Come prevenire i funghi alle unghie dei piedi

· 30 Agosto 2014
È molto importante utilizzare delle scarpe traspiranti ed evitare di camminare scalzi in luoghi affollati. Non utilizzate mai le scarpe di qualcun'altro, per non correre rischi.

I funghi alle unghie dei piedi sono un problema molto comune a cui, però, si presta poca attenzione fino a quando la micosi non è già completamente sviluppata.

È importante sapere che la crescita di un fungo è un processo piuttosto lento, in genere 3 volte più lento rispetto al normale processo di crescita dell’unghia.

Per questo motivo, è molto difficile individuare eventuali anomalie nei piedi e solitamente ci si accorge del problema quando è già completamente evidente, cioè quando bisogna iniziare un trattamento per curare i funghi in maniera definitiva.

Il nome scientifico di questo problema è onicomicosi. Dovete sapere che per eliminare definitivamente questa infezione servono molto tempo e costanza, sia se si decide di procedere con rimedi naturali sia se si preferiscono trattamenti allopatici.

Oggi parliamo dei funghi alle unghie dei piedi.

Cause dei funghi alle unghie dei piedi

Una delle cause dei funghi ai piedi è la sudorazione ed è per questa ragione che nella maggior parte dei casi l’onicomicosi si presenta in estate.

Durante questa stagione, infatti, i piedi sono esposti all’umidità in maggior misura e per più tempo e se aggiungete la frequentazione di piscine o docce pubbliche, l’infezione aumenta in maniera significativa.

Sicuramente tutti voi sapete che i funghi si riproducono facilmente in un ambiente umido, quindi dovete fare attenzione ed asciugare accuratamente i vostri piedi.

Leggete anche: Combattere il cattivo odore dei piedi con rimedi naturali

Sintomi

Alcuni sintomi a cui dovete fare attenzione sono i cambiamenti nel colore e nello spessore dell’unghia; a volte le unghie infette possono emanare un odore forte.

Dovete sapere che i funghi si riproducono non solo sull’unghia, ma l’infezione passa anche da un dito all’altro ed è quindi necessario un pronto intervento per evitare qualsiasi tipo di complicazione.

Anche la crescita di un’unghia infetta è molto lenta e questo potrebbe permettervi di individuare in tempo il problema.

Come? Vi renderete conto che la vostra unghia è infetta solo quando inizia ad avere un colore ed uno spessore diversi dal solito.

Fate attenzione a qualsiasi cambiamento perché questo potrebbe essere determinante al momento di prevenire infezioni o malattie.

Se, fortunatamente, riuscite ad individuare il fungo dall’inizio potete rivolgervi ad un podologo, il quale eliminerà i pezzi di unghia rovinati favorendo, così, la crescita di un’unghia completamente sana.

Forse questa procedura non vi sembrerà la migliore, ma dovete sapere che un’unghia infetta da funghi deve essere rimossa per evitare che diventi un problema ben più serio e scomodo.

Leggete anche: Infezioni intestinali: 3 cure naturali

Come potete proteggere i vostri piedi?

Piedi

  • È importante indossare delle scarpe che permettano la corretta ventilazione del piede; i funghi, infatti, preferiscono gli ambienti oscuri, umidi e caldi, perciò ricordate di far prendere aria ai vostri piedi di tanto in tanto.
  • Non camminate scalzi in ambienti molto frequentati, come ad esempio le docce delle piscine o delle palestre, tra i tanti.
  • Asciugate sempre i piedi dopo aver fatto la doccia e ogni volta che li avete umidi.
  • Di tanto in tanto esponete i piedi direttamente al sole, questo vi aiuterà a prevenire il fastidioso problema dell’onicomicosi.
  • Se possibile, evitate di scambiare le vostre scarpe con quelle di altre persone, poiché se presenta l’infezione, potrebbe trasmettervela.