7 consigli per abbinare un girocollo o choker

I girocolli sono accessori che hanno il potere di trasformare completamente il look. Modelli semplici e altri stravaganti sono tornati dagli anni '90 per diventare pezzi classici.
7 consigli per abbinare un girocollo o choker

Ultimo aggiornamento: 21 dicembre, 2022

Le collane sono accessori che possono accompagnare stili pudici o outfit irriverenti. Non perdono validità, anzi alcuni modelli si rinnovano e si adeguano al presente. È il caso del girocollo, collarino o choker, un pezzo che possiamo combinare in diversi modi.

Trovate questi girocolli in metallo, pelle, plastica e strass; è proprio la variabile dell’accessorio la loro principale attrattiva. Sebbene si possano indossare da soli, possono anche essere abbinati a uno o più giri di catene.

Il segreto per ottenere il look giusto è scegliere il girocollo appropriato e saperlo integrare nell’outfit; essere eccessivamente creative sarebbe controproducente. Vediamo come sfruttare questo tipo di collana.

Cos’è un girocollo o choker?

Secondo il glossario della moda i girocolli sono collane corte che fasciano in modo aderente la parte centrale o inferiore del collo. Le origini di questi pezzi risalgono agli anni ’90, motivo per cui ora si considerano un accessorio vintage.

La dinamica di accettazione dei girocolli mostra che si tratta di un prodotto classico, poiché la sua rotazione nel tempo lo fa durare sul mercato.

Questi accessori, che racchiudono il retrò con tocchi di contemporaneo, aggiungono punti a qualsiasi outfit. Conferiscono quasi uno stile regale, poiché fanno parte dei gioielli preferiti dalle nobildonne.

Potrebbe interessarvi anche: Accessori per ragazze: 4 nuove tendenze

Consigli per la scelta del girocollo

7 consigli per abbinare un girocollo
Scegliete il girocollo in base al vostro outfit.

I girocolli non vanno indossati con leggerezza. Per creare accostamenti speciali è necessario tenere conto di diversi aspetti. Uno degli elementi da considerare è l’occasione: in base ad essa si seleziona lo stile del girocollo.

Allo stesso modo, la scollatura è influente nella scelta della collana. Gli abiti senza spalline si prestano a girocolli sottili e larghi. Se si tratta di una camicetta con scollo a “V”, aggiungete una catenella semplice e lunga al girocollo che scenda sotto la scollatura.

Quando indossate una camicia con collo tondo o quadrato, sono ideali i girocolli corti con un ciondolo al centro. Per le bluse a collo alto, è meglio saltare i girocolli perché appesantiscono l’outfit.

I capelli raccolti sono l’acconciatura ideale per mettere in risalto un choker.

Modi per combinare un girocollo

La chiave per abbinare un girocollo è moderare gli accessori, altrimenti forzereste il look e l’ultima cosa che farete sarà mettere in risalto l’accessorio. Esaminiamo diverse possibilità nell’uso di questo accessorio.

1. Perle romantiche

Chi cerca raffinatezza può approfittare di un girocollo “fantasma”, cioè di quelli realizzati con nylon trasparente e solo una perla o un ciondolo. Funziona perfettamente con scollature aperte in toni nude e abbinati ad un paio di orecchini discreti.

Se volete inserire altri pezzi oltre al “fantasma”, prendete in considerazione catene d’oro o d’argento, purché siano sottili.

2. Girocollo rock

Jeans strappati, giacche di pelle e stivali sono altrettanto adatti ad un bel girocollo. Preferite i modelli che consentano più di un giro intorno al collo. E per uno stile super rocker, aggiungete collane metalliche o accostatelo alla sobrietà del nero.

3. Provate il pizzo

Un modo per esaltare l’aspetto di capi in tinta unita con scollature pronunciate è sfoggiare girocolli in pizzo. Sono modelli insoliti e abbastanza suggestivi per l’unicità del tessuto.

4. Gli “infiniti”

Questo è il nome dato alle collane che permettono diversi giri e finiscono strette al collo. Quelle in tessuto ti permettono di finire l’ultimo giro con un fiocco al centro. Sono adatti a questo modello gli abiti corti e svasati.

5. Plastica classica

Insieme al tradizionale camoscio nero, i girocolli in rete di plastica evocano la moda anni ’90. Li trovate di tutti i colori e sono il tocco irrinunciabile in un outfit festaiolo.

girocollo con piume verdi
Esistono tanti stili di girocollo, quante sono le tendenze della moda.

6. Argento o oro?

Entrambi colpiscono nel segno! I girocolli in oro o argento si abbinano bene con altri ciondoli, purché i disegni siano minimalisti. Gli accessori metallici e stretti al collo sono ideali in caso di abbigliamento formale.

7. Pietre e abiti

Per le occasioni di gala, girocolli disegnati con pietre preziose, anche di dimensioni importanti, mettono in risalto l’abito e bilanciano il “protagonismo” del gioiello, dell’abito e di chi lo indossa. Gli abiti fluidi ammettono anche l’uso di girocolli con pietre, perle e altri cristalli.

Incorporati all’abito: un altro modo per abbinare il girocollo

Ogni giorno emerge una nuova tendenza e i girocolli non sfuggono a questo gioco. Un altro modo che l’industria tessile ha trovato per lanciare i girocolli è quello di renderli una parte dell’abito.

Quindi, è comune vedere camicette, crop top o bluse con un nastro in alto, per regolare il collo e simulare una collana. È un modo per sfoggiare un look completo, con il quale, oltre a un capo, si ottiene un accessorio che non passa mai di moda.

Potrebbe interessarti ...
Quali accessori usare in base all’outfit
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Quali accessori usare in base all’outfit

Nelle righe che seguono vi suggeriamo alcuni trucchi utili per sapere quali accessori usare in base a quello che si indossa.




Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.