9 consigli per prendersi cura dei denti

· 14 luglio 2017
Per prendersi cura dei denti, oltre a garantire essi un'igiene adeguata, dobbiamo tenere in considerazione che esistono determinati alimenti e prodotti che possono essere dannosi per la nostra dentatura.

Tutti noi dovremmo prenderci cura dei denti sin da piccoli, così da prevenire problemi quali carie, gengivite, afte, tartaro o infezioni.

In questo modo, riusciremo ad avere denti belli e sani e ad evitare molti problemi e costose visite dal dentista.

Scoprite in questo articolo i 9 migliori consigli per prendervi cura della vostra dentatura grazie ad una corretta alimentazione, a buone abitudini e a rimedi naturali.

Prendersi cura dei denti in modo naturale

Per prendersi cura dei propri denti in modo naturale, bisogna tenere in considerazione diversi fattori che influiscono sul loro aspetto e sulla loro salute:

  • L’alimentazione.
  • L’igiene.
  • Il dentifricio.
  • I prodotti sbiancanti.

Se cominciamo un trattamento che tenga in considerazione tutti questi fattori, otterremo risultati profondi e visibili in poco tempo e riusciremo a prevenire disturbi dentali e orali a lungo termine.

1. Evitare lo zucchero

Sappiamo tutti che lo zucchero bianco ha effetti dannosi sulla nostra salute e su quella dei nostri denti. Tuttavia, dobbiamo conoscerne bene gli effetti per eliminarlo del tutto dalla nostra dieta.

Il nostro organismo ha bisogno di calcio per assimilare lo zucchero bianco, dunque sottrarrà questo minerale dagli alimenti ingeriti oppure da dove è presente, come, ad esempio, dai denti e dalle ossa.

Lo zucchero, inoltre, acidifica il corpo e, in particolare, la bocca, condizione che ci predispone a soffrire di ogni tipo di disturbo dentale.

Possiamo sostituire lo zucchero con:

  • Miele, sciroppo di acero o di agave
  • Zucchero di cocco
  • Xilitolo.

2. Combattere l’acidità

L’acidità gastrica di cui soffrono molte persone danneggia la salute orale a causa degli acidi provenienti dallo stomaco che alterano il pH della saliva.

Per regolare l’acidità, dovremmo condurre un’alimentazione molto alcalina, ricca di verdure fresche, frutta secca e semi.

3. Usare il filo interdentale

Molte persone non usano il filo interdentale, sebbene tale abitudine sia fondamentale per prendersi cura della dentatura.

Dobbiamo farlo tutti i giorni per eliminare i residui di cibo che rimangono tra i denti e prevenire, dunque, il tartaro e le infezioni.

4. Scegliere un dentifricio adeguato

Consigliamo di evitare la maggior parte dei dentifrici industriali perché contengono solfati che danneggiano in modo progressivo il pH e la flora della bocca rendendola vulnerabile a qualsiasi infezione.

Esistono dentifrici naturali privi di queste sostanze e aromatizzati con oli essenziali.

Possiamo anche elaborarli in casa unendo i seguenti ingredienti:

  • Argilla bianca ad uso orale.
  • Bicarbonato di sodio.
  • Cannella di Ceylon in polvere
  • Foglia di menta secca e triturata.
  • Stevia in polvere.

5. Attenzione ai collutori

I collutori convenzionali contengono alcol e altri componenti troppo aggressivi per i denti.

  • Se vogliamo rinfrescarci e avere un buon sapore in bocca, possiamo provare a fare dei gargarismi con oli essenziali diluiti in acqua. 
  • Consigliamo di unire gli oli di menta e limone.

Tuttavia, dovremo assicurarci che siano oli essenziali adatti al consumo e non essenze sintetiche nocive per la salute.

6. Carbone attivo per sbiancare

Il miglior rimedio naturale per sbiancare i denti senza danneggiare lo smalto è il carbone attivo vegetale, una polvere di colore nero che, nonostante l’aspetto, è in grado di sbiancare i denti.

Ciò si deve alla sua capacità di assorbire le tossine e le particelle e di rimuoverle.

Potremo pulirci i denti con il carbone attivo vegetale un giorno alla settimana  per notarne i benefici sbiancanti.

7. Gargarismi con olio

La tecnica dei gargarismi a base di olio è positiva sia per prendersi cura della dentatura che della salute in generale. 

Avremo solo bisogno di olio di sesamo o di cocco e di alcuni minuti ogni giorno per seguire i passaggi descritti in questo articolo.

8. Fonti di calcio

Nella nostra dieta non può mancare il calcio per rafforzare i denti. Troveremo questo minerale nei seguenti alimenti:

  • Latticini.
  • Merluzzo.
  • Sardine.
  • Sesamo.
  • Broccoli.
  • Mandorle.
  • Fagioli.
  • Prezzemolo.
  • Spinaci.

9. Tè verde con stevia

Infine, consigliamo di assumere ogni giorno, a metà mattina o nel pomeriggio, un infuso di tè verde addolcito con stevia.

  • Il tè verde fa particolarmente bene a denti e gengive grazie al suo apporto di catechine, ovvero potenti antiossidanti.
  • Si consiglia di assumerlo lontano dai pasti per non rendere difficile l’assimilazione del ferro.
  • La stevia, d’altra parte, previene le carie, la gengivite e le ulcere orali.
Guarda anche