Come trattare e curare la cistite con rimedi fatti in casa

1 luglio 2014
La cistite è un problema che colpisce molte donne. Vi proponiamo di seguito alcuni consigli e rimedi efficaci per trattarla ed alleviarla.

La cistite è un’infezione di origine batterica nel sistema urinario, più frequente nelle donne, che soffrono di questo problema almeno una volta nella vita. In questo articolo vi spieghiamo come trattare e curare la cistite impiegando rimedi naturali e preparati in casa.

Che cosa sapere sulla cistite?

La cistite colpisce di più le donne perché l’uretra femminile è più corta di quella maschile, per cui i batteri (escherichia coli, stafilococco, streptococco o trachomatis) percorrono una distanza minore dalla pelle.

I sintomi più comuni della cistite sono:

  • Dolore acuto o fitte all’addome
  • Minzione frequente
  • Sensazione di bruciore quando si urina
  • Febbre
  • Brividi
  • Malessere generale

cistite

Le cause può comuni che producono la cistite sono:

  • Impiego di metodi contraccettivi esterni, come il diaframma, i preservativi e i gel spermicidi
  • Ferite nell’uretra prodotte da una relazione sessuale prolungata o energica
  • Cambiamenti ormonali dopo la gravidanza o la menopausa
  • Non urinare quando si sente la necessità di farlo e trattenere l’urina
  • Prostatite

Consigli per trattare la cistite

  • Bevete molti liquidi: al primo segnale o sintomo di infezione è bene bere almeno un bicchiere d’acqua ogni ora. In questo modo pulirete la vescica ed espellerete la possibile causa della cistite.

Acqua

  • Non aspettate troppo ad andare in bagno quando sentite lo stimolo di urinare: la vescica può soffrirne perché deve estendersi per poter offrire più spazio all’eccesso di urina. Per questo non ha forza a sufficienza per espellere l’urina e i germi ne “approfittano” per restare all’interno del sistema urinario.
  • Applicate del caldo nella zona: quando sentite dolore, è una buona idea posizionare un impacco caldo o una borsa dell’acqua calda sotto l’addome.
  • Fate un bagno da seduti: se la sensazione di bruciore è molto forte, fate un bagno tiepido da seduti nella vasca per calmare i dolori. Le donne incinte non possono farlo molte volte durante la gravidanza, perché questa pratica può provocare un aborto.
  • Curate l’igiene nei rapporti sessuali: sia voi che il vostro partner dovete essere ben igienizzati nelle parti intime prima dell’atto sessuale.
  • Utilizzate dell’intimo di cotone: vale soprattutto per le donne, che hanno un contatto maggiore con l’indumento. Tenete in considerazione che gli abiti meno attillati permettono che le parti intime “respirino” e allo stesso tempo siano più asciutte. Nel caso degli uomini, sono preferibili i boxer agli slip.
  • Evitate le bibite alcoliche: irritano le vie urinarie, per cui se avete spesso la cistite o ne state soffrendo è meglio non consumare alcol.

birra

  • Cambiate il metodo contraccettivo: il diaframma utilizzato dalle donne comprime il collo della vescica e lo ferisce, il che provoca delle infiammazioni che non permettono il corretto passaggio dell’urina. Anche i gel spermicidi possono causare disturbi nei meccanismi difensivi della vescica, e questo permette che i batteri sopravvivano e si spostino nella vescica.
  • Tenete un registro delle infezioni alla vescica: se ne soffrite in modo frequente, è bene che lo segniate su un quaderno e cerchiate di identificare le cause della cistite. In questo modo potrete scoprire che cosa la provoca.
  • Fate molta attenzione all’igiene intima: non utilizzate deodoranti o saponi vaginali, ed evitate le docce molto calde e prolungate.
  • Se avete casi in famiglia di problemi ai reni, se soffrite di diabete, siete incinte, soffrite di tremori o vomito, avete la febbre, avete perdite di sangue quando urinate, soffrite di pressione alta, siete uomini maggiori di 50 anni o sospettate di poter soffrire di una malattia a trasmissione sessuale, recatevi dal medico.

Rimedi naturali contro la cistite

  • Bevete un bicchiere di acqua con due cucchiai di miele d’api puro e due di aceto di mele insieme ad ogni pasto.
  • Mangiate tre denti d’aglio crudo ogni giorno.
  • Ingerite due volte al giorno un bicchiere d’acqua con un cucchiaio di bicarbonato di sodio.
  • Bevete un infuso di barbe di mais: fatene bollire tre cucchiai in una tazza d’acqua per 10 minuti.
  • Bevete un infuso di prezzemolo, preparato con due cucchiaiate di questa pianta in acqua bollente per 10 minuti.

prezzemolo

  • Consumate quattro cucchiai di radice di malvavischio in ammollo tutta la notte in un litro d’acqua. Bevetela durante la giornata.
  • Lavate mezzo chilo di ciliegie (senza togliere i piccioli) e mettetelo a bagnomaria. Cuocete finché non saranno morbide e preparate una specie di purè. Estraete i noccioli per poterli rompere meglio e poi rimetteteli nel recipiente. Continuate a far bollire finché non si sarà trasformato tutto in una polpa. Aggiungete 250 grammi di zucchero di canna e continuate a cuocere finché non avrete ottenuto uno sciroppo. Versatelo in un recipiente asciutto e quando si sarà raffreddato chiudetelo ermeticamente. Prendetene un cucchiaio al giorno.
  • Fate bollire due cucchiai di camomilla con tre denti d’aglio crudo in un litro d’acqua per 10 minuti. Togliete dal fuoco, lasciate raffreddare e scolatelo. Realizzate un bagno vaginale prima di andare a dormire.
  • Bevete tre bicchieri di succo di mirtilli acidi ogni giorno, perché questo frutto contiene una sostanza che evita che i batteri si attacchino alle pareti delle vie urinarie e vi aiuterà a espellerli insieme all’urina.
  • Preparate un brodo con quattro cipolle e un litro d’acqua e bevetelo durante la giornata.

cipolla

Immagini per gentile concessione di US Pacific Air Force Ces, Lara 604, Department of Foreign, Ben Scholzen, Larry Hoffman, Varchar N.

Guarda anche