Come sapere se un farmaco contiene glutine?

21 Febbraio 2021
La celiachia è una malattia cronica che colpisce l'intestino tenue, provocando infiammazione della mucosa e perdita di microvilli. Tale condizione ostacola l'assorbimento di vitamine, minerali e altri nutrienti contenuti negli alimenti. Come sapere se un farmaco contiene glutine oppure no?

Per sapere se un farmaco contiene glutine possiamo affidarci alla normativa in vigore che obbliga a dichiarare la presenza di questo componente nei medicinali. L’industria farmaceutica utilizza  l’amido come eccipiente nella produzione di alcuni farmaci, soprattutto in pillole.

L’amido in genere proviene dalla farina di grano, di mais, dalla patata o dal riso. Per i pazienti affetti da celiachia l’unico potenzialmente dannoso è l’amido di grano, poiché può contenere glutine.

La celiaca è un disturbo di salute a livello mondiale e l’unico trattamento a disposizione prevede l’eliminazione del glutine. Per questo motivo è particolarmente importante saper riconoscere non solo gli alimenti, ma anche i farmaci che contengono il glutine.

Cos’è la celiachia?

Pane senza glutine.

Si tratta di una malattia cronica che colpisce l’intestino tenue, provocando l’infiammazione della mucosa e l’atrofizzazione di microvilli. Ciò ostacola l’assorbimento delle vitamine, dei minerali e di altri nutrienti contenuti negli alimenti.

La persona celiaca non tollera un accumulo di proteine di piccole dimensioni, note come glutine. Queste proteine sono presenti nella farina di molti cereali, come il grano, l’orzo, la segale, l’avena, il farro, il triticale, il kamut e i loro derivati, tra cui gli amidi.

Glutine nei farmaci

Uno degli eccipienti più spesso utilizzati nella formulazione dei farmaci è l’amido, che può provenire dal grano, dal mais, dalla patata o dal riso. Tra questi, l’amido del grano deve essere evitato dal paziente celiaco poiché può contenere glutine.

Bisogna dire, tuttavia, che la quantità di glutine presente in una pillola è davvero minima. Il glutine contenuto in una compressa da 1 grammo può essere persino inferiore a 100 grammi di pane che riporta l’etichetta “adatto ai celiaci”.

È altrettanto importante sapere che nella lista degli eccipienti il glutine appare spesso con il nome dell’eccipiente che può contenerlo. L’amido di riso, di mais o della patata e i suoi derivati sono tra gli eccipienti più utilizzati come come solventi o o disgreganti nella produzione di compresse o capsule. L’informazione che deve riportare il prodotto dipenderà dal contenuto di amido:

  • Contenuto di glutine inferire a 20 parti ogni milione (20 μg/g).
  • Contenuto di glutine superiore a 20 parti ogni milione (20 μg/g).

Potrebbe interessarvi: La celiachia: cause ed esami diagnostici

Informazioni per sapere se un farmaco contiene glutine

Alimenti con glutine.

In Italia è obbligatorio indicare sulla confezione di un farmaco l’eventuale contenuto di amido nella propria composizione. Oltre a ciò, devono essere indicate la provenienza e la quantità di glutine.

Per sapere se un farmaco contiene glutine, bisogna leggere la tabella riportata sulla confezione. A seguire elenchiamo gli eccipienti che contengono potenzialmente glutine:

  • Amido di avena, orzo, segale o grano.
  • Triticale.
  • Amido glicolato.
  • Sciroppo di amido.
  • Sodio amido glicolato o di tipo C.
  • Amido carbossimetilico.
  • Altri derivati dell’amido di grano, di avena o di segale.
  • Farina di avena o di grano.
  • Crusca.
  • Estratto essiccato di germe di grano.

Quali strumenti abbiamo a disposizione per sapere se un farmaco contiene glutine?

Informazioni per sapere se un farmaco contiene glutine.
La penicillina e i suoi derivati sono i farmaci più spesso somministrati in presenza di infezioni delle vie urinarie.

Grazie all’Agenzia Italiana del Farmaco, AIFA, oggi possiamo contare su una serie di strumenti per ottenere informazioni in merito ai medicinali.

Barra di ricerca dell’AIFA

Grazie a questo strumento possiamo trovare un riassunto descrittivo sui farmaci che rispettano i criteri di ricerca selezionati, nei quali si includono gli eccipienti “suscettibili” di dichiarazione obbligatoria.

Strumento di ricerca avanzato: scheda prodotto AIFA

Un altro strumento a disposizione dell’utente che naviga sulla pagina dell’AIFA permette di accedere alle schede tecniche e al foglietto illustrativo dei farmaci.

Catalogo nomenclatore e classificazione dei farmaci

L’AIFA offre la possibilità di scaricare un database appositamente pensato per offrire informazioni sulla prescrizione, sulla nomenclatura e sulla classificazione dei farmaci.

Tra questi, rientrano i farmaci autorizzati e messi in commercio, quelli sotto monitoraggio, le sostanze attive, i dati relativi all’identificazione e alle schede tecniche.

Potrebbe interessarvi: Dieta per la celiachia: quali alimenti evitare?

Come sapere se un farmaco contiene glutine?

È importante informare il medico e il farmacista di fiducia della propria celiachia. In questo modo avrete la certezza di ricevere le ricette e i medicinali adatti al vostro caso.

  • Mendoza, A. F. F., Chávez, A. H., Vázquez, J. A. T., & Díaz González, E. V. (2015). Formas farmacéuticas. Excipientes y vehículos. In Farmacología general. Una guía de estudio.

  • Da Silva, A. V. A., Fonseca, S. G. D. C., Arrais, P. S. D., & Francelino, E. V. (2008). Presença de excipientes com potencial para indução de reações adversas em medicamentos comercializados no Brasil. Revista Brasileira de Ciencias Farmaceuticas/Brazilian Journal of Pharmaceutical Sciences. https://doi.org/10.1590/S1516-93322008000300009

  • Sanitarios, A. E. de M. y P. (2018). Actualización de la información sobre excipientes en la información de medicamentos. Circular No 1/2018.