Come preparare sacchetti all’avena per la doccia

11 novembre 2014
Oltre ad essere particolarmente efficace per eliminare i brufoli e altri sintomi dell'acne, l'avena può aiutarvi a rilassarvi e a tonificare i muscoli, oltre a prendersi cura delle pelli sensibili.

L’avena va di moda: ci ammaliano il suo sapore e tutte le proprietà che possiede per la salute, è un super cereale del quale non possiamo fare a meno nella nostra dieta quotidiana. Tuttavia, lo sapevate che è anche un grande alleato per la salute della pelle? I suoi principi terapeutici sono conosciuti sin dall’antichità e per questo vogliamo mostrarvi un modo semplice ed economico di trarne beneficio.

Avena per una pelle come seta: scopritene le proprietà

1. Azione detergente

  • L’avena è un ingrediente naturale con cui riuscirete a pulire la vostra pelle in modo eccezionale. Grazie a questo alimento potete rimuovere ogni traccia di impurità assorbendola, evitando che si accumulino residui nei pori ed ottenendo una pulizia profonda ed eccellente. Il fatto più interessante e da non sottovalutare è che grazie all’avena si può mantenere equilibrata la struttura della pelle, prendendosi cura del pH grazie alle proteine che contiene.

2. Evita la disidratazione della pelle

sapone all'avena

  • Grazie all’avena e ai suoi lipidi, potete donare un’adeguata idratazione alla pelle evitando in ogni momento che si secchi, proteggendola dalle aggressioni esterne e mantenendo una barriera protettrice.

3. L’avena: un grande esfoliante

  • Per via dei suoi efficaci effetti idratanti e detergenti, l’avena si presenta come una magnifica soluzione per eliminare cellule morte e impurità della pelle. In questo modo potete dire addio a punti neri, foruncoli e altre imperfezioni.
  • Non bisogna nemmeno trascurare l’altra grande virtù dell’avena: permette di diminuire e trattare i segni dell’acne, tenendo sotto controllo la produzione di sebo, l’effetto lucido tipico delle pelli grasse e così via. Si tratta di un rimedio ideale che non dovete farvi sfuggire. Ve lo consigliamo.

4. Adatta per le irritazioni della pelle

  • È semplicemente magnifica: la sua azione calmante fa sì che l’avena sia molto adatta se ad esempio soffrite di una qualche irritazione o se presentate casi più seri come eczema, prurito, dermatite, orticaria o psoriasi. Ha un’azione calmante e curativa, e si prende cura a poco a poco di questi problemi della pelle che a chiunque capita di soffrire almeno una volta.

5. Effetto rilassante dell’avena

  • Gli effetti rilassanti dell’avena per i muscoli sono conosciuti fin dall’antichità. Un bagno rilassante in cui usare sapone di avena o queste bustine che vi insegneremo a preparare è un modo ideale per tonificare i muscoli, per rilassarvi, per raggiungere un’azione sedante grazie alla quale, inoltre, ci si prende cura delle aree della pelle più sensibili e secche.

Preparate i vostri sacchetti all’avena per la doccia

sacchetti di avena

Di che cosa avete bisogno?

Prepariamo due sacchetti d’avena per la doccia. Per farlo, avrete bisogno di:

  • 2 tazze di avena
  • 2 sacchetti di tela. Devono essere di mussolina, garza od organza. In determinate occasioni quei sacchetti di tela che ci regalano spesso, possono esserci utili. L’importante è che abbiano un cordoncino per poterle legare.
  • Mezzo sapone grattugiato. Quello che più vi piace, incluso uno all’avena, sebbene ve ne consigliamo un altro che è semplicemente fantastico: il sapone alla rosa canina. Potete trovarlo nei negozi naturali o nelle profumerie. Usatene solo mezza pastiglia.
  • Olio essenziale. Uno a vostro piacimento. Noi ne utilizzeremo uno sempre di rosa canina.

Come preparare i sacchetti di avena?

avena

  • È molto facile, vedrete. Per prima cosa scegliete i sacchetti di tela. Devono avere una dimensione media, che stiano almeno nel palmo della mano. Pensate che lo utilizzerete a mo’ di sapone per la pelle, quindi la dimensione deve essere adeguata, anche per poter contenere una tazza di avena.
  • Una volta scelti, metteteli da parte e prendete una ciotola o una scodella. Che cosa dovete farci? Dovete prepararci la miscela terapeutica che riporrete all’interno dei sacchetti. Mettete le due tazze d’avena e poi grattugiate la mezza saponetta. Utilizzate una grattugia e lasciate cadere questi pezzettini sull’avena. Mezza saponetta sarà sufficiente.
  • Adesso aggiungete anche 10 gocce di olio essenziale. Scegliete quello che più vi piace, ma per far sì che l’odore sia più o meno equilibrato fate in modo che non sia troppo diverso dal sapone. C’è chi a questo punto aggiunge anche erbe secche come lavanda, foglie d’arancio o addirittura rosmarino. Potete includere ciò che preferite, purché queste piante dispongano di azioni terapeutiche per la pelle.
  • Ormai è quasi pronto. Dovete solo dividere il contenuto e riempire i due sacchetti. Legateli bene con il cordoncino. Ricordate che dopo ogni uso è necessario riporli in un luogo esposto al sole o all’aria in modo che si asciughino correttamente. Ovviamente il loro uso è limitato. Quando notate che iniziano ad emanare un odore sgradevole o che l’avena è diventata quasi farina, sarà il momento di preparare dei nuovi sacchetti. Vedrete come splenderà la vostra pelle.
Guarda anche