Tachicardia: 5 modi naturali per tenerla sotto controllo

Per prevenire e curare la tachicardia, è necessario migliorare lo stile di vita. Ecco alcune abitudini e rimedi che possono aiutare.
Tachicardia: 5 modi naturali per tenerla sotto controllo

Ultimo aggiornamento: 26 febbraio, 2022

Sentire il battito cardiaco accelerato può essere motivo di preoccupazione. Se il sintomo diventa ricorrente, sarà fondamentale sottoporsi a esami medici per stabilire la causa. Come si può tenere sotto controllo la tachicardia? Naturalmente occorre seguire le indicazioni del medico, tuttavia alcune abitudini e rimedi naturali possono aiutare ad alleviarla.

La tachicardia si avverte quando il battito cardiaco è più veloce del normale, e spesso è  accompagnata da vertigini, nervosismo e affaticamento. Può essere causata da un forte stato di ansia o stress, ma è anche un campanello d’allarme per cardiopatie, insufficienza cardiaca o disturbi della pressione. Scopriamo come tenerla sotto controllo.

Controllare la tachicardia: 5 consigli

I metodi naturali per controllare la tachicardia sono da considerare un complemento alla terapia indicata dal medico. Una volta ricevuta una diagnosi e una cura, i seguenti consigli aiutano a tenerla sotto controllo e a prevenire le crisi.

1. I cibi ricchi di potassio

Cibi ricchi di potassio per controllare la tachicardia.

Come in ogni trattamento naturale, il cibo è la base. Nel caso specifico della tachicardia, il consiglio è di aumentare il consumo di fonti di potassio. La carenza di questo minerale è, infatti, uno dei fattori scatenanti dei problemi cardiaci.

Alcuni alimenti che lo forniscono sono:

  • Banana.
  • Mela verde.
  • Avocado.
  • Noce di cocco.
  • Melone.
  • Pomodoro.
  • Avena.
  • Semi e noci.
  • Legumi.

2. Gli infusi naturali che aiutano a controllare la tachicardia

Esiste un’ampia varietà di piante che consentono di controllare la tachicardia in modo naturale. I loro principi attivi migliorano la circolazione e aiutano a regolare l’attività del sistema nervoso. Scegliete tra:

Come si preparano?

Versate un cucchiaino dell’erba scelta in una tazza di acqua bollente. Mettete un coperchio e lasciate in infusione per 10 minuti. Al termine, filtrate con un colino e consumate. A scelta, potete addolcire con stevia o miele.

3. Massaggio al torace

I massaggi al torace sono ideali per controllare la tachicardia in un momento di ansia. Vi consigliamo di utilizzare un olio essenziale dalle proprietà aromatiche e rilassanti per potenziarne gli effetti. Eseguitelo in questo modo:

  • Sdraiati sulla schiena, preferibilmente sul divano o sul letto, appoggiate la mano sul petto nudo.
  • Applicate una leggera pressione con il palmo, in modo che il massaggio non sia superficiale, ma che possiate mobilitare delicatamente il tessuto che si trova sulle costole.
  • Realizzate dei cerchi come se aveste un orologio sul petto, seguendo lentamente la direzione delle lancette.
  • Ripetete questo movimento per circa 5 minuti, o fino a quando non ne avrete più bisogno. Evitate di alzarvi all’improvviso.

4. Evitate il consumo di stimolanti

Evitare il consumo di sostanze stimolanti come il caffè.

Una delle principali cause della tachicardia è il consumo abituale di cibi e sostanze stimolanti. Spesso non siamo consapevoli di come alcune sostanze aumentino la frequenza del battito cardiaco. Alcune delle più comuni sono:

  • tè nero.
  • Tabacco.
  • Bevande alcoliche.
  • Bevande a base di cola.
  • Caffè.
  • Bevande energetiche.

5. Esercizio

Non è un segreto che l’esercizio fisico abbia molteplici benefici sulla salute cardiovascolare. Pertanto, viene spesso raccomandato come misura per controllare la tachicardia, in aggiunta alle cure mediche e alla dieta.

L’attività fisica migliora la circolazione e rafforza il muscolo cardiaco. Favorisce inoltre la riduzione del colesterolo alto e della pressione arteriosa. Aiuta a prevenire il sovrappeso e l’obesità, fattori legati al rischio cardiovascolare.

Scegliete tra:

  • Yoga e Pilates.
  • Camminata di almeno 20 minuti.
  • Esercizi in palestra.
  • Nuoto.
  • Bicicletta.

I benefici dell’acqua fredda

L’acqua fredda offre interessanti effetti terapeutici. Non solo aumenta la sensazione di energia, ma riattiva anche la circolazione sanguigna e regola la temperatura corporea. Pertanto, può essere sfruttata come rimedio contro la tachicardia.

In questo caso, applicate un getto di acqua fredda su viso e occhi per 10 secondi. Se state affrontando una crisi con aumento della frequenza cardiaca, bagnate le braccia con acqua fredda o applicate un impacco sulla zona del cuore.

Tachicardia: qualche consiglio in più

  • Oltre a questi consigli, alcuni esperti ritengono che la respirazione profonda per 3 o 5 minuti possa aiutare a controllare la tachicardia.
  • Un ultimo trucco è quello di tossire 5 volte all’inizio della crisi perché stimola il nervo vago e riduce la frequenza cardiaca.

La maggior parte dei casi di tachicardia o palpitazioni non sono da considerare gravi, né nascondono una malattia importante. Se il sintomo è persistente o compare in modo intermittente, è il caso di farsi visitare dal medico.

This might interest you...
Aritmie cardiache, tutto quello che c’è da sapere
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Aritmie cardiache, tutto quello che c’è da sapere

Non tutte le aritmie cardiache sono uguali e ognuna richiede un diverso trattamento. Scoprite alcuni fatti interessanti sull'argomento.