Come curare una ferita in modo che non lasci cicatrici?

· 25 luglio 2014
Ricordatevi di non esporre la pelle al sole per non aggravare la situazione e idratatela durante il processo di cicatrizzazione per minimizzarne la presenza.

Vi siete mai domandati come curare una ferita in modo che non lasci nessuna cicatrice?

Sono pochissime le persone che hanno la fortuna di non avere nessuna cicatrice sulla pelle. Molto spesso il processo di cicatrizzazione si allunga a causa delle cure scarse e inadeguate cui si ricorre per guarire una ferita.

La cicatrizzazione diventa dunque più difficile e sulla pelle rimangono dei segni visibili e antiestetici. Per evitarlo, è necessario curare una ferita in modo tale da favorire la cicatrizzazione della pelle. 

Non sapete come fare? Continuate a leggere questo articolo, vi daremo consigli molti utili per curare una ferita in modo efficace e sicuro ed evitare la formazione di cicatrici troppo evidenti.

Alcune informazioni sul processo di cicatrizzazione

È importante sapere che il processo di cicatrizzazione varia da una persona all’altra, e anche le ferite sono diverse.

Molte volte non possiamo evitare che si producano, visto che sono il risultato del normale processo di guarigione della pelle. Dipenderà però dal tipo di pelle e dalla grandezza e dalla profondità della ferita.

Tuttavia, è possibile intervenire per far sì che siano il più estetiche possibile e che quindi si notino di meno.

Se la ferita che riportate è abbastanza grande, non dovete esitare nel recarvi da un dottore: le azioni immediate sono di importanza vitale per prevenire infezioni alla ferita. Se le ferite si infettano, le conseguenze possono essere molto più gravi.

Potrebbe interessarvi anche: Benefici del gel di aloe per la pelle

Consigli per curare una ferita senza che lasci cicatrici

  • Pulite la ferita. La pulizia della ferita è di vitale importanza. Dopo aver compresso la ferita con un panno pulito in modo che smetta di sanguinare, potete procedere a pulirla. Naturalmente questa operazione va eseguita dopo che avrete lavato le mani. Potete utilizzare un disinfettante facilmente reperibile in farmacia, oppure, in caso di emergenza, prepararlo vi stessi e con acqua e sapone delicato. Evitate di curare una ferita l’alcol.
Prima di curare una ferita occorre lavare bene le mani con acqua e sapone

  • Asciugate la ferita con una garza pulita, dando dei leggeri colpetti. Evitate il cotone, perché rimarranno dei filamenti attaccati alla ferita che ne ostacoleranno la guarigione.
  • Non esponete la pelle al sole. Mentre è in atto il processo di cicatrizzazione evitate di esporre la pelle al sole. Potete coprire la ferita con una benda, non troppo stretta, ma nemmeno allentata. Lo scopo è quello di proteggere la ferita da possibili infezioni che possono verificarsi se è a contatto diretto con l’ambiente esterno. Assicuratevi di cambiare la benda tutti i giorni, e anche più volte se notate che si inumidisce.
  • Massaggiate la ferita. Sarebbe opportuno eseguire dei leggeri massaggi intorno alla ferita, con movimenti circolari. Questo aiuterà ad aumentare la circolazione sanguigna nella zona, favorendo l’afflusso di sostanze benefiche che accelereranno il processo di guarigione.
  • Non togliete la crosta. Quando si forma la crosticina non toglietela, perché potreste dare luogo a cicatrici ancora più evidenti. Lasciate che si stacchi da sola.

Potrebbe interessarvi anche: Come disinfettare una ferita

Altri consigli utili

La cipolla è molto utile nel curare le ferite, già che evita che si formino delle cicatrici.

  • L’olio di rosa mosqueta è molto utile per i processi di cicatrizzazione: potete applicarlo sulla ferita tutti i giorni, ma dovete essere costanti se volete vedere dei risultati.
  • Nelle farmacie, inoltre, potrete ottenere diversi tipi di creme cicatrizzanti, che saranno un altro grande aiuto.
  • Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante per una corretta cicatrizzazione. Se non è bilanciata, non avrete gli elementi nutritivi necessari per il processo di guarigione.

Leggete anche: Rimedi naturali per ridurre le cicatrici

Ricordate che questi consigli sono utili per problemi minori. Nel caso di ferite profonde, molto grandi oppure che sanguinano per diversi minuti non perdete tempo e recatevi da un medico.

Un altro dato importante è che le ferite piccole di solito non lasciano cicatrici, ma dipende dal tipo di pelle. Ci sono persone in cui i processi di cicatrizzazione sono difficoltosi di per sé, a prescindere dalla gravità della ferita.

Oltre a prevenire la formazione di cicatrici evidenti, le cure che vi abbiamo indicato servono anche per evitare possibili infezioni delle ferite, che porteranno a trattamenti più lunghi e con segni ancora più visibili.

Se avete dei dubbi, rivolgetevi ad uno specialista. Oggigiorno esistono diversi metodi per attenuare i segni sulla pelle, quindi se avete già delle vecchie cicatrici potete trovare delle soluzioni, in modo che siano meno fastidiose.

In alcuni casi si può anche ricorrere alla chirurgia: questa lascerà una nuova cicatrice, ma con delle cure adeguate avrà uno sviluppo migliore.

Guarda anche