Come pulire l’intestino in modo naturale

Gli alimenti ricchi di proteine e fibre ci aiutano a pulire il colon. La depurazione dell'intestino si traduce in benessere generale, poiché migliora molti aspetti della nostra vita.

Normalmente nell’intestino si accumulano diverse sostanze di scarto responsabili del generale malfunzionamento dell’organismo. L’intestino può provocare molti problemi se non è pulito. Per questo motivo si consiglia di fare un’accurata pulizia di questo organo. Inoltre, è importante sapere quali sono le cause di questo accumulo di tossine all’interno dell’intestino per evitare che si ripeta in futuro.

Cosa bisogna sapere sulla pulizia dell’intestino?

Se il vostro è un problema di stitichezza occasionale o lieve, sarà sufficiente aggiungere fibre o erbe per regolarizzare il transito intestinale. Tuttavia, questo accorgimento non eliminerà tutte le tossine “vecchie” che si sono accumulate sulle pareti dell’intestino. Una persona che non riesce a defecare per tre giorni di seguito accumula gli scarti di 15 cibi diversi.


Effettuare una pulizia intestinale è molto utile per l’organismo perché permette di eliminare tutto quello che non serve e che può intossicare, dai parassiti ai prodotti ingeriti molto tempo prima. Con un buon lavaggio colico e una dieta equilibrata è possibile mantenere l’intestino pulito. I benefici saranno molteplici: avrete una maggiore sensazione di tranquillità interiore, riposerete meglio, l’alito migliorerà e anche l’odore del corpo, spariranno brufoli ed eruzioni cutanee, etc. La pulizia dell’intestino ha anche effetti tonico-stimolanti per quanto riguarda le ghiandole della zona addominale o del fegato, ma soprattutto quelle del pancreas; inoltre, serve a migliorare l’assorbimento e l’assimilazione del cibo.

Intestino

È importante sapere che i lassativi non fanno bene alla salute come potrebbe sembrare, infatti contengono dei principi attivi che sono ancora più tossici e possono causare più irritazioni del cibo stesso. A livello naturale, i rimedi più appropriati per la pulizia dell’intestino sono i lavaggi, i clisteri, le erbe e i sali. Sono i rimedi più sicuri a cui potete ricorrere, ovviamente dopo esservi adeguatamente informati a riguardo.

Non dovete diventare “dipendenti” da questi metodi e nemmeno ricorrervi troppo spesso perché potreste ottenere l’effetto contrario. La regolarità intestinale deve essere una naturale conseguenza dei cambiamenti nell’alimentazione. Questo significa che non ha senso mangiare di tutto e poi una volta alla settimana fare una pulizia dell’intestino, non funziona in questo modo.

Si può anche optare per il consumo di determinati alimenti che hanno la proprietà di “pulire” l’intestino, senza quindi ricorrere alle tecniche a cui abbiamo precedentemente accennato.

Ricette vegetariane per pulire l’intestino

Con queste ricette potrete pulire in maniera semplice ed efficace non solo l’intestino, ma tutto l’apparato digerente. L’unica cosa che dovete fare è modificare la vostra dieta aggiungendo più frutta di stagione, verdure, legumi e semi secchi. Il vostro intestino sarà molto più pulito e, di conseguenza, anche i vostri reni ed il vostro fegato. La vostra salute, e in generale quella di tutti i vostri organi, migliorerà notevolmente.

Una delle migliori ricette per pulire il colon si prepara con il succo di due arance, sette fragole e tre pesche snocciolate a pezzetti. Questa ricetta aiuta a pulire l’intestino in maniera naturale e anche a rafforzare l’apparato respiratorio. È stato anche dimostrato che è utile anche per diminuire la depressione. Dovete semplicemente mettere la frutta nel frullatore e attivarlo fino ad ottenere un composto omogeneo. Bevete questo frullato senza filtrarlo e a digiuno. Ripetete il procedimento per nove giorni di seguito. Dopo un’ora dall’assunzione, potete fare colazione normalmente.

Succo-arancia

Potete anche ricorrere ad alcune erbe che sono molto utili per la pulizia dell’intestino, come ad esempio:

  • Uva ursina: una pianta che viene utilizzata da millenni, originaria del Nord America, introdotta in Spagna nel XVI secolo. Contiene dei composti denominati “antrachinoni” che attivano le contrazioni dell’intestino emulando il movimento che accompagna lo stimolo ad andare in bagno. L’uva ursina è utile soprattutto alle persone con un apparato digerente delicato per eliminare le sostanze di rifiuto.
  • Psillio (Plantago psyllium): è una pianta originaria dell’India e dell’Iran, coltivata soprattutto per i suoi semi che vengono utilizzati nell’ambito della medicina naturale e alternativa. I semi contengono fibra alimentare solubile. Bisogna lasciarli in ammollo affinché formino una massa gelatinosa tutto intorno; una volta ingeriti, spazzano via dalle pareti dell’intestino tutto quelle che non serve. Lo psillio è utile in generale per la salute del colon.

Fagioli

  • Althaea Officinalis (Altea comune): questa pianta è utilizzata fin dai tempi dell’Antica Grecia, infatti il nome botanico deriva dal greco “althain” che significa “curare”. Contiene grandi molecole di zucchero (mucillagini) che esercitano un effetto calmante sulle membrane mucose che rivestono le pareti del colon.
  • Cinnamomum Cassia: conosciuta anche come “cannella cinese”, è la prima specie giunta in Europa con Alessandro Magno. In precedenza fu introdotta in Egitto ed Israele. Viene coltivata nel Sud Est della Cina soprattutto per il suo olio, i boccioli e la corteccia; ha un grande effetto sull’apparato digerente, mantiene in buone condizioni i tessuti e le membrane delle varie parti dello stomaco e dell’intestino.

Consigli per mantenere l’intestino sempre pulito

  • Mangiate dalle 8 alle 10 porzioni di frutta alla settimana: scegliete sempre la frutta che contiene più fibre, come i frutti rossi.
  • Optate per i carboidrati di grano integrale, 2 o 3 volte a settimana.
  • Scegliete alimenti che vi aiutino a pulire lo stomaco, vale a dire, tutti quelli ricchi di proteine e fibre.
  • Evitate il consumo di dolci e grassi.
  • Aggiungete alle vostre pietanze semi di lino macinati, spolverizzandoli sul cibo.
  • Fate quotidianamente attività fisica (camminate almeno 30 minuti) e bevete molta acqua durante la giornata (la quantità minima raccomandata è 2 litri di acqua al giorno).

 Immagini per gentile concessione di bertholf, whologwhy, Jason Hickey, Kim Knoch e DieselDemon.