Consumare meno elettricità: 7 consigli

· 5 giugno 2018
Alcune pratiche possono aiutarci a ridurre significativamente il consumo di energia e, pertanto, l'ammontare della bolletta. Ne presentiamo alcune a seguire 

In questo articolo vi presentiamo alcuni consigli che vi aiuteranno a consumare meno elettricità. In questo modo, oltre a proteggere l’ambiente, potrete diminuire considerevolmente l’ammontare delle vostre bollette.

Consigli per consumare meno elettricità

Se vi è arrivata la bolletta dell’elettricità e il consumo è stato superiore a quello del mese anteriore, fate attenzione ai seguenti consigli. Non occorre restare al buio né andare a dormire prima; è sufficiente mettere in atto determinate abitudini e modificarne altre ad esempio:

1. Rivolgersi a un professionista

Elettricista

Questo consiglio può sembrare fuori luogo poiché implica spendere in più; tuttavia, si tratta di un investimento a lungo termine. Un professionista potrà indicarvi se vi sono delle fughe d’aria nelle finestre, se i termosifoni o gli apparecchi elettrici funzionano correttamente o se un dispositivo sta consumando più energia del dovuto.

Leggete anche: Filosofia orientale per risparmiare

2. Elettrodomestici efficienti

Qualora il tecnico vi indichi che un elettrodomestico sta consumando più elettricità del dovuto, forse è il momento ideale per comprarne uno più moderno che vi permetta di risparmiare elettricità.

Fate attenzione all’etichetta di efficienza energetica degli elettrodomestici. La scala di efficienza energetica comprende categorie che vanno dalla lettera A fino alla lettera G, dove la prima è quella a maggior rendimento. Questa informazione è presente in quasi tutti gli elettrodomestici, come frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, lavatrici, asciugatrici e persino nelle lampadine.

Nonostante gli elettrodomestici efficienti possano essere un po’ costosi, possono aiutarvi a ridurre considerevolmente la vostra bolletta.

3. Isolare porte e finestre

Porta e finestra isolate

Potete farlo voi oppure contattare qualcuno, ma è importante che porte e finestre siano ben isolate per evitare che si disperda il calore o il fresco. Una pistola di silicone, un po’ di stucco e qualche fascetta imbottita con dell’adesivo possono essere sufficienti a isolare la casa; tuttavia non sono gli unici metodi per ottenere questo risultato.

Potete collocare tende o cuscini che aiutino a isolare termicamente la casa. Per esempio, in inverno, le tende serviranno a evitare dei “punti freddi”; così come in estate possono evitare che entri il calore da fuori. Aprite le finestre e le persiane quando cala il sole per ventilare l’abitazione.

4. Usare bene gli elettrodomestici

La maggior parte del consumo mensile di elettricità proviene dagli elettrodomestici. Potete consumare meno elettricità usandoli in modo più efficiente. Per esempio, dovete scongelare il freezer (che consuma più energia) quando lo strato di ghiaccio è superiore ai 5 mm. Inoltre, assicuratevi che si chiude bene.

Nel caso della lavatrice, usate programmi brevi con acqua fredda o aspettate di avere una quantità sufficiente di vestiti per riempirla; lo stesso vale con la lavastoviglie. D’altra parte, quando stirate, non mettete il ferro da stiro al massimo e staccate la spina appena terminate di usarlo.

Per quanto riguarda il forno, preparate più piatti contemporaneamente. Un altro fattore importante del consumo di energia è lo “stand by” dei televisori, delle apparecchiature audio o dei computer. Continuano a consumare elettricità anche quando non li state utilizzando. Per questo motivo, la cosa migliore da fare è spegnerli appena finiamo di usarli. Non occorre staccare la spina.

5. Lampadine a basso consumo

Lampadine a basso consumo

Se desiderate consumare meno elettricità, a mano a mano che esaurite quelle che avete in casa, vi consigliamo di comprare lampadine a basso consumo o LED. Sono più costose, ma il rendimento è superiore e hanno una durata di vita di più di 10.000 ore, inoltre non emettono calore.

Oltre a prestare attenzione al tipo di lampadina che avete in casa, è consigliabile spegnere quelle che non state utilizzando. Spegnete la luce ogni volta che uscite da una stanza. Aprite tende e finestre per sfruttare al massimo la luce solare.

Imparate: Metodo giapponese per risparmiare

6. Fate la doccia in fretta

È molto piacevole restare sotto il getto d’acqua calda dopo una frenetica giornata di lavoro, aiuta a rilassarsi e a decontrarre i muscoli. Tuttavia, quest’abitudine comporta un grande dispendio elettrico. Dunque, una doccia d’acqua calda non deve superare i 7 minuti.

Abbassate la temperatura dello scaldabagno. Nonostante la media preimpostata sia di 60 ºC, abbassatela a 40 °C. Regolate l’acqua calda con  acqua fredda.

7. Non climatizzare la casa “a vuoto”

Condizionatore

È vero che fa piacere a tutti arrivare a casa e trovare una temperatura ideale, che sia in inverno o in estate. Tuttavia, non dobbiamo lasciare accesi i termosifoni o l’aria condizionata, poiché il consumo di energia finisce per essere davvero cospicuo.

Accendete questi apparecchi solo appena arrivate a casa. Occorre ricordare che esistono delle applicazioni per controllare gli elettrodomestici. Per esempio, alcune applicazioni permettono di farli accendere 20 minuti prima del nostro arrivo a casa. Alcuni elettrodomestici possono essere programmati affinché si azionino a una determinata ora.

Immagine principale per gentile concessione di © wikiHow.com

Guarda anche