici alla salute, visto che è ricco di omega 3, vitamina E, K e antiossidanti.

Stiamo parlando della punta di diamante della dieta mediterranea, e secondo alcuni sarebbe un buon rimedio contro la stitichezza, sempre se inserito nel quadro di uno stile di vita sano.

Si pensa che il suo consumo stimoli la produzione di bile, promuovendo così la digestione di alimenti ricchi di grassi. D’altro canto, possiede proprietà antinfiammatorie che potrebbero contribuire a dare sollievo.

In generale, si pensa che il suo consumo aiuti ad ammorbire le feci e a preservare la salute della flora batterica.

1. Olio di oliva e succo di limone

Olio di oliva e succo di limone.

Ingredienti

Preparazione

  • Mescolate i due ingredienti e consumate.

2. Olio d’oliva e yogurt

Lo yogurt è un alimento che aiuta a preservare il transito intestinale. Ecco perché vi consigliamo di gustarlo con l’olio di oliva per ottenere un rimedio casalingo contro la stitichezza.

Ingredienti

  • 1 tazza di yogurt (250 ml).
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva (15 ml).

Preparazione

  • Aggiungete un cucchiaio di olio a una tazza di yogurt e mescolate.
  • Bevetela 3 volte al giorno a stomaco vuoto e inizierete a sentirvi più leggeri e meno gonfi.

3. Olio di oliva e banana

La banana è nota come fonte di potassio. Mescolata all’olio, aiuta a stimolare l’intestino pigro. Il potassio, infatti favorisce il movimento naturale e lento dell’intestino, prevenendo la formazione di gas e il gonfiore.

Ingredienti

  • 1 banana.
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva (15 ml).

Preparazione

  • Tagliate la banana a fette e schiacciatela con l’olio d’oliva.
  • Una volta ottenuta una pasta omogenea, consumatela.

4. Olio di oliva e caffè

Olio extravergine di oliva.

Sì, avete letto bene. La caffeina è un potente stimolante dei muscoli del colon. Aumenta la velocità del transito intestinale e allo stesso tempo ammorbidisce le feci.

Ingredienti

  • 1 tazza di caffè caldo (250 ml).
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva (125 ml).

Preparazione

  • Mescolate il caffè all’olio e bevete al mattino.
  • Adottandola come abitudine quotidiana, favorirete la lubrificazione del colon riducendo così i problemi digestivi.

Questi rimedi fanno effetto immediatamente?

Nessun rimedio naturale ha effetti immediati né tantomeno può combattere da solo la stitichezza. Di conseguenza, il consiglio è fare ricorso a questo aiuto a integrazione del trattamento prescritto dal medico e di uno stile di vita sano.

Inoltre, il consiglio è chiedere sempre l’approvazione del medico prima di utilizzare qualunque rimedio naturale, in modo da evitare reazioni avverse e per non peggiorare la situazione.

Potrebbe interessarti ...
Stitichezza? Ecco 3 rimedi a base di semi di lino
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Stitichezza? Ecco 3 rimedi a base di semi di lino

I semi di lino contengono molte fibre, fattore che li rende ideali in caso di stitichezza. Ecco qualche rimedio che vi tornerà utile.



  • Calabriso, N., Scoditti, E., Pellegrino, M., & Annunziata Carluccio, M. (2014). Olive Oil. In The Mediterranean Diet: An Evidence-Based Approach. https://doi.org/10.1016/B978-0-12-407849-9.00013-0
  • Cicerale, S., Lucas, L. J., & Keast, R. S. J. (2012). Antimicrobial, antioxidant and anti-inflammatory phenolic activities in extra virgin olive oil. Current Opinion in Biotechnology. https://doi.org/10.1016/j.copbio.2011.09.006
  • Buckland, G., & Gonzalez, C. A. (2015). The role of olive oil in disease prevention: A focus on the recent epidemiological evidence from cohort studies and dietary intervention trials. British Journal of Nutrition. https://doi.org/10.1017/S0007114514003936