Come eliminare i calli ai piedi

17 luglio 2014
I piedi devono essere curati tutto l'anno, e non solo d'estate. Ricordate di idratarli con creme specifiche per tutte le loro necessità.

I calli ai piedi sono comuni alla maggioranza delle persone e solitamente sono dovuti all’utilizzo di scarpe poco adeguate e al loro attrito costante contro zone come il tallone, le dita, la pianta del piede e l’area in cui si forma l’alluce valgo.

In realtà i calli si formano per proteggere la pelle da lesioni e per questo compaiono nelle zone esposte a maggior attrito.

Se non vengono rimossi, possono causare dolore e addirittura sanguinare, con rischio di infezioni. Nelle persone diabetiche è di fondamentale importanza una corretta cura dei piedi perché una ferita causata dalla lesione di un callo può generare infezioni pericolose.

Tenete a mente che nei diabetici la mancanza di una buona circolazione alle estremità rende difficile il processo di guarigione delle ferite, essendo questo gruppo di persone più suscettibile e vulnerabile. Per questo motivo, se fate parte di questo gruppo di persone che soffre di diabete, non prendete alla leggera nessuna ferita ai piedi.

A parte il problema circolatorio, tali persone soffrono anche di perdita di sensibilità, ragione per cui bisogna controllare con costanza qualsiasi ferita.

A seguire vi presentiamo alcuni consigli che aiutano a prevenire o attenuare la comparsa di calli ai piedi, così come rimedi naturali che aiutano a eliminarli.

Consigli

  • Non utilizzate scarpe con il tacco o scarpe scomode per molto tempo e soprattutto non camminateci per lunghi tragitti.
  • Portate sempre con voi un paio di scarpe comode di ricambio per delle camminate impreviste.
  • Idratate i vostri piedi, non trascurate questa zona così maltrattata dalle nostre attività giornaliere e dedicatele le giuste attenzioni. Ogni una o due settimane immergete i piedi in acqua tiepida e utilizzate una pietra pomice per ridurre i calli.
  • Non è consigliabile utilizzare strumenti per tagliare i calli poiché la regione sottostante è molto delicata e potreste produrre delle ferite. Se lo fate e tagliate lo strato di pelle sotto, potreste causare infezioni che acuiranno soltanto il dolore e il fastidio. Se i vostri calli sono molto prominenti e fastidiosi, la migliore soluzione è consultare un podologo che vi aiuterà a rimuoverli senza incorrere nel rischio di maggiori lesioni.
  • Le creme che utilizzate per idratare i piedi devono essere specifiche per la zona; in commercio trovate una gran varietà di marche e prezzi. Le creme corpo possono non soddisfare le necessità della pelle dei piedi.
  • Evitate di usare calze con cuciture spesse che aumentano l’attrito nelle zone specifiche. Scegliete invece quelle lisce e preferibilmente di cotone. Le calze di cotone, inoltre, evitano che i piedi rimangano umidi e permettono così di prevenire la comparsa di funghi.
  • Non fate come la maggior parte delle persone che trascura i piedi d’inverno e li valorizza solo d’estate quando deve metterli in mostra. I piedi hanno bisogno di cure tutto l’anno.
  • Sarebbero utili anche dei cuscinetti per proteggere i piedi per evitare che le scarpe sfreghino con zone specifiche dei piedi.

Rimedi fatti in casa per i calli

Numero 1

pediluvio

Innanzitutto dovete mettere a bagno i piedi per 10 minuti in acqua tiepida. Poi, toglieteli dall’acqua per applicare sui calli una miscela di un cucchiaio di bicarbonato di sodio e un po’ d’acqua. Mentre l’applicate praticate un leggero massaggio per poi passare la pietra pomice.

Numero 2

Fate un’infuso di quattro cucchiai di camomilla in un litro d’acqua e metteteci a bagno i piedi. La camomilla aiuta ad alleviare i fastidi e ad ammorbidire la pelle indurita.

Numero 3

Limone1

Tagliate una fetta di limone e mettetela sulla zona dove avete un callo. Fissatela con una benda e lasciate agire tutta la notte.

Guarda anche