9 consigli per evitare le infezioni vaginali

Anche se l'igiene è importante affinché non si sviluppino infezioni, non bisogna esagerare con le lavande vaginali in modo da non eliminare i batteri che proteggono le parti intime.
9 consigli per evitare le infezioni vaginali

Ultimo aggiornamento: 05 aprile, 2019

Le alterazioni del pH della zona intima possono determinare un ambiente adatto per lo sviluppo di infezioni vaginali batteriche, micotiche e virali.

Di solito la zona intima è un ambiente umido e caldo che, in combinazione con altri fattori, permette che i microrganismi proliferino e provochino alcuni problemi.

Molte delle infezioni intime si sviluppano a seguito di un contatto sessuale, ma possono anche essere il risultato di un’igiene inadeguata, dell’uso di bagni pubblici, dello stress o del tipo di biancheria intima usata.

Si stima che 8 donne su 10 hanno sviluppano o svilupperanno infezioni vaginali almeno una volta nella vita, soprattutto se si espongono ai fattori che le provocano.

La buona notizia è che esistono diverse misure di prevenzione da tenere in considerazione per evitare la comparsa di infezioni.

Dato che molte donne sono preoccupate riguardo a questo problema, oggi vogliamo darvi 9 consigli per evitare le infezioni vaginali.

Prendete nota!

Consigli per evitare le infezioni vaginali

1. Igiene

Doccia parti intime

Un’igiene intima adeguata è il modo migliore per tenersi alla larga da qualsiasi tipo di infezione.

L’igiene va realizzata con molta cura perché la zona intima è sensibile e la flora potrebbe alterarsi con l’uso di prodotti aggressivi.

Date le sue caratteristiche fisiche, è normale che all’interno della vagina si crei un ambiente adatto a lieviti e batteri.

Per questo motivo, bisogna utilizzare un sapone che rispetti il suo pH naturale e pulire procedendo sempre dalla parte anteriore a quella posteriore.

Vi consigliamo di leggere anche: 7 rimedi per ridurre la secchezza vaginale

2. Informarsi sulla malattie sessualmente trasmissibili per evitare le infezioni vaginali

Le malattie sessualmente trasmissibili sono infettive e sono una delle cause principali dei problemi che interessano le parti intime femminili.

Conoscerle a fondo è il primo passo che tutte le donne dovrebbero tenere in considerazione in termini di prevenzione.

Non solo è garanzia di un buono stato di salute, ma permetterà anche di condurre una vita sessuale soddisfacente e sana.

3. No alle lavande vaginali

C’è chi pensa che le lavande vaginali siano il modo migliore per tenere lontani i cattivi odori e le infezioni.

Tuttavia, è dimostrato che lavare la parte interna della vagina è pericoloso, perché si distruggono i batteri sani che prevengono le infezioni.

L’alterazione del microbioma rende l’ambiente molto sensibile e potrebbero proliferare lieviti, batteri e altri agenti patogeni.

4. Evitare gli indumenti attillati

Indumenti attillati causano le infezioni vaginali

I jeans troppo stretti bloccano la ventilazione della zona intima e creano un ambiente caldo e umido che favorisce la crescita dei batteri.

È sempre meglio indossare abiti comodi che permettano il passaggio dell’aria fino a questa parte del corpo.

5. Cambiare biancheria dopo l’attività fisica

Il sudore che si rilascia durante la sessione di allenamento viene assorbito dagli indumenti e dalla biancheria e potrebbe provocare infezioni.

È fondamentale cambiare i vestiti il prima possibile e farsi una doccia usando un sapone non aggressivo.

6. Non utilizzare profumi o prodotti simili

I profumi, i saponi o i deodoranti vaginali sono prodotti con sostanze chimiche aggressive che alterano il microbioma naturale della zona intima.

Anche se per molte donne la presenza di perdite è sgradevole, è importante sapere che mantengono la vagina lubrificata e protetta.

Se si utilizzano quei prodotti, aumenterà la secchezza vaginale, oltre al rischio di infezioni, e anche la vita sessuale sarà compromessa.

7. Rafforzare il sistema immunitario

Rafforzare il sistema immunitario

Il sistema immunitario si occupa di produrre anticorpi per lottare contro gli agenti patogeni che tentano di attaccare il nostro organismo.

Seguire una dieta equilibrata, oltre a bere tanta acqua e adottare sane abitudini, è il modo più semplice per aumentare le difese immunitarie.

8. Non assumere farmaci in eccesso

Certi farmaci, come gli antibiotici, debilitano la flora batterica e provocano infezioni micotiche nell’apparato genitale femminile.

Anche se alcuni di questi servono proprio a controllare le infezioni, molti virus e batteri hanno sviluppato una forma di resistenza che consente loro di attaccare l’organismo.

L’abuso delle sostanze chimiche presenti nei farmaci, inoltre, riduce le difese immunitarie e rende l’organismo suscettibile alla proliferazione di batteri.

9. Usare biancheria intima di cotone per evitare le infezioni vaginali

Donna sceglie biancheria per evitare le infezioni vaginali

Molte donne preferiscono indossare biancheria intima in pizzo o simili perché più seducente e in grado di aumentare la sicurezza nell’intimità.

Il problema è che i materiali di questo tipo non lasciano traspirare bene la pelle e favoriscono l’umidità, quindi la proliferazione di determinati tipi di microrganismi.

Per evitare tutto questo, l’ideale è optare per la biancheria intima di cotone o tessuti che consentano una maggior ventilazione.

Infine, ricordate che oltre a seguire tutti questi consigli, dovete sottoporvi a regolari visite ginecologiche per verificare che vada tutto bene.

Potrebbe interessarti ...
9 problemi di salute causati da indumenti troppo stretti
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
9 problemi di salute causati da indumenti troppo stretti

Gli indumenti stretti possono essere la causa di molti problemi di salute che vanno dai disturbi circolatori alle difficoltà digestive.



  • Gonçalves B, Ferreira C, Alves CT, Henriques M, Azeredo J, Silva S., “Vulvovaginal candidiasis: Epidemiology, microbiology and risk factors”, Crit Rev Microbiol. 2016 Nov;42(6):905-27.
  • Workowski, K. A; Berman, S; Centers for Disease Control Prevention (2010). “Sexually transmitted diseases treatment guidelines, 2010”. Morbidity and Mortality Weekly Report59(RR-12): 1–110
  • “How You Can Prevent Sexually Transmitted Diseases”cdc.gov. Centers for Disease Control and Prevention. 31 May 2016
  • Pincay, I. P., Quinde, C. F., Villacreses, W. L., & Rivadeneira, M. C. (2018). Especies de Cándidas como agentes causales de micosis vaginal en mujeres sexualmente activas. RECIMUNDO: Revista Científica de la Investigación y el Conocimiento, 2(1), 283-301.
  • Runeman, B., Rybo, G., Forsgren-Brusk, U., Larkö, O., Larsson, P., & Faergemann, J. (2005). The Vulvar Skin Microenvironment: Impact of Tight‐fitting Underwear on Microclimate, pH and Microflora. Acta dermato-venereologica, 85(2).
  • Enfermedades de transmisión sexual (ETS) – Síntomas y causas – Mayo Clinic. (2019). Retrieved 11 July 2020, from https://www.mayoclinic.org/es-es/diseases-conditions/sexually-transmitted-diseases-stds/symptoms-causes/syc-20351240
  • Hongos. (2020). Retrieved 11 July 2020, from https://www.aego.es/enfermedades/vulvovaginitis/hongos