Come lavare lo zaino e lasciarlo impeccabile: 5 consigli

Ci accompagna ovunque, anche sotto la pioggia, lo appoggiamo a terra e lo riempiamo con qualunque cosa. Lavare periodicamente lo zaino ne prolunga la vita e dice molto sulla nostra immagine.
Come lavare lo zaino e lasciarlo impeccabile: 5 consigli

Ultimo aggiornamento: 26 settembre, 2021

Libri di scuola, abbigliamento da palestra, accessori per la spiaggia, scarpe e cibo: lo zaino è sempre comodo e pratico. Per fare in modo che duri e che si mantenga bello nel tempo, tuttavia, richiede una manutenzione periodica. Come si deve lavare lo zaino?

A seconda del materiale di fabbricazione e dell’uso che riceve, si sporca più o meno velocemente. C’è chi lava lo zaino una o due volte l’anno, anche se è meglio non aspettare tanto in caso di cattivi odori o macchie di fango e olio.

Come lavare uno zaino: 5 consigli

È essenziale leggere le istruzioni sull’etichetta dello zaino, perché non tutti possono essere immersi in acqua. Se sono in pelle scamosciata, pelle o vinile, un detergente delicato e un panno sono sufficienti a rimuovere lo sporco. Se non ci sono avvertenze particolari, prendete nota di questi 5 consigli per il lavaggio a mano e in lavatrice.

1. Prima di lavare lo zaino, tira fuori tutto il contenuto

Controlla ogni scomparto in modo che non rimanga nulla all’interno. Capovolgilo e scuoti via briciole e polvere, terminando con l’aiuto di un’aspirapolvere  I vecchi spazzolini da denti tornano utili per rimuovere lo sporco prima di mettere lo zaino in acqua.

Apri le tasche, rimuovi i telai metallici rimovibili, nonché le cinghie e le maniglie che si possono togliere. Taglia i fili che eventualmente pendono vicino alle cerniere, in modo che non si incastrino durante il lavaggio.

Se scegli di usare la lavatrice, assicurati che non sia rimasto nessun oggetto all’interno, perché oltre a rovinare lo zaino potrebbe danneggiare la macchina.

Ragazza in montagna con zaino.
Gli zaini che utilizziamo per le attività all’aperto e le escursioni nella natura, accumulano sporco difficile da pulire.

2. Usa lo smacchiatore

Prima di procedere con il lavaggio, rimuovi le macchie interne o esterne. Il modo più efficace è con un prodotto specifico e una spazzola a setole morbide. Lascia agire lo smacchiatore per mezz’ora e poi strofina.

Un’alternativa è usare detersivo liquido miscelato con acqua in quantità uguali. Non usare candeggina o smacchiatori forti che, oltre a danneggiare lo zaino, potrebbero irritare la pelle.

Nell’articolo “Sostanze chimiche e tutela della salute” l’Istituto Superiore di Sanità ribadisce che alcuni prodotti per la pulizia contengono ingredienti allergenici e irritanti soprattutto per chi ha la pelle sensibile. Impara a identificarli quando scegli il prodotto per il lavaggio.

3. Si può lavare lo zaino a mano o in lavatrice

Se hai deciso di lavare lo zaino a mano, scegli una vasca capiente. Riempila con acqua tiepida, altrimenti l’acqua calda sbiadirà i colori. Aggiungi un detersivo per tessuti delicati.

Immergi lo zaino e strofina con una spazzola morbida o una spugna (a seconda del materiale), soprattutto dove ci sono delle macchie. Fai attenzione alle fessure e alle tasche. Se ci sono sezioni che non devono essere immerse in acqua, puliscile con un panno umido.

Se invece scegli la lavatrice, capovolgi lo zaino e mettilo in un sacchetto per la biancheria o in una federa. In questo modo, né le cerniere né le cinghie rovineranno altre parti del tessuto.

Mentre la lavatrice si riempie di acqua fredda, aggiungi un detersivo delicato, seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Programma un ciclo delicato. Fai attenzione alla centrifuga durante cui lo zaino potrebbe appallottolarsi. Eventualmente ferma la lavatrice e stendilo, quindi termina il ciclo.

4. Risciacqua con acqua fredda

Dopo il lavaggio a mano, riempi nuovamente la vasca, ma questa volta con acqua fredda. Risciacqua lo zaino fino a quando il sapone non sia andato via e strizzalo un po’, se possibile. Usa un asciugamano per assorbire l’acqua in eccesso. Per fare questo, stendi lo zaino sul tavolo e arrotolalo in un asciugamano grande.

5. Asciuga all’aria

Occhio! Non è una buona idea mettere lo zaino nell’asciugatrice, perché rovinerà l’imbottitura o le parti speciali della borsa. Per farlo asciugare, appendilo capovolto, controllando che tutte le cerniere e le tasche siano aperte.

Lascialo all’aria aperta per fare in modo che gli odori svaniscano. È molto importante non usarlo se è ancora bagnato, perché c’è il rischio che possa sviluppare cattivo odore o muffa.

La muffa, grazie all’umidità, può svilupparsi anche sui tessuti e sulla plastica, e può causare persino allergia.

Potrebbe interessarti anche: Eliminare le macchie di olio dai vestiti

Consigli per mantenere pulito uno zaino più a lungo

Lavare lo zaino non è un lavoro complicato, ma lo manterrai più pulito arieggiandolo dopo ogni escursione, senza esporlo direttamente al sole. Sarà bene, inoltre, pulire le cinghie o lo schienale, cioè le parti a contatto con la pelle solitamente impregnate di sudore.

Di tanto in tanto esegui una pulizia superficiale, strofinando lo zaino con una spugna umida o un panno senza sapone. Se il tessuto è impermeabilizzato, con il tempo perde questa qualità, ma esistono prodotti specifici per restituirgliela.

Inoltre, mantienilo areato e all’asciutto. Puoi anche usare un coprizaino che lo protegga dal fango, dalla pioggia o dal contatto diretto con il suolo. Soprattutto se trasporti oggetti duri.

È importante togliere i vestiti bagnati, gli avanzi di cibo o qualsiasi altra cosa deperibile. Più tempo passano all’interno, più lo zaino svilupperà muffe e batteri.

Zaini per la scuola.
Gli zaini per la scuola sono particolarmente soggetti a usura e sporco. Lavarli li conserva più a lungo.

Cosa non fare quando lavi lo zaino

  • Non lavare mai lo zaino con altri indumenti, soprattutto se è la prima volta. Potrebbe sbiadire e macchiare il resto o viceversa.
  • Se non sei sicuro di come lavarlo, visto che lo zaino ha di solito un grande valore sentimentale o monetario, è meglio portarlo in lavanderia. Naturalmente, controlla le istruzioni di lavaggio insieme al gestore per evitare problemi.
  • Infine, tieni presente che alcune sostanze chimiche potrebbero intaccare il tessuto dello zaino. Come si fa a saperlo? L’etichetta riporta le istruzioni di lavaggio e qualsiasi aspetto a cui devi prestare attenzione. Non gettarla e leggila attentamente.
Potrebbe interessarti ...
Gli zaini per la scuola e il mal di schiena
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Gli zaini per la scuola e il mal di schiena

È opinione diffusa che vi sia una stretta relazione tra gli zaini per la scuola e il mal di schiena. Vediamo se è proprio così.