Come preparare un sapone naturale per la vostra igiene intima

22 ottobre 2014
Tenete presente che la salute intestinale è direttamente relazionata con lo stato di salute delle zone intime, per cui è fondamentale mantenere queste zone pulite, affinché non si verifichino complicazioni.

La zona intima richiede delle attenzioni specifiche a livello igienico: bisogna fare attenzione a non alterare la flora batterica vaginale con dei prodotti troppo aggressivi, come succede con i saponi normali.

In questo articolo vogliamo indicarvi una ricetta che vi permetterà di preparare un sapone naturale fatto in casa, con degli ingredienti naturali che vi aiuteranno a prevenire infezioni, prurito e altri fastidi molto comuni. Vi daremo, inoltre, alcuni consigli per aiutarvi a prendervi cura nel miglior modo possibile delle vostre parti intime.

Perché non usare un sapone normale?

Anche se molte donne usano lo stesso sapone per il corpo e per la zona intima, è meglio sceglierne sempre uno specifico per questa parte del corpo, visto che gli altri di solito contengono delle sostanze troppo aggressive per i tessuti della zona genitale. I saponi intimi vengono prodotti con ingredienti più delicati che rispettano il pH naturale di questa zona così vulnerabile, e in questo modo ci aiutano a prevenire infezioni, specialmente se ne soffriamo spesso.

sapone-intimo-naturale

In questo articolo vi offriamo un’alternativa naturale e fatta in casa per aiutarvi a preparare il vostro personale sapone intimo, che include gli oli essenziali del tea tree oil e del timo come ingredienti per prevenire le infezioni genitali.

Ingredienti e utensili necessari

  • 210 ml di olio di cocco
  • 30 gr di soda caustica
  • 65 ml di acqua distillata
  • Olio essenziale dell’albero del tè
  • Olio essenziale di timo
  • Uno stampo con la forma desiderata, non di alluminio
  • Occhiali protettivi per maneggiare la soda caustica
  • Minipimer
  • Pentola
  • Contenitore di vetro
  • Cucchiaio di legno per mischiare

Preparazione del sapone

Si tratta di un procedimento delicato, quindi fate attenzione e seguite alla lettera i passi che vi vengono indicati.

1. Indossate gli occhiali protettivi
2. Mettete un recipiente di vetro nel lavandino e versate dentro prima la soda caustica e poi l’acqua distillata, seguendo questo ordine per evitare schizzi. Visto che la reazione genera del vapore, lasciatelo riposare finché non si sarà raffreddato. L’ideale è farlo vicino a una finestra aperta, per ventilare bene il prima possibile.
3. Mettete l’olio di cocco in una pentola a fuoco basso, e quando si sarà scaldato un po’, circa a 40 gradi, toglietelo dal fuoco e mischiatelo con la soda caustica facendo attenzione; poi frullate il tutto con un minipimer, evitando che schizzi, finché il miscuglio non sarà diventato più denso e con la consistenza di un gel.
4. A questo punto, prima che si raffreddi, aggiungete 15 gocce di olio essenziale dell’albero del tè e 30 gocce di olio essenziale di timo.
5. Versate il tutto nello stampo.
6. Coprite con un asciugamano per mantenere il calore, in modo che il processo di saponizzazione venga portato a termine; lasciate riposare finché non si sarà raffreddato, dalle 12 alle 24 ore, facendo attenzione a non muoverlo.
7. Quando sarà freddo, potrete toglierlo dallo stampo.
8. Lasciatelo in un luogo fresco e asciutto per circa un mese in modo che si indurisca e completi la maturazione.

Consigli per la vostra zona intima

Se siete solite soffrire di infezioni genitali, vi raccomandiamo di seguire i seguenti consigli:

  • Usate dell’intimo di tessuti naturali, come il cotone.
  • Dopo esservi lavate potete idratare e proteggere la zona applicando direttamente dell’olio naturale di calendula o un infuso, aiutandovi con della garza sterile. La calendula ha proprietà antibiotiche e antimicotiche ed è quindi ottima per alcune infezioni vaginali.

calendula

  • Ai primi sintomi di infezione, mettete una goccia di olio essenziale di tea tree oil sugli slip, in modo che con il calore le sue proprietà si diffondano.
  • Prendetevi cura dell’igiene intima usando salviettine igieniche specifiche.
  • Evitate di usare prodotti industriali e preferite quelli biologici e naturali.
  • Tenete in considerazione che la salute intestinale è intimamente relazionata a quella di tutta la zona genitale.
  • Un rimedio tradizionale è quello di realizzare dei clisteri vaginali usando dello yogurt naturale e acqua marina emulsionati in parti uguali, da introdurre con l’aiuto di una peretta in silicone.
  • Alcuni alimenti come lo yogurt, il kefir o l’aglio ci aiutano a combattere queste malattie dall’interno, se introdotti in modo costante nella nostra dieta.
Immagini per gentile concessione di mommyknows Kim Becker, cuervo_J e Jess
Guarda anche