Denti più bianchi in modo naturale

· 23 Gennaio 2019
La mela può aiutarvi a pulire i denti se siete fuori casa e non potete usare lo spazzolino.

Sono di moda i trattamenti per lo sbiancamento dei denti. Spesso però sono realizzati con prodotti aggressivi che finiscono per danneggiare lo smalto dei denti in modo irreversibile. Per avere denti più bianchi non è necessario arrivare a questi estremi o spendere una fortuna.

Basta ricorrere ai giusti prodotti naturali. Ecco come avere denti più bianchi senza sottoporsi a trattamenti chimici.

Perché i denti si macchiano?

Lo smalto che ricopre la superficie dei denti è leggermente poroso e si “riempie” di quello che mangiamo. Perciò, quando beviamo il vino o mangiamo i mirtilli, subito dopo abbiamo i denti viola. Nessun problema, basta spazzolare i denti e tutto finisce lì.

Ci sono, tuttavia, cibi e bevande che macchiano i denti in modo più penetrante. Con il tempo il nostro sorriso assume un colore giallastro o scuro, molto antiestetico.

Le bevande colorate come il caffè, il tè o altre bibite fanno parte degli alimenti che macchiano i denti. Il fumo e un’incompleta igiene orale peggiorano il quadro, vale a dire aumentano la porosità dello smalto.

Sorriso femminile con denti bianchi

Anche gli acidi presenti in alcuni alimenti possono danneggiare i denti. Mangiare carne, uova, agrumi, zuccheri raffinati, edulcoranti artificiali, bevande gassate, birra e oli vegetali peggiora la situazione. I dolci in particolare sono pericolosi per la frequenza con cui li mangiamo.

Un errore comune è quello di spazzolare i denti non appena si è finito di mangiare. Questo è utile per prevenire la formazione delle carie, ma non dà allo smalto il tempo sufficiente per recuperare la propria durezza.

Potrebbe interessarvi anche: Dentifricio con olio di cocco: benefici

Alimenti sì

Al contrario, alcuni alimenti aiutano a mantenere i denti più bianchi. Tra la frutta e la verdura troviamo pere, mele, carote, cetrioli, cavolfiore, lattuga, broccoli e spinaci.

Ragazza si spazzola i denti

Vuoi per la fibra contenuta vuoi per i nutrienti, questi cibi creano una pellicola di protezione sullo smalto, evitando che si macchi.

Il formaggio, invece, aiuta con le sue proteine e grassi a neutralizzare gli acidi provenienti dagli altri alimenti. Stimola inoltre la produzione di saliva che è ricca di fosforo e calcio, aiutando a remineralizzare lo smalto.

Ricette fai da te per denti più bianchi

Ecco alcuni rimedi che aiutano a sbiancare i denti in modo semplice e naturale:

Arancia

Sfregate per circa un minuto i denti con la parte interna della buccia dell’arancia. Il cosiddetto “mesocarpo” ovvero la parte bianca sotto la scorza, contiene sostanze che lasciano i denti più bianchi. Mezzora dopo passate lo spazzolino da denti.

Fragole e bicarbonato

Preparate un impasto con fragole e bicarbonato di sodio. Le fragole agiscono come sbiancante naturale. È sufficiente schiacciarle e mescolarle al bicarbonato.

Applicate sui denti e lasciate agire per 20 minuti, infine risciacquate. Attendete altri 30 minuti prima di passare lo spazzolino da denti come di consueto. Non ricorrete troppo a questo rimedio: non più di una volta a settimana oppure ogni due.

Banana

Sfregate i denti per un paio di minuti con l’interno della buccia di una banana. Questo procedimento, invece, potete utilizzarlo tutte le volte che desiderate. La buccia di banana contiene acido salicilico che esercita un buon effetto sbiancante sullo smalto.

Polvere di carbone

Riducete in polvere il carbone attivo, mettetelo sullo spazzolino e spazzolate i denti. Malgrado la sensazione sia strana (come se ci stessimo lavando i denti con la cenere), molti assicurano che si tratta di uno dei metodi migliori per sbiancare i denti.

Altri rimedi

  • Mangiate ogni giorno una fettina di papaya o una mela. Questi due frutti aiutano a rafforzare le gengive e lasciano i denti più bianchi.
  • Mettete due cucchiai di foglie di salvia in una tazza di acqua bollente. Lasciate intiepidire e infine realizzate degli sciacqui. Potete anche masticare una foglia di salvia dopo aver mangiato.
  • Mescolate due cucchiai di acqua ossigenata con uno di acqua. Immergetevi lo spazzolino e sfregate i denti con delicatezza. Risciacquate con acqua abbondante.
  • Preparate una pasta con un cucchiaio di lievito di birra, due cucchiaini di sale e acqua. Spazzolate i denti con questo preparato, come se fosse dentifricio.

Bicarbonato di sodio per sbiancare i denti

Tutti i rimedi che vi abbiamo descritto sono efficaci se volete un sorriso più luminoso. Tuttavia, sono in molti a sostenere che il miglior trattamento resta quello a base di bicarbonato di sodio.

Si tratta di un’alternativa ecologica per i denti e, a volte, può sostituire il dentifricio. Inumidite lo spazzolino con l’acqua del rubinetto. Immergetelo in poco bicarbonato e spazzolate i denti.

Se utilizzate una buona quantità di bicarbonato, avvertirete un effetto salato o acido in bocca, ma non preoccupatevi, andrà via al risciacquo.

È importante sottolineare che questo trattamento deve essere realizzato poche volte al mese perché, con un uso eccessivo, rischiate di rovinare lo smalto dentale.

Leggete anche: Rimedi a base di bicarbonato di sodio

Qualche consiglio in più per avere denti più bianchi

  • Mantenete sempre la bocca pulita
  • Non spazzolate i denti con forza eccessiva.
  • Utilizzate il filo interdentale.
  • Non fumate.
  • Riducete il consumo di caffè. tè o bevande gassate.