Eliminare la placca batterica con rimedi casalinghi

· 12 Luglio 2015

La placca dentale o placca batterica è una pellicola appiccicosa e liscia formata da batteri, che si va espandendo e poi si fissa sui denti. Eliminare la placca batterica quotidianamente è fondamentale.

Infatti, i suoi batteri possono causare carie e gengiviti, se non rimossi quotidianamente con uno spazzolino di qualità e con il filo interdentale.

Questo problema è la causa dell’alitosi e può scatenare disturbi più gravi come gengiviti e malattie parodontali. Vediamo, quindi, come eliminare la placca batterica al meglio. 

Quando mangiamo, la placca si nutre degli zuccheri che ingeriamo per produrre acidi corrosivi per lo smalto dei denti. Se non viene rimossa in tempo, può logorare lo smalto e provocare cavità dentali, sgradevoli esteticamente e responsabili dell’alito cattivo.

Leggete anche: Trattare le carie con un rimedio 100% naturale

La placca è difficile da vedere, poiché è incolore e si confonde con altri residui che si attaccano ai denti. Tuttavia, man mano che si accumulano i residui di cibo sui denti, questa si trasforma in uno strato bianco e spesso, facile da individuare.

La placca aumenta giorno dopo giorno e dà origine a molti problemi che danneggiano la salute orale. Per questo motivo, è necessario mantenere buone abitudini d’igiene orale ed eliminare la placca con rimedi fatti in casa.

Consigli per prevenire ed eliminare la placca batterica

Per prevenire ed eliminare la placca batterica, è molto importante mantenere buone abitudini d’igiene orale che facilitino l’eliminazione dei batteri che scatenano questo problema.

Spazzolare i denti in modo corretto

Spazzolare i denti è uno dei modi migliori per eliminare i batteri che formano la placca dentale. Tuttavia, sono molti coloro che non li lavano in modo corretto è ciò ne riduce l’efficacia.

Potrebbe interessarvi: Denti più bianchi in modo naturale

Prima di tutto, dovete scegliere uno spazzolino con setole rotonde e morbide per proteggere le gengive. Vi consigliamo inoltre di utilizzare un dentifricio al fluoro approvato dai dentisti.

Quando spazzolate i denti, prendete lo spazzolino come se fosse una matita e fate movimenti circolari su uno o due denti alla volta.

Usare il filo interdentale per eliminare la placca batterica

Filo interdentale

Sono pochi coloro che usano il filo interdentale tutti i giorni come parte integrante della propria routine d’igiene orale perché non tutti sanno che è indispensabile per eliminare quanti più batteri possibile.

Come nel caso dello spazzolino, è molto importante usarlo in modo corretto per trarne il massimo beneficio. Prendete circa 45 cm di filo interdentale, arrotolate entrambi gli estremi intorno alle dita fino ad avere una distanza di circa 2,5 cm tra le due e poi passate il filo tra i denti con attenzione.

Fate un movimento verso il basso quando pulite i denti superiori e un movimento verso l’alto quando lo passate tra i denti inferiori.

Sciacquare la bocca tra un pasto e l’altro

Dopo i pasti, è importante sciacquare la bocca, così eliminerete gran parte dei resti di cibo rimasti tra i denti. Potete usare del collutorio che trovate al supermercato oppure prepararne uno in casa mischiando parti uguali di acqua e acqua ossigenata.

Rimedi fatti in casa per eliminare la placca batterica

Se la placca batterica danneggia la salute della vostra bocca, questi rimedi fatti in casa sono un’ottima soluzione per combatterla.

Rimedio al guscio di noce

Benefici-delle-noci-di-Macadamia

Per preparare questo rimedio avrete bisogno di 15 grammi di gusci di noce e un po’ d’acqua. Mettete i gusci delle noci nell’acqua e fateli bollire per 15 minuti.

Dopodiché, lasciate riposare e immergete lo spazzolino da denti nella miscela. Spazzolate i denti per 5 minuti e ripetete il tutto 3 volte al giorno.

Rimedio ai semi di girasole e fiori di lime

Questa ricetta abbina le proprietà dei semi di girasole con quelle dei fiori del lime per migliorare la salute orale.

Per preparare questo rimedio, dovete cuocere a fuoco medio 2 cucchiaini di semi di girasoli e due cucchiaini di fiori di lime in ½ litro d’acqua. Cuocete a fuoco medio per 30 minuti e poi spazzolate i denti dopo i pasti con questa miscela.

Rimedio all’aceto di mele

Aceto-di-mele-per-dimagrire

L’aceto di mele è ottimo per combattere i batteri che formano la placca dentale. Un’opzione è quella di sciacquarsi la bocca con dell’aceto di mele e subito dopo con un po’ d’acqua.

Un’alternativa, invece, è quella di mischiare parti uguali di acqua e aceto di mele per ottenere un collutorio naturale.

Rimedio all’assenzio aromatico e vino

Per preparare questo rimedio, dovete mischiare un 1 cucchiaio e mezzo di foglie di assenzio aromatico con 200 ml di vino. Lasciate riposare la miscela per 2 ore, filtratela e utilizzate il liquido ottenuto per spazzolarvi i denti.

  • Aulitto, L., Ramaglia, L., Ciaglia, R. N., & Sbordone, L. (1991). L’uso degli agenti antisettici per il controllo chimico della placca batterica. Minerva Stomatologica.
  • Rosan, B., & Lamont, R. J. (2000). Dental plaque formation. Microbes and Infection. https://doi.org/10.1016/S1286-4579(00)01316-2
  • Boschin, F., Boutigny, H., & Delcourt-Debruyne, E. (2004). Dental plaque-induced gingival diseases. EMC-Dentisterie. https://doi.org/10.1016/j.emcden.2004.02.005