Come prevenire l’herpes labiale

13 giugno 2014

L’herpes labiale è una malattia abbastanza diffusa che si sviluppa a causa del virus Herpes simplex di tipo 1, che può essere contagiato da una persona affetta oppure, in alcuni casi, anche a causa del sesso orale (praticato da molte coppie oggigiorno), provocato dal virus Herpes simplex di tipo 2.

I sintomi della malattia

Quando compaiono i primi sintomi, il virus fa sì che la pelle sia arrossata e che si avverta un formicolio e, infine, compaiono piccole ulcere. In alcuni casi si ha prurito e fastidio o dolore nella zona interessata. Molte persone soffrono di comparsa improvvisa di questa malattia, anche se a volte può rimanere latente e comparire nuovamente dopo alcuni anni.

Che si prova quando si ha un herpes labiale?

La prima cosa che si sente quando si ha un herpes labiale è un forte bruciore in bocca e sulle labbra, oltre alla possibilità di avere febbre e mal di gola accompagnato da un’infiammazione dei linfonodi che si trovano intorno al collo. Quando delle bolle sono già comparse in qualche zona della bocca, in genere le ulcere si aprono e secernono un liquido trasparente che forma una crosta e che poi scompare nel giro di un paio di settimane.

Un herpes labiale può essere causato da influenza, febbre, ciclo mestruale, sbalzi d’umore, raggi del sole, ondate di freddo intense, fatica e stress.

Misure di sicurezza e consigli necessari

L’aglio, un grande alleato per trattare l’herpes labiale.
L’aglio, un grande alleato per trattare l’herpes labiale.
  • È meglio evitare di toccare alcuni fluidi corporei che possono essere altamente infettivi, come anche baciare qualcuno che sia infetto o utilizzare le posate altrui, oltre a bere dallo stesso bicchiere o a mangiare dallo stesso piatto.
  • Utilizzare delle protezioni per le labbra è una buona opzione per evitare che l’esposizione solare produca delle eruzioni.
  • Il ferro e lo zinco sono importanti per la cura della pelle, quindi seguite sempre una dieta bilanciata a base di questi componenti, oltre che di altre vitamine come A, B, C, E.
  • L’aglio è un alimento abbastanza asettico, quindi se ne può mangiare uno a digiuno e che sia molto fresco, così da rafforzare il sistema immunitario, oltre ad essere un buon germicida per via orale. Se non riuscite a mangiare l’aglio a digiuno, potete utilizzare le capsule d’aglio, un buon integratore da sostituire all’aglio al naturale.

Queste sono alcune delle precauzioni principali per evitare questa malattia. Ricordate di usare sempre dei prodotti idratanti per le labbra e di utilizzare il preservativo quando praticate del sesso orale con il vostro partner.

Guarda anche